Ecocitta', da area industriale a quartiere eco-sostenibile | Ingegneri.info

Ecocitta’, da area industriale a quartiere eco-sostenibile

wpid-12595_EcocittaPortoPotenzaPicena.jpg
image_pdf

Un intero quartiere eco-sostenibile, dove i concetti del vivere “green” sono al centro di tutto il progetto, stimolo importante perché pensato e studiato fin dall’inizio come realizzazione integrata e non solo come singoli edifici abitativi senza vita intorno.

Il progetto immobiliare Ecocittà prevede la riconversione di un’ex area industriale a ridosso del mare a Porto Potenza Picena (Macerata) tramite edifici residenziali e commerciali in classe energetica A e A+, accompagnati da una grande area di 10.000 metri quadrati a verde pubblico, parcheggi, una piazza, piste ciclabili e servizi. L’impegno totale è di oltre 100 milioni di euro, frutto di un investimento del Fondo Immobiliare Ecocittà, costituito da investitori italiani e stranieri, provenienti dall’Europa Occidentale e Orientale e dal Medio Oriente.

I lavori sono cominciati nella primavera del 2011, con l’abbattimento dei fabbricati della Ex Ceramica Adriatica di Porto Potenza Picena, e la successiva bonifica del terreno sottostante, su un’area di 60.000 metri quadrati. La bonifica è in corso di realizzazione da parte della F.lli Baraldi con procedure moderne: da una parte la raccolta differenziata dei rifiuti recuperati nell’abbattimento dei fabbricati e nei diversi strati del terreno sottostante, dall’altra una barriera idraulica con 4 pozzi per pompare l’acqua di falda da spedire al depuratore per il successivo ri-pompaggio dell’acqua pulita nel fosso a mare.

Il percorso dell’eco-sostenibilità continua poi nel progetto architettonico, firmato da Fima Engineering. Obiettivo primario non consumare terreno agricolo e riqualificare una zona abbandonata attraverso una delle prime realizzazioni su ampia scala di edifici a emissioni zero, grazie all’utilizzo di tecnologie fotovoltaiche, geotermiche e l’ampio uso di materiali legati al territorio marchigiano. Costruzioni ad alta efficienza energetica, con edifici multipiani residenziali, urban villa e zone commerciali sotto i portici. Accorgimenti tecnici come i rivestimenti sulla facciata che ombreggiano ed evitano il surriscaldamento, l’impiantistica di alto livello ed elevati standard acustici.

“Vogliamo creare un nuovo concetto dell’abitare – ha detto Guy Bertolozzi, rappresentante di Ecocittà -. Ad accompagnare le oltre 500 unità abitative ci saranno infatti 25.000 metri quadrati per i servizi e 10.000 metri quadrati di parco verde pedonale, oltre che una piazza attrezzata di 3.000 metri quadrati”.

Inoltre, la nuova volumetria edilizia che sorgerà al posto della ex Ceramica sarà pari solamente al 51% della volumetria del complesso industriale pre-esistente, con 148.950 mc anziché 290.865 mc. Il progetto prevede anche la realizzazione di una scuola elementare a costo zero per la collettività all’interno del campus scolastico di Porto Potenza Picena, la quale potrà beneficiare anche dell’accordo stipulato tra la proprietà e il Comune per la messa in vendita del 25% delle abitazioni a prezzo convenzionato.

O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
Ecocitta’, da area industriale a quartiere eco-sostenibile Ingegneri.info