Uni e Cnr, accordo quadro per promuovere la normazione tecnica | Ingegneri.info

Uni e Cnr, accordo quadro per promuovere la normazione tecnica

wpid-24906_innovazione.jpg
image_pdf

Uni, Ente nazionale italiano di unificazione, e Cnr, Consiglio nazionale delle ricerche, hanno firmato un accordo quadro per arricchire e implementare i contenuti della normazione tecnica. L’accordo, della durata di 5 anni, punta ad aumentare il potenziale innovativo della normazione, cruciale in particolare presso le Pmi e le microimprese: spesso queste ultime infatti hanno più in difficoltà in termini di risorse per accedere al trasferimento tecnologico, e l’utilizzo delle norme tecniche molte volte rappresenta la loro prima forma di innovazione.

L’accordo quadro in questo modo va a sviluppare un duplice ruolo: non solo ribadire lo stato dell’arte per prodotti, servizi e processi in ambito di qualità, sicurezza e rispetto dell’ambiente, ma anche promuovere l’innovazione e il contatto con il mondo della ricerca. E, di conseguenza, anche portare sviluppo economico: si stima infatti che il contributo della normazione tecnica all’aumento del Pil nei Paesi che la applicano maggiormente e da più tempo si possa quantificare tra lo 0,3% e lo 0,8%, per un valore di oltre 17 miliardi di euro in Germania.

Nello specifico le iniziative e i programmi congiunti tra Uni e Cnr prevedono:

· lo sviluppo di attività di ricerca pre-normativa e normativa;

· la divulgazione di conoscenze tecnico-scientifiche e della cultura della normazione;

· lo scambio di informazioni, di idee e di esperienze;

· la promozione ed il coordinamento della partecipazione, anche a livello europeo ed internazionale, del personale tecnico-scientifico del Cnr alle attività di ricerca pre-normativa e a quelle di normazione.

LEGGI ANCHE: “La normazione tecnica volontaria fa crescere il Pil”

Per dare concreta attuazione a queste attività è stato istituito un comitato ad hoc all’interno del Consiglio nazionale delle ricerche, che ha il compito di scegliere il personale tecnico-scientifico che partecipa alle attività di normazione svolte dall’Uni, sia nell’ambito delle commissioni tecniche nazionali che a livello europeo nel Cen e internazionale nell’Iso. Membri del comitato sono i due rappresentanti Cnr già presenti nel Consiglio direttivo Uni, un rappresentante della Direzione centrale supporto alla Rete scientifica e infrastrutture (Dcsrsi), e un rappresentante del Dipartimento di ingegneria, Ict e tecnologie per l’energia e i trasporti (Diitet).

Copyright © - Riproduzione riservata
Uni e Cnr, accordo quadro per promuovere la normazione tecnica Ingegneri.info