Verifica della sicurezza sismica di una muratura: parametri di progetto | Ingegneri.info

Verifica della sicurezza sismica di una muratura: parametri di progetto

La verifica della sicurezza sismica di una muratura avviene tramite la valutazione dei parametri di progetto, che rappresentano le capacità di resistenza dei materiali che la costituiscono

muratura
image_pdf

I parametri di progetto rappresentano le capacità di resistenza dei materiali che costituiscono la muratura oggetto di verifica sismica.

Ai fini del calcolo di sicurezza sismica di una struttura si utilizzano i parametri definiti mediante i coefficienti di sicurezza parziale, γm, e i fattori di confidenza, FC. Si applica cioè:

dove:
fd è la resistenza caratteristica a compressione della muratura;
τ0 è la resistenza caratteristica a taglio della murature.

Il fattore di confidenza FC, da utilizzare come coefficiente parziale di sicurezza per tenere conto delle carenze nella conoscenza dei parametri di progetto del modello, varia tra 1 e 1,35 a seconda del livello di conoscenza LC dei diversi parametri coinvolti nel modello (geometria, dettagli costruttivi e materiali).

Tabella 1 – Livelli di conoscenza in funzione dell’informazione disponibile e conseguenti valori dei fattori di confidenza per edifici in muratura

Livello di conoscenza Geometria Dettagli costruttivi Proprietà dei materiali FC
LC1 Rilievo muratura, volte, solai, scale.
Individuazione carichi gravanti su ogni elemento di parete.
Individuazione tipologia fondazioni.
Rilievo eventuale quadro fessurativo e deformativo
Verifiche in situ limitate Indagini in situ limitate 1,35
LC2 Verifiche in situ estese ed esaustive Indagini in situ estese 1,2
LC3 Indagini in situ esaustive 1

 

Questo saggio è tratto da “Strutture esistenti in muratura – Valutazione della sicurezza sismica” di Graziella Campagna, edito da Wolters Kluwer (costo: 12 euro). Per conoscere i contenuti e scaricare l’indice completo, clicca qui

 

Il parametro γM è il coefficiente parziale di sicurezza sulla resistenza della muratura ed è definibile in funzione del tipo di analisi e delle classi di esecuzione:
• analisi statica: γM variabile tra 2 e 3 al variare della classe di esecuzione della muratura (§ 4.5.6.1 delle Norme Tecniche per le Costruzioni 2008).

Tabella 2 – Classi di esecuzione per materiali

Materiale Classe di esecuzione
1 2
Muratura con elementi resistenti di categoria I, malta a prestazione garantita 2,0 2,5
Muratura con elementi resistenti di categoria I, malta a composizione prescritta 2,2 2,7
Muratura con elementi resistenti di categoria II, ogni tipo di malta 2,5 3,0

La distinzione delle categorie di esecuzione 1 e 2 viene effettuata adottando le seguenti indicazioni:
• Classe 2:
o disponibilità di specifico personale qualificato e con esperienza, dipendente dell’impresa esecutrice, per la supervisione del lavoro (capocantiere);
o disponibilità di specifico personale qualificato e con esperienza, indipendente dall’impresa esecutrice, per il controllo ispettivo del lavoro (direttore dei lavori);

• la Classe 1 è attribuita qualora siano previsti, oltre ai controlli di cui sopra, le seguenti operazioni di controllo:
o controllo e valutazione in loco delle proprietà della malta e del calcestruzzo;
o dosaggio dei componenti della malta “a volume” con l’uso di opportuni contenitori di misura e controllo delle operazioni di miscelazione o uso di malta premiscelata certificata dal produttore;
• analisi sismica lineare: γM = 2;
• analisi sismica non lineare: γM = 1.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Verifica della sicurezza sismica di una muratura: parametri di progetto Ingegneri.info