Il Piano Citta' "decolla": scelti 28 progetti per 4,4 miliardi | Ingegneri.info

Il Piano Citta’ “decolla”: scelti 28 progetti per 4,4 miliardi

wpid-13838_pianocittaprogetti.jpg
image_pdf

Entra nella piena operatività il Piano Città, il programma del ministero delle Infrastrutture e Trasporti avviato lo scorso giugno dal primo decreto sviluppo e dedicato alla rigenerazione delle aree urbane degradate.

Le amministrazioni comunali di tutta Italia hanno inviato al ministero 457 proposte di intervento edilizio e urbanistico sui propri territori, chiedendo di cofinanziare le risorse mancanti per l’avvio dei lavori. Un’apposita Cabina di Regia – composta da esponenti dei ministeri, della Conferenza delle Regioni, dell’Anci, dell’Agenzia del Demanio e di Cassa Depositi e Prestiti – ha classificato e valutato tutte le proposte scegliendone 28.

I progetti che hanno superato la selezione potranno usufruire di un cofinanziamento nazionale di 318 milioni di euro, che attiveranno nell’immediato progetti e lavori pari a 4,4 miliardi di euro complessivi, tra fondi pubblici e privati. La selezione ha privilegiato le proposte capaci di generare un maggior volume di investimenti per interventi velocemente cantierabili.

Queste le città i cui progetti hanno ricevuto il via libera dalla Cabina di Regia: Ancona (area porto, valore progetto: 66,4 milioni), Bari (area lungomare ovest e via Sparano, 215,8 milioni), Bologna (quartiere Bolognina, 83,2 milioni), Catania (quartiere Librino, 73,7 milioni), Cagliari (quartiere S. Elia, 111,1 milioni), Eboli (quartieri Molinello e Pescara, 122,6 milioni), Erice (casa Santa, 64,9 milioni), Firenze (zona Cascine, 467 milioni), Foligno (zona nord ovest, 90,3 milioni), Genova (area Val Bisagno, 221 milioni), L’Aquila (area Piazza d’Armi, 37,1 milioni), Lamezia Terme (quartiere Savutano, 51,9 milioni), Lecce (settore ovest, 134,9 milioni), Matera (Borgo La Martella, 17,3 milioni), Milano (Bovisa, 68,6 milioni), Napoli (area ex Corradini, 21,5 milioni), Pavia (Santa Clara, 16,5 milioni), Pieve Emanuele (interventi di riqualificazione urbana, 13,7 milioni), Potenza (quartiere Bucaletto, 50,6 milioni), Reggio Emilia (area nord, 39,7 milioni), Rimini (waterfront, 225,3 milioni), Roma (Pietralata, 113 milioni), Settimo Torinese (Laguna Verde, 305 milioni), Taranto (quartiere Tamburi, 68,9 milioni), Torino (quartiere Falchera, 252,8 milioni), Trieste (recupero caserme, 10,8 milioni), Venezia (Vaschette Maghera e centro storico di Mestre, 563,8 milioni), Verona (interventi diversificati sul territorio comunale, 864,6 milioni)

Oltre a questi progetti, sono state dichiarate ammissibili al finanziamento ulteriori 24 proposte di altrettanti Comuni, esclusivamente per quanto riguarda gli interventi di bonifica ambientale ed efficientamento energetico. Questa tipologia di interventi, in seguito a una successiva istruttoria, sarà finanziata con risorse provenienti dal ministero dell’Ambiente.

Copyright © - Riproduzione riservata
Il Piano Citta’ “decolla”: scelti 28 progetti per 4,4 miliardi Ingegneri.info