Legge sull'inquinamento luminoso, solo a Roma 'sprecati' 120 milioni | Ingegneri.info

Legge sull’inquinamento luminoso, solo a Roma ‘sprecati’ 120 milioni

wpid-15916_roma.jpg
image_pdf

Nel 2000 la Regione Lazio è stata tra le prime in Italia ad approvare una legge (la 23/2000) per ridurre le emissioni di luce verso il cielo e razionalizzare i consumi energetici ad esse legati. Nonostante la legge all’epoca risultasse una delle più avanzate nel settore, la normativa è rimasta scarsamente applicata, se non dimenticata. Basti considerare che la sola Capitale ha dilapidato oltre 120 milioni di euro per il mancato utilizzo dei dispositivi di risparmio energetico ormai obbligatori dal 2000 su tutti gli impianti con flusso oltre 150.000 lumen.

Sul tema dell’inquinamento luminoso che oscura il cielo notturno sui centri abitati, diventato in tempi di crisi di grande attualità, l’Uai (Unione Astrofili Italiani) ha presentato l’iniziativa “LazioStellato”, un progetto di coordinamento che coinvolge le associazioni di astrofili, gli osservatori del Lazio e l’associazione Parco delle Stelle con lo scopo di monitorare l’effettiva applicazione delle prescrizioni tecniche previste dalla legge regionale 23/2000.

“Molti sono gli errori sia da parte di enti pubblici sia di privati cittadini: pensiamo ai lampioni a sfera che proiettano il 50% della luce verso l’alto, all’illuminazione eccessiva e invasiva di parcheggi, condomini, discoteche parcheggi” sottolinea Mario Di Sora, presidente della Uai, che si occupa da oltre 20 anni di queste tematiche. Negli ultimi anni “poco è stato fatto da parte dei vari comuni del Lazio per applicare le prescrizioni tecniche imposte dalla normativa”, continua la Uai.

Il coordinamento LazioStellato, oltre a prevedere l’effettivo monitoraggio dell’adesione alla normativa tecnica su tutto il territorio regionale, segnalerà le violazioni alle autorità competenti . È inoltre prevista l’apertura di uno sportello informativo al servizio dei cittadini che vogliano avere informazioni al riguardo.

Copyright © - Riproduzione riservata
Legge sull’inquinamento luminoso, solo a Roma ‘sprecati’ 120 milioni Ingegneri.info