Lo studio Foster + Partners per l'Einstein Museum di Gerusalemme | Ingegneri.info

Lo studio Foster + Partners per l’Einstein Museum di Gerusalemme

wpid-17038_einsteinmuseum.jpg
image_pdf

Lo studio Foster + Partners ha diffuso la prima immagine di un progetto in fase di sviluppo per il futuro Einstein Museum, che sarà ospitato all’interno della Università Ebraica di Gerusalemme, precisamente nel Mount Scopus Campus, l’edificio principale dell’istituzione universitaria.

Sviluppata in collaborazione con il Presidente di Israele, l’ufficio del Primo ministro e l’Università, la struttura rappresenterà una novità architettonica di grande importanza per la città di Gerusalemme: sarà un centro per la divulgazione e la ricerca scientifica che documenterà l’importanza e l’eredita culturale dell’opera di Einstein, nel segno del suo particolarissimo rapporto con l’ebraismo.

Ad un primo sguardo, il progetto si presenta come una celebrazione della luce: un edificio sferico che ‘custodisce’ un anfiteatro, orientato su un tappeto di giroscopi. Orientandosi in funzione della luce solare, gli specchi rifletteranno quest’ultima su uno schermo nero, generando così giochi luminosi spettacolari, compresa una ‘stella luminosa’ al di sopra della struttura.

Pensato per stimolare la curiosità e l’esplorazione dello spazio, il museo avrà una facciata in pietra profilata che rivelerà da diversi punti di vista il volto di Einstein. Anche all’interno la luce giocherà un ruolo fondamentale, nonché unificatore tra i diversi spazi, ciascuno caratterizzato da tecnologie di illuminazione differenti che si richiameranno alle diverse teorie scientifiche sviluppate dal premio Nobel.

Una prima versione dei modelli del progetto è presentata all’interno della tradizionale Summer Exhibition 2013 della Royal Academy of Arts britannica, inauguratasi ieri e aperta fino al 18 agosto 2013.

Copyright © - Riproduzione riservata
Lo studio Foster + Partners per l’Einstein Museum di Gerusalemme Ingegneri.info