Olimpiadi di Rio 2016: la Future Arena della pallamano sarà smontata e riutilizzata | Ingegneri.info

Olimpiadi di Rio 2016: la Future Arena della pallamano sarà smontata e riutilizzata

La ‘Future Arena’, costruita in occasione delle Olimpiadi di Rio 2016 per ospitare lo sport della pallamano, sarà smantellata e riassemblata per realizzare quattro nuovi istituti scolastici

Il padiglione temporaneo del Future Arena a Rio 2016 © Leonardo Finotti
Il padiglione temporaneo del Future Arena a Rio 2016 © Leonardo Finotti
image_pdf

I Giochi Olimpici di Rio 2016, che si svolgeranno a partire da venerdì 5 agosto, sono alle porte. Gli impianti sportivi che ospiteranno atleti e gare sono circa una quarantina, situati a Rio de Janeiro e dintorni. Accanto ad alcune strutture esistenti e rinnovate (costruite nel 2007 in occasione dei Giochi Panamericani), sono stati realizzati ex novo molti impianti sportivi progettati come padiglioni temporanei che potranno essere facilmente riconvertiti per altri scopi. È ad esempio il caso dell’Arena di Pallamano (Rio Olympic Handball Arena, chiamata anche ‘Future Arena’), un palazzetto da 12.000 posti che sarà riutilizzato, dopo la conclusione delle Olimpiadi, per la costruzione di quattro scuole statali nella città di Rio. Il progetto, flessibile e modulare, porta la firma degli architetti brasiliani Lopes, Santos & Ferreira Gomes + OA – Oficina de Arquitectos, insieme a quella di AndArchitects, studio londinese che ha già contribuito alla realizzazione di sei edifici temporanei durante le precedenti Olimpiadi di Londra 2012.

Situato nel Parco Olimpico di Barra, uno dei principali villaggi sportivi di queste olimpiadi, il Future Arena si presenta con un edificio scatolare avvolto da un leggero rivestimento in doghe di legno orizzontali, forato in corrispondenza di alcune aperture e sospeso rispetto al livello del terreno per lasciare a vista il sistema distributivo di scale e rampe in cemento. Queste due componenti, il rivestimento frangisole e gli spazi di circolazione in cemento, sono i tratti distintivi dell’Arena e saranno gli elementi architettonici principali delle quattro nuove scuole.

arena do futuro

Gli elementi architettonici principali dell’Arena: la struttura in acciaio, il rivestimento in doghe di legno e le rampe in cemento a vista © Leonardo Finotti

I materiali e i sistemi di costruzione studiati da AndArchitects permetteranno infatti allo stadio di essere trasformato in istituti scolastici con uno spreco di materiale minimo e con un processo di smontaggio-montaggio molto semplificato. L’Arena di Pallamano e le scuole sono state progettate in contemporanea affinché gli elementi strutturali in acciaio, la copertura, il rivestimento ligneo e le rampe in cemento possano essere smantellati, trasportati e riassemblati nelle nuove location. Le quattro scuole ospiteranno 500 studenti ciascuna e saranno costruite a Barra da Tijuca e a Maracanã, due quartieri di Rio de Janeiro, come parte di un progetto di circa 57 milioni di euro. La tecnica costruttiva utilizzata per questo ‘stadio temporaneo’ è definita dai progettisti stessi come un esempio di ‘architettura nomade’ che può lasciare, nonostante il suo carattere transitorio, un’eredità duratura per la città.

arena of the future

L’Arena di Pallamano, con sedili che richiamano i colori di Rio e delle Olimpiadi, ospita 12.000 persone © Leonardo Finotti

Scheda del progetto
Architetti: Lopes, Santos & Ferreira Gomes + OA | Oficina de Arquitetos; in collaborazione con AndArchitects
Consorzio: (Rioprojetos2016) Lopes, Santos & Ferreira Gomes Arquitetos + Oficina de Arquitetos, AndArchitects, MBM Serviços de Engenharia e DW Engenharia
Progetto: palazzetto dello sport indoor (12.000 posti) – riconversione in 4 scuole permanenti
Dimensioni: 25.000 mq
Location: Rio Olympic Park, Rio de Janeiro, Barra da Tijuca
Committente: Rio 2016
Ingegneria strutturale: Alpha Engenharia (Ing. Flavio Dalambert) per le strutture metalliche; SF Engenharia (Ing. Antonio Monteiro) per la fondazioni e le strutture in calcestruzzo
Consulenza meccanica ed elettrica: DW Engenharia (Ing. Danilo Werneck); MBM Engenharia (Ing. Claudio Muylaert)
Direttore dei lavori: Arq. José Raymundo F. Gomes
Consulenza illuminotecnica: L D Peter Gasper
Appaltatore: Dimensional Engenharia
Cronologia: concorso assegnato in ottobre 2012; sviluppo del progetto da febbraio 2013; inizio dei lavori aprile 2014; completamento novembre 2015
Costo: 41,6 milioni di euro

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Olimpiadi di Rio 2016: la Future Arena della pallamano sarà smontata e riutilizzata Ingegneri.info