Strutture a capriate in legno di tipo tradizionale | Ingegneri.info

Strutture a capriate in legno di tipo tradizionale

wpid-253_Struttureacapriateinlegnoditipotradizionale.jpg
image_pdf

Le capriate tradizionali erano caratterizzate dall’impiego di elementi strutturali massicci e connessi con incastri. I primi a utilizzare le capriate furono i Romani, ed esse, per la loro leggerezza ed efficienza strutturale, hanno continuato a essere utilizzate per tutto il periodo medievale e nei successivi periodi storici, fino ai giorni nostri. Lo schema di capriata più semplice è costituito da un triangolo privo di irrigidimenti.

Le capriate così configurate si dicono capriate semplici. Le capriate semplici nell’architettura tradizionale sono solitamente impiegate per la copertura di luci strutturali fino a 8 m. Aumentando il numero delle maglie reticolari delle capriate è possibile conferire loro ancora maggiore rigidità e resistenza alla flessione e quindi possibilità di coprire luci più grandi. Questa è una regola generalmente valida.

Ne deriva che lo schema di capriata tradizionale più tipico non è quello semplice. La capriata più utilizzata nella tradizione è irrigidita e rinforzata dalla presenza del monaco – teso – e delle saette – compresse. Si tratta di un tipo di capriata che prevalentemente è stato utilizzato per coprire luci da 4÷15 m.

 Scarica la scheda tecnica completa

Copyright © - Riproduzione riservata
Strutture a capriate in legno di tipo tradizionale Ingegneri.info