Padiglione Italia di Expo 2015: ecco il progetto vincitore | Ingegneri.info

Padiglione Italia di Expo 2015: ecco il progetto vincitore

wpid-15043_Immagine.jpg
image_pdf

È stato proclamato questa mattina, presso il Salone d’Onore della Triennale di Milano, il progetto vincitore del concorso internazionale di progettazione del Padiglione Italia all’Expo 2015. Tra i 68 progetti provenienti da ogni parte del mondo valutati dalla commissione giudicatrice è stato scelto il lavoro dello Studio Nemesi&Partners insieme a Proger e Bms Progetti. Della giuria presieduta dall’ingegnere Antonio Acerbo, hanno fatto parte l’architetto Ciro Mariani, l’ingegnere Monica Antinori, l’avvocato Antonella Cupiccia e l’architetto Patricia Viel, segnalata per rappresentare le professioni, dall’Ordine degli Architetti della Provincia di Milano. La giuria è stata inoltre affiancata da una Commissione istruttoria che ha verificato la conformità ai contenuti del bando dei progetti partecipanti.

Il progetto vincitore interpreterà l’espressione della cultura italiana contemporanea, comprendendo sia il Palazzo Italia (circa 12mila mq calpestabili) sia gli altri padiglioni posti lungo il Cardo, che ospiteranno una molteplicità di attività espositive e istituzionali su un viale che si estende per 325 metri.

Il Padiglione sarà dunque la vetrina dell’Italia, un vero flagship store delle eccellenze italiane. Ma anche uno spazio dove il visitatore potrà rivivere l’emozione e la magia di un viaggio dentro il Belpaese, con il suo stile di vita riconoscibile in tutto il mondo.

Il raggruppamento Nemesi&Partners di Roma, Proger di Pescara e BMS Progetti di Milano ha voluto che il progetto dell’architettura del Padiglione Italia si costruisse come una comunità riunita attorno alla sua piazza: è il vuoto che accoglie il fulcro simbolico dello spazio espositivo e che dà forma ai volumi dell’architettura. L’articolazione volumetrica del progetto di Palazzo Italia è basata su quattro blocchi principali, organizzati intorno a un vuoto-piazza centrale – collegati tra loro da elementi-ponte -, che ospitano le macro funzioni principali: area espositiva, auditorium, uffici e sale riunioni. Il progetto sviluppa l’idea di un organismo architettonico il più possibile energicamente indipendente, in cui è garantito al massimo l’equilibrio tra produzione e consumo d’energia.

“Lo straordinario successo avuto dal concorso internazionale dimostra ancora una volta che il mondo delle imprese e i professionisti della creatività credono fortemente nell’Expo 2015 – ha sottolineato Diana Bracco, presidente Expo 2015 e commissario del Padiglione Italia -. Sono certa che il Padiglione che costruiremo, così come progettato dal vincitore del concorso internazionale, offrirà ai visitatori di tutto il mondo la magia di un viaggio fra le caratteristiche del nostro Paese, facendo rivivere il mito del ‘Grand Tour’ del Settecento e dell’Ottocento”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Padiglione Italia di Expo 2015: ecco il progetto vincitore Ingegneri.info