NOI Techpark a Bolzano: il focus tecnologico sull’involucro | Ingegneri.info

NOI Techpark a Bolzano: il focus tecnologico sull’involucro

NOI Techpark è il nuovo centro dell’innovazione di Bolzano, edificio NZEB firmato da Claudio Lucchin & Architetti Associati e Chapman Taylor Italia, con un involucro efficiente ad alte prestazioni in cui si distinguono 2 tipologie differenti di sistema di facciata continua in ragione della differente esposizione di ciascuna. Tutti i dettagli

NOI Techpark - courtesy Schuco Italia
NOI Techpark - courtesy Schuco Italia
image_pdf

Non è solo un edificio NZEB il NOI Techpark di Bolzano, dove NOI sta per Nature Of Innovation. E’ infatti un progetto di recupero industriale, un luogo che ha riconquistato il suo valore e anzi ne ha acquistato ancor più. Un involucro efficiente dove idee e innovazione prendono forma e da dove si punta a diffondere e condividere con la collettività una cultura della tecnologia e dell’efficienza a tutto tondo a servizio dell’uomo, che accoglie spazi di coworking, un teatro all’aperto, un parco, un ristorante/bar e sale congressi, a un passo da Fiera Bolzano. Ecco il focus sull’involucro efficiente della struttura, grazie alle dichiarazioni esclusive di Schüco Italia, raccolte da Fabrizio Aimar.

Completato nel 2018, il NOI Techpark sorge a Bolzano (Trentino – Alto Adige) nell’area occupata dall’ex stabilimento metallurgico “Alumix”, luogo in cui negli anni Trenta e Quaranta del secolo scorso si lavoravano circa i due terzi della produzione annuale di alluminio italiano. L’edificio, ex proprietà dell’azienda metallurgica Montecatini, possiede un volume complessivo di 201.480 m3. A seguire il focus tecnologico sull’involucro, reso possibile grazie all’approfondimento tematico offerto da Schüco Italia.

NOI Techpark: le facciate, tra caratteristiche e prestazioni

Nella commessa altoatesina si distinguono 2 tipologie differenti di facciate. Per quanto concerne l’involucro architettonico interamente vetrato, questi è realizzato impiegando 2 tipi di sistema di facciata continua, con tecnologia a montanti e traversi (profili da 50 mm). Tali facciate presentano una diversa caratteristica costruttiva, in ragione della differente esposizione di ciascuna.

Facciate Nord, Est ed Ovest

Le facciate a Nord, ad Est e ad Ovest, infatti, sono realizzate in un sistema misto ad elevato isolamento termico, noto come Schüco FW 50.SI (Super Insulation). Esso prevede copertine in allumino, esterne e orizzontali, oltre ad una fuga verticale, sigillata tra i vetri. A Sud, invece, questa è realizzata adottando il sistema di facciata strutturale Schüco FW 50 SG.SI (acronimo di Structural Glazing, Super Insulation).

Su entrambe le tipologie di facciata, oltre ai tamponamenti vetrati fissi, sono inseriti anche elementi apribili a sporgere. Queste sono dotate di vetro strutturale incollato, appartenenti al sistema costruttivo denominato Schüco AWS 114 SG.SI, così come di un attuatore elettrico per la movimentazione. Il valore di trasmittanza termica della struttura a telaio e ad anta apribile è pari a Uf = 1,4 W/m²K. Tali elementi apribili hanno la caratteristica di offrire un’anta completamente vetrata, senza profili esterni in alluminio.

NOI Techpark - courtesy Schuco Italia

NOI Techpark – courtesy Schuco Italia

Facciate Ovest, Nord, Est a fasce orizzontali, in vetro e pannelli opachi

La costruzione altoatesina è realizzata con un sistema misto.

Nelle zone “vision”, ovvero nelle fasce di facciata con vetro trasparente, è presente una fuga verticale tra i vetri di 20 mm, sigillata con silicone resistente ai raggi UV. I traversi orizzontali, invece, sono provvisti di chiusura, con profili di copertina esterna da 50 mm e relative guarnizioni di tenuta.

Le facciate continue a montanti e traversi sono realizzate in sistema ad elevato isolamento termico, noto come Schüco FWS 50.SI (Super Insulation). Il listello isolante, che costituisce il taglio termico, è prodotto in materiale coestruso rigido e morbido, ad alte prestazioni in termini d’isolamento termico. I profili dei montanti sono di 150 mm di profondità, mentre quelli del traverso hanno una dimensione di 155 mm. Il pacchetto totale della facciata, dunque comprensivo del vetro camera o del pannello cieco, risulta essere di 220 mm.

Ecco, a seguire, il valore di trasmittanza termica degli elementi costituenti il telaio di facciata:

  • traversi, con copertine esterne Uf = 0,9 W/m²K;
  • montanti, con sigillatura esterna Uf = 1,0 W/m²K.

Il vetro camera è del tipo triplo, con spessore complessivo di 54 mm, e risulta così composto:

  • vetro esterno 8 mm Temperato
  • camera gas Argon 16 mm
  • vetro centrale 4 mm Temperato
  • camera gas Argon 20 mm
  • vetro interno 6 mm Temperato

con una trasmittanza termica Ug pari a 0,6 W/m²K.

La trasmittanza termica lineare dei canalini, infine, si attesta a Ψ = 0,038 W/mK (canalini di tipo termico).

NOI Techpark - courtesy Schuco Italia

NOI Techpark – courtesy Schuco Italia

Per quanto concerne le fasce orizzontali cieche, invece, queste si presentano tamponate con pannelli metallici isolati, aventi spessore di 54 mm.

Tali pannelli sono stati realizzati seguendo la successiva stratigrafia:

  • lamiera interna in alluminio, sp. 20/10 di mm;
  • materassino coibente in lana di roccia, densità 80 Kg/m³;
  • lamiera esterna in acciaio, sp. 30/10 di mm;
  • telaio perimetrale del pannello, realizzato con listello in Purenit;
  • chiusura perimetrale del pannello, con nastro per barriera al vapore.

La trasmittanza termica del pannello composto, descritto come sopra, è pari a Up = 0,64 W/m²K.

Nella parte interna della zona pannellata e per tutta la profondità dei profili di facciata, l’intercapedine è stata saturata con lana di roccia, chiusa con tavola in legno (sp. 19 mm) e ulteriore chiusura metallica in lamiera di alluminio (sp. 20/10 di mm). La trasmittanza termica del pannello, il cui spessore complessivo si attesta a 222 mm, è invece pari a Up = 0,17 W/m²K.

Sempre nelle zone cieche in esterno, sui profili delle copertine orizzontali e sul pannello metallico, è fissata una struttura leggera composta da lamiere in acciaio e presso-piegati in alluminio. Su di essa, è stato realizzato un cassonetto aggettante, fabbricato con pannelli in “schiuma di alluminio” avente profondità di 338 mm. Tale soluzione architettonica mette in evidenza le fasce orizzontali, sia vetrate che cieche, enfatizzando così la scansione delle facciate.

NOI Techpark - courtesy Schuco Italia

NOI Techpark – courtesy Schuco Italia

Facciata Sud

Questa facciata, al contrario dell’altra tipologia, è del tipo a tutto vetro. Il vetro camera è distribuito infatti su tutta la superficie della facciata continua, anche davanti ai solai, rendendola dunque un elemento completamente omogeneo. Circa il valore della trasmittanza termica del telaio di facciata, i montanti e i traversi con sigillatura esterna presentano una Uf = 1,0 W/m²K. Tale facciata, del tipo Schüco FWS 50 SG.SI, si sviluppa in posizione inclinata di circa 2°, con il vetro esterno rivolto verso il basso.

Il vetro camera triplo di cui è composta, avente spessore di 60.76 mm, possiede la seguente stratigrafia:

  • vetro esterno 8 mm Temperato
  • camera gas Argon 20 mm, contenente frangisole a lamelle inclinate in posizione fissa
  • vetro centrale 4 mm Temperato
  • camera gas Argon 20 mm
  • vetro interno 2 mm Temperati

con una trasmittanza termica Ug pari a 0,5 W/m²K.

La trasmittanza termica lineare dei canalini, invece, si attesta a Ψ = 0,038 W/mK (canalini di tipo termico).

Tali scelte hanno compartecipato al raggiungimento dell’obiettivo di un edificio ad energia quasi zero (NZEB). Infatti, a NOI Techpark è stata riconosciuta la certificazione Gold del protocollo LEED v4 ND Plan (for Neighborhood Development Plan) da parte del Green Building Council. Tale protocollo non tiene meramente conto dei singoli edifici, ma allarga il processo valutativo all’intero quartiere, dunque esaminandone la posizione e i collegamenti, i materiali e il design, le infrastrutture verdi e il costruito, così come il processo progettuale e l’innovazione. Si ricorda che il punteggio ottenuto per la classificazione Gold deve essere ricompreso nel range tra 60 e 79. 

Per maggiori informazioni, consultare il sito del NOI Techparck

Per ulteriori dettagli su Schuco, consultare il sito.

Crediti

Committente: Business Location Südtirol – BLS SPA;

Progetto architettonico: Claudio Lucchin & Architetti Associati; Chapman Taylor Italia;

Direzione lavori: Claudio Lucchin & Architetti Associati;

Sistemi per l’involucro trasparente: Schüco Italia;

Sviluppo, progettazione ed installazione: Base S.p.a. Bassano Serramenti e Metall Ritten.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
NOI Techpark a Bolzano: il focus tecnologico sull’involucro Ingegneri.info