Millennium Tower: la “torre pendente” di San Francisco continua ad affondare | Ingegneri.info

Millennium Tower: la “torre pendente” di San Francisco continua ad affondare

Le sue fondazioni hanno già ceduto di 43 cm in otto anni e la torre continua a pendere. Nonostante il grattacielo risulti sicuro anche in caso di sisma, cominciano ad emergere alcune soluzioni ingegneristiche per riportare il Millennium Tower in posizione verticale

© derrickcarvajal via Instagram
© derrickcarvajal via Instagram
image_pdf

Uno dei più alti grattacieli di San Francisco, il Millennium Tower, torre residenziale con appartamenti di lusso, mostra evidenti cedimenti alle sue fondazioni fin dalla costruzione. A rivelarlo è il San Francisco Chronicle nell’agosto 2016, quando fu registrato un abbassamento della struttura con conseguente inclinazione verso nord-ovest. Successive analisi ingegneristiche hanno però dichiarato che l’edificio è sicuro anche se continuerà a sprofondare. Oggi, a distanza di un anno, le indagini confermano la stessa tesi nonostante la torre stia affondando più velocemente del previsto, ma c’è comunque una prospettiva futura.

Il grattacielo di 58 piani, soprannominato “torre pendente di San Francisco”, è infatti sceso già di un altro pollice negli ultimi sette mesi, raggiungendo un abbassamento complessivo di 17 pollici (43 cm) ancora più pronunciato verso nord, ove persiste un’inclinazione di 14 pollici (35,5 cm) in copertura, due in più rispetto a gennaio. La buona notizia, soprattutto per i residenti che hanno visto crollare il valore dei propri appartamenti, è che due studi di ingegneria, assunti dallo sviluppatore Millennium Partners (società che gestisce il grattacielo), hanno proposto una soluzione che potrebbe rendere stabile l’edificio e riportarlo in posizione verticale. Tuttavia è stato concluso proprio in questi giorni che la struttura in caso di sisma potrà resistere fino ad un terremoto di magnitudo 8 (fonte San Francisco Chronicle).

Le fondazioni di tutti i grattacieli si stabilizzano nel corso tempo e possono cedere fino ad uno massimo di 10-15 cm durante la loro vita. Nel caso del Millennium Tower però, costruito tra il 2005 e il 2009 su progetto di Handel Architects, pare che vi sia un problema che coinvolge i 900 pali di fondazioni, non ancorati nel sottosuolo. Essi infatti sono lunghi solo 28 metri, ben al di sotto dei 61 metri necessari per raggiungere il fondale roccioso (l’edificio sorge su un terreno argilloso, appena fuori dal litorale originale della baia di San Francisco). Con la perforazione di 50-100 nuovi pali spinti fino allo strato roccioso, affermano i due consulenti Lera Consulting Structural Engineers e DeSimone Consulting Engineers sarà possibile riportare il grattacielo alla sua posizione originale, con una spesa che si aggira attorno ai 100-150 milioni di dollari (fonte San Francisco Chronicle).

© Daniel Ramirez via Flickr

© Daniel Ramirez via Flickr

Come spesso succede in questi casi manca però un accordo su chi debba pagare, dal momento che lo sviluppatore Millennium Partners ha dato la colpa dello sprofondamento alla costruzione di una grande stazione sotterranea in fase di completamento proprio accanto al grattacielo, il Transbay Transit Center. L’estrazione di molta acqua dal suolo durante il cantiere potrebbe avere indebolito e destabilizzato il terreno sotto la Millennium Tower spingendola a scivolare più in profondità. Tuttavia, una relazione ingegneristica stilata da Arup nel 2010, prima che iniziassero gli scavi della stazione, racconta che la torre era già scesa di circa 25 cm.
Inutile dire infine che sono state sporte tante denunce e aperte altrettante inchieste soprattutto per la svalutazione degli appartamenti. Del resto in diversi punti dell’edificio sono evidenti crepe e cedimenti, in particolare nell’angolo nord-ovest del seminterrato e dell’ascensore, e nella platea di fondazione in cemento armato, stressata in diversi punti.

Leggi anche: Grattacieli: i segreti di Adrian Smith, padre degli edifici più alti del mondo

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Millennium Tower: la “torre pendente” di San Francisco continua ad affondare Ingegneri.info