L'eco-villaggio firmato Ikea | Ingegneri.info

L’eco-villaggio firmato Ikea

wpid-10009_stadioolimpico.jpg
image_pdf

Sorgerà a Londra, accanto allo stadio Olimpico, l’eco-villaggio firmato Ikea, una sorta di “mini-Venezia” circondata da canali che comprenderà 1.200 immobili, quasi la metà dei quali saranno abitazioni famigliari, e poi negozi, bar e un hotel di 350 camere.

Vie pedonali e canali navigabili sulle cui acque galleggeranno taxi-boat e anche un cocktail bar. Ma anche numerosi cortili e piazze per favorire l’interazione sociale, parcheggio sotterraneo per “nascondere” alla vista le automobili e tunnel ad aspirazione per rimuovere la spazzatura e convogliarla sotto terra. Il quartiere di Ikea, che si svilupperà su un’area complessiva di 10 ettari, promette di essere a misura d’uomo, con la maggior parte degli edifici non più alti di quattro piani.

La nuova cittadina costruita dal gigante svedese dell’arredamento si chiamerà Strand East e il progetto, dicono i promotori, sarà fedele ai principi che guidano Ikea, con un’enfasi particolare sulla sostenibilità e sul design moderno.

Artefice del progetto, per la precisione, è Land Prop, la divisione immobiliare del gruppo, che grazie ad un fondo di 11 miliardi di euro in Liechtenstein finanzierà l’intera costruzione senza bisogno di soci. Strand East, oltre a rappresentare il primo progetto britannico di Land Prop, sarà il secondo maggiore investimento nella zona del Parco olimpico londinese, dopo il grande centro commerciale Westfield, inaugurato di recente.

I prezzi delle case non sono ancora noti, poichè deve ancora arrivare il permesso di costruire, ma stando a quanto affermato dai manager di Ikea, Strand East dovrebbe offrire abitazioni a prezzi accessibili. Intanto, i lavori di demolizione sono già iniziati e il gruppo spera di poter iniziare la costruzione nel 2013.

O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
L’eco-villaggio firmato Ikea Ingegneri.info