Una Tower Power per Taiwan | Ingegneri.info

Una Tower Power per Taiwan

wpid-10105_nlarchitects.jpg
image_pdf

Alla Taiwan Tower Competition si concorre per la Tour Eiffel del futuro. Lo studio olandese NL Architects, partecipando al contest, ha sviluppato ulteriormente due elementi, quello dell’esoscheletro e quello del power-flower, per integrare in un progetto architettura ed innovative tecnologie sostenibili.

Partendo dal modello di una turbina eolica e da quello di una torre d’osservazione, l’équipe di Amsterdam aspira a dare inizio ad una nuova generazione di torri turistiche, che siano connesse con la produzione di energia pulita e conferiscano alla tecnologia una dimensione estetica.

In primo luogo, la costruzione pensata per la Taiwan Tower, alta 300 metri, non è basata su una struttura tradizionale, ma è un esoscheletro, in cui una sorta di spina dorsale si sviluppa in altezza, ruotando e variando la superficie dei piani che compongono la struttura stessa. La frammentazione dei piani serve sia alla funzionalità di ciascuno di essi, sia a generare energia sostenibile, proveniente dalle turbine che compongono l’involucro esterno e formano una rete. Queste sono il risultato del concetto power-flower, volto a creare un oggetto gradevole esteticamente e applicabile ad ogni ambiente urbano. Le piccole turbine eoliche con asse verticale possono produrre energia con il vento proveniente da qualsiasi direzione.

Ciascuno dei piani della torre progettata da NL Architects ha una determinata finalità: uno sarebbe destinato al parcheggio, uno ad un museo, uno a degli uffici, ad un centro conferenze e, infine, uno fungerebbe da osservatorio.

 

C.C.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Una Tower Power per Taiwan Ingegneri.info