Per la messa in sicurezza delle opere pubbliche 7,9 milioni all'Emilia | Ingegneri.info

Per la messa in sicurezza delle opere pubbliche 7,9 milioni all’Emilia

wpid-19616_casadanniterremoto.jpg
image_pdf

Ulteriori 7,9 milioni di euro per 156 interventi nelle aree colpite dal sisma. Lo definisce l’ordinanza 137 del 6 novembre 2013 varata oggi pomeriggio dal presidente della Regione e Commissario delegato alla Ricostruzione, Vasco Errani, che autorizza gli interventi e la spesa – esattamente di 7 milioni e 952 mila euro – a valere sulle risorse provenienti dal Fondo per la ricostruzione.

Con il provvedimento, vengono autorizzati interventi provvisionali indifferibili e urgenti di messa in sicurezza e la conseguente spesa prevista per ciascuno di essi nelle province di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia. L’ordinanza è consultabile nella sezione “Atti per la ricostruzione”, e sarà pubblicata sul Bollettino ufficiale telematico della Regione Emilia-Romagna (Burert).

Tra i 156 interventi, un numero consistente riguarda: la messa in sicurezza e ripristino della rete elettrica e della rete di distribuzione del gas, la sistemazione degli impianti di pubblica illuminazione e della rete fognaria, lavori di ripristino nei cimiteri, nelle chiese e negli impianti sportivi nonché la demolizione totale di fabbricati e demolizioni di edifici.

Circa 437 mila euro sono stanziati per la messa in sicurezza del Corpo H piano secondo del Policlinico di Modena, mediante riparazione e ripristino delle parti strutturali, non strutturali e impiantistiche danneggiate dal sisma, finalizzato alla funzionalità della struttura sanitaria.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Per la messa in sicurezza delle opere pubbliche 7,9 milioni all’Emilia Ingegneri.info