Oceanwide Center: facciate all'italiana per i due grattacieli | Ingegneri.info

Oceanwide Center: facciate all’italiana per i due grattacieli

Gruppo Permasteelisa si aggiudica la maxi commessa per realizzare le facciate delle due torri progettate da Foster + Partners e destinate a diventare un nuovo simbolo iconico per la città californiana

Render
Render
image_pdf

L’italiana (ma con varie sedi nel mondo) Permasteelisa si è aggiudicata una maxi commessa per la realizzazione delle facciate delle due nuove torri che caratterizzeranno l’iconico Oceanwide Center nel centro di San Francisco. La commessa durerà complessivamente 4 anni, dalla fase di progettazione fino alla produzione e all’installazione finale; il progetto sarà realizzato dalle controllate Permasteelisa North America e Josef Gartner rispettivamente in America e Germania, con il supporto del quartier generale italiano a Vittorio Veneto e di altre realtà del Gruppo.

Il nuovo Oceanwide Center è un complesso che ospiterà diverse destinazioni d’uso e si trova nella Transbay area, all’incrocio tra First e Mission. Progettato da Foster + Partners e sviluppato da Oceanwide Holdings, il nuovo complesso sarà composto da 2 grattacieli per una superficie complessiva di 93.000 m2 di uffici e 265 appartamenti, oltre ad un hotel di lusso con 171 camere.

La torre più alta, che affaccia su First Street, raggiungerà i 277 metri di altezza e diventerà la seconda più alta di San Francisco. Il grattacielo di 61 piani ospiterà uffici e appartamenti, e sarà caratterizzato da un curtain wall composto da una struttura a maglia diagonale in acciaio rientrante rispetto al filo di facciata, con vetri high-performance a tutta altezza e profili in alluminio customizzati. Complessivamente, saranno installati 11.500 moduli di facciata per una superficie totale di 67.800 m2. La facciata giocherà un ruolo determinante nel raggiungimento del rating LEED Platinum per cui la torre è stata progettata.

Dettaglio dei moduli di facciata

Dettaglio dei moduli di facciata

La seconda torre, che affaccia su Mission Street, sarà invece alta 197 metri. Si tratta di un grattacielo di 54 piani che costituisce una moderna interpretazione dei tradizionali edifici della città, caratterizzati dalle finestre a “bovindo”. La facciata, composta da pietra naturale nella quale saranno incastonate speciali finestre definite “glass vitrine”, avrà una superficie complessiva di 28.000 m2 e contribuirà all’ottenimento della certificazione LEED Gold.

Leggi anche: Il comportamento sismico del curtain wall: intervista a Guido Lori di Permasteelisa

“Siamo orgogliosi di essere parte di questo progetto straordinario e ambizioso” ha sottolineato l’ing. Riccardo Mollo, Amministratore Delegato del Gruppo Permasteelisa. “La sua grandezza e la complessità delle soluzioni tecniche all’avanguardia adottate, lo rendono quasi impossibile per tutti, ma non per Permasteelisa”, aggiunge Mollo, “ed è un’altra meravigliosa opportunità per lavorare insieme a Foster + Partners su un progetto molto impegnativo e unico, subito dopo la positiva conclusione dell’Apple Park a Cupertino”.+

Leggi anche: I grattacieli migliori del 2016 scelti dal Ctbuh

Copyright © - Riproduzione riservata
Oceanwide Center: facciate all’italiana per i due grattacieli Ingegneri.info