Terremoto Centro Italia: i moduli scolastici provvisori | Ingegneri.info

Terremoto Centro Italia: i moduli scolastici provvisori

Mentre inizia la pianificazione degli alloggi provvisori per i terremotati del Centro Italia, sono stati allestiti i moduli provvisori scolastici per consentire la ripresa delle attività formative. Ecco i moduli realizzati

Il modulo scolastico provvisorio di Arquata in costruzione
Il modulo scolastico provvisorio di Arquata in costruzione
image_pdf

La struttura scolastica di Norcia in corso di costruzione (un asilo) sarà il primo edificio definitivo post sisma e sarà ultimato entro Natale. Nel frattempo l’attività scolastica è ripresa in virtù dell’allestimento dei moduli scolastici provvisori previsti attraverso anche l’ordinanza n. 408 del 15 novembre 2016 “I moduli provvisori per le scuole e il soggetto attuatore per la continuità dell’attività scolastica”. Secondo quanto riportato l’ordinanza dispone che i moduli provvisori per le scuole devono essere acquisiti dal Ministero dell’istruzione dell’università e della ricerca, anche tramite accordi quadro stipulati in attuazione del decreto legge n. 205/2016.

Le aree su cui insediare le strutture dovranno essere individuate dal Comune e verificate dalla Regione, acquisite dal Comune e predisposte dallo stesso o dal Dipartimento della Protezione Civile con il contributo delle componenti e delle strutture operative del Servizio Nazionale.
Inoltre nell’ordinanza è riconosciuto il soggetto attuatore che dovrà provvedere anche all’acquisizione degli arredi e delle attrezzature didattiche, se necessario con il supporto dei Comuni e delle Province o delle altre componenti e strutture operative del Servizio Nazionale della Protezione Civile.
L’ordinanza, inoltre, individua la dott.ssa Simona Montesarchio, direttore generale del Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, soggetto attuatore per le attività legate alla realizzazione degli insediamenti per la continuità dell’attività scolastica.

Il modulo scolastico provvisorio di Acquasanta Terme

acquasanta_d2

Il modulo scolastico provvisorio di Acquasanta in costruzione

acquasanta_d3

Il modulo scolastico provvisorio di Acquasanta in costruzione

Verso l’inaugurazione della scuola provvisoria di Acquasanta Terme: proseguono i lavori di urbanizzazione dell’area, che si trova nella frazione Centrale, ed è stato già completato il montaggio dei moduli che consentiranno ai ragazzi di proseguire le attività scolastiche (Fonte: Comunicato DPC).

Il modulo scolastico provvisorio di Gualdo

gualdo_d0

Il modulo scolastico provvisorio di Gualdo in costruzione

gualdo__d1

Il modulo scolastico provvisorio di Gualdo in costruzione

Lo scorso 20 novembre è stato inaugurato il modulo scolastico temporaneo che ospiterà i 40 alunni della scuola per l’infanzia , primaria e secondaria di primo grado “Romolo Murri”. Dopo il terremoto del 24 agosto, la costruzione scolastica di riferimento era stata dichiarata inagibile ed in un primo momento le lezioni erano proseguite all’interno delle tendostrutture della Protezione Civile.

La struttura temporanea si compone dei seguenti locali:
• cinque aule didattiche;
• servizi;
• mensa;
• ufficio.

La struttura è stata realizzata grazie alla donazione compartecipata della ditta Pan Urania, della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, di Gardenia Beauty/Limoni spa e, in qualità di esecutore, di ILLE Prefabbricati srl.
Le opere di urbanizzazione e la platea di fondazione sono state realizzate dall’Esercito.

Il modulo scolastico provvisorio di Norcia

norcia_d0

Il modulo scolastico provvisorio di Norcia in costruzione

A Norcia hanno ripreso le lezioni anche gli studenti dell’Istituto omnicomprensivo “A. De Gasperi – R. Battaglia” di Norcia, dichiarato inagibile dopo la scossa del 24 agosto.
Si tratta di una struttura prefabbricata temporanea, in acciaio, con moduli in locazione e costituita da due blocchi collegati da un corridoio, che la Regione Umbria ha voluto realizzare in attesa del ripristino dell’edificio scolastico lesionato.
Il plesso sorge nell’area limitrofa alle scuole danneggiate.

La struttura ospita al suo interno gli allievi delle scuole: elementari e medie dell’“A. De Gasperi – R. Battaglia” e del liceo “R. Battaglia”. Quest’ultimo a seguito della scossa del 24 agosto 2016, erano stati avviati i lavori di ripristino, ma con la scossa del 30 ottobre la costruzione ha subito ulteriori danni.
Il plesso temporaneo ospiterà oltre 300 studenti per un totale di 16 aule. Per i bambini della Scuola d’Infanzia iscritti sempre all’“A. De Gasperi – R. Battaglia” si stanno invece cercando soluzioni alternative.

Il modulo scolastico provvisorio di Cittareale

cittareale___d0

Il modulo scolastico provvisorio di Cittareale in costruzione

cittareale__d0

Il modulo scolastico provvisorio di Cittareale in costruzione

Il 9 novembre 2016 è stata inaugurata la scuola temporanea di Cittareale.

Leggi anche: Sisma, cercasi ingegneri agibilitatori con urgenza: 200mila verifiche da fare

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Terremoto Centro Italia: i moduli scolastici provvisori Ingegneri.info