Strutture in XLAM: come definire le dimensioni dei pannelli | Ingegneri.info

Strutture in XLAM: come definire le dimensioni dei pannelli

Come stabilire le dimensioni dei pannelli che compongono le strutture in XLAM? Le regole base per il dimensionamento

Una struttura in XLAM (Foto Andrea Bernasconi)
Una struttura in XLAM (Foto Andrea Bernasconi)
image_pdf

Per realizzare una struttura in XLAM occorre assemblare tra loro i singoli pannelli di legno strutturale, la cui dimensione viene stabilita in base a una serie di criteri. Vediamo quali sono le regole fondamentali per il dimensionamento dei pannelli.

La dimensione dei pannelli XLAM che si desidera impiegare può variare di molto: in funzione del prodotto, in funzione dell’uso strutturale scelto per il singolo elemento (parete o soletta), in funzione delle sequenze di montaggio possibili e previste in fase di progetto.

Di regola è consigliabile realizzare le pareti formate da un unico elemento di altezza uguale all’interpiano; ciò non solo per ragioni di praticità e semplicità di montaggio, ma anche per ragioni strutturali e di stabilità globale che suggeriscono di evitare i giunti orizzontali delle pareti se non in corrispondenza delle solette intermedie. Eventuali giunti intermedi, possibili in casi particolari, devono essere concepiti e realizzati come collegamenti rigidi a flessione, in modo da garantire la stabilità dell’elemento di parete.

La lunghezza degli elementi di parete può essere definita in modo più libero. In alcuni casi la misura è limitata dalle dimensioni originali dei pannelli XLAM, in particolar modo per i pannelli che per ragioni di produzione o di trasporto sono di dimensioni ridotte. Nel caso di pannelli di grandi dimensioni sono le esigenze di trasporto, l’equipaggiamento per la manipolazione in cantiere e il montaggio, come pure le eventuali esigenze strutturali, a determinarne la dimensione in lunghezza.

Un interesse strutturale a lavorare con pannelli di dimensioni importanti può manifestarsi laddove i pannelli sono chiamati ad assumere funzioni strutturali particolari, come nel caso della formazione di travi parete, nel caso di pareti con parti della costruzione a sbalzo, o ancora in caso di strutture particolarmente esigenti per forma, dimensione assoluta o particolare irregolarità in pianta e in elevazione.
Per le dimensioni dei pannelli delle solette in XLAM valgono le medesime considerazioni appena descritte per le pareti.

Bernasconi 11_FIG 2_Soletta XLAM in fase di montaggio (Foto Andrea Bernasconi)

Soletta XLAM in fase di montaggio (Foto Andrea Bernasconi)

Le dimensioni minime e massime del prodotto impiegato, le procedure di trasporto, manipolazione e montaggio, le esigenze strutturali di ogni singolo caso devono essere valutate in modo da definire le soluzioni corrette e accettabili sotto tutti i punti di vista, e, quindi, procedere alla scelta più conveniente e interessante per il caso specifico al fine di realizzare la struttura desiderata.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Strutture in XLAM: come definire le dimensioni dei pannelli Ingegneri.info