Un Energy Center per Torino | Ingegneri.info

Un Energy Center per Torino

wpid-11984_torinonighthighres.jpg

Si chiamerà Energy Center il nuovo centro di competenza nel campo dell’innovazione energetica-ambientale che si inserisce in un programma di riqualificazione e riconversione dell’area ex Westinghouse di Torino, nei pressi della Cittadella politecnica, tra le vie Nino Bixio e Paolo Borsellino.

Realizzato con un investimento di circa 19 milioni di euro, di cui 14 finanziati dalla Regione ricorrendo a fondi europei e 4 dalla Compagnia di San Paolo, il nuovo centro vuole essere una sfida in uno dei settori ritenuti sempre più fondamentali da tutti i Paesi occidentali e una realizzazione concreta della strategia “Torino Smart City”.

Nei 20.000 metri quadrati dell’area coinvolta – con il primo lotto dei lavori che si dovrà concludere entro il 2014 e riguarda 5.000 mq – si farà ricerca applicata, test e dimostrazione di prototipi di “promising technolgies”, grazie a spazi versatili che potranno servire da incubazione temporanea per imprese innovative.

Occupandosi di studio e ricerca applicata, la struttura avrà l’obiettivo di favorire le sinergie tra i diversi attori pubblici e privati che operano nel settore della green economy, offrendosi come luogo di riferimento per il Piemonte, sia per le amministrazioni pubbliche, sia per le imprese che operano nel settore.

Il progetto è stato definito in un protocollo d’intesa tra Regione Piemonte e Comune di Torino previsto dal bando per il “finanziamento di interventi di riqualificazione di aree dismesse”, nell’ambito del Programma operativo del Fondo europeo di sviluppo regionale.

O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata