AGENZIA DEL TERRITORIO - DECRETO 18 Dicembre 2007 | Ingegneri.info

AGENZIA DEL TERRITORIO – DECRETO 18 Dicembre 2007

AGENZIA DEL TERRITORIO - DECRETO 18 Dicembre 2007 - Accesso al servizio di consultazione telematica della banca dati catastale ed ipotecaria da parte di comuni, comunita' montane ed aggregazioni di comuni, in funzione del processo di decentramento delle funzioni catastali, ai sensi del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112. (GU n. 296 del 21-12-2007 )

AGENZIA DEL TERRITORIO

DECRETO 18 Dicembre 2007

Accesso al servizio di consultazione telematica della banca dati
catastale ed ipotecaria da parte di comuni, comunita’ montane ed
aggregazioni di comuni, in funzione del processo di decentramento
delle funzioni catastali, ai sensi del decreto legislativo 31 marzo
1998, n. 112.

IL DIRETTORE DELL’AGENZIA

Visto il decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, concernente
il riordino della finanza degli enti territoriali, a norma dell’art.
4 della legge 23 ottobre 1992, n. 421, ed in particolare l’art. 11,
comma 3, che dispone che, ai fini dell’esercizio dell’attivita’ di
liquidazione ed accertamento, i comuni possono, tra l’altro,
richiedere dati, notizie ed elementi rilevanti nei confronti dei
singoli contribuenti agli uffici pubblici competenti, con esenzione
di spese e diritti;
Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, recante
conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle
regioni ed agli enti locali, in attuazione del capo I della legge
15 marzo 1997, n. 59, come modificato dall’art. 1, comma 194, della
legge 27 dicembre 2006, n. 296, ed in particolare, l’art. 66 che
prevede, tra le funzioni conferite agli enti locali, quelle relative
alla conservazione, utilizzazione e aggiornamento degli atti del
catasto terreni e del catasto edilizio urbano, nonche’ la
partecipazione al processo di determinazione degli estimi catastali,
fermo restando quanto previsto, a carico dello Stato, dall’art. 65
dello stesso decreto legislativo, in materia di gestione unitaria e
certificata della base dei dati catastali e dei flussi di
aggiornamento delle informazioni e del coordinamento operativo per la
loro utilizzazione attraverso il Sistema pubblico di connettivita’
(SPC);
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, e successive
modifiche, recante “Riforma dell’organizzazione del Governo a norma
dell’art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59” e, in particolare,
l’art. 64 che ha istituito l’Agenzia del territorio;
Visto l’art. 32 della legge 23 dicembre 1999, n. 488, in ordine
alla attuazione del conferimento di funzioni alle regioni e agli enti
locali;
Visto il decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, e successive
modificazioni, ed in particolare l’art. 14, concernente l’affidamento
di ulteriori funzioni statali ai comuni e alla conseguente
regolazione dei rapporti finanziari per l’esercizio delle stesse;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000,
n. 445, recante il testo unico delle disposizioni legislative e
regolamentari in materia di documentazione amministrativa, ed in
particolare l’art. 43, comma 4, che dispone, al fine di agevolare
l’acquisizione d’ufficio di informazioni e dati relativi a stati,
qualita’ personali e fatti, contenuti in albi, elenchi o pubblici
registri, che le amministrazioni certificanti sono tenute a
consentire alle amministrazioni procedenti, senza oneri, la
consultazione per via telematica dei loro archivi informatici, nel
rispetto della riservatezza dei dati personali;
Visto il decreto ministeriale 28 dicembre 2000, n. 1390, emanato
dal Ministro delle finanze, con cui sono state rese esecutive, a
decorrere dal 1° gennaio 2001, le Agenzie fiscali previste dagli
articoli 62, 63, 64 e 65 del decreto legislativo 30 luglio 1999, n.
300, come modificato dal successivo decreto ministeriale 20 marzo
2001, n. 139;
Visto l’art. 1, comma 5, del decreto-legge 10 gennaio 2006, n. 2,
convertito, con modificazioni, dalla legge 11 marzo 2006, n. 81, il
quale prevede che, con decreto del direttore dell’Agenzia del
territorio, sono stabilite le modalita’ attuative dell’accesso ai
servizi di consultazione telematica ipotecaria e catastale;
Vista la legge 27 dicembre 2006, n. 296, ed in particolare l’art.
1, commi da 194 a 200, che disciplina i termini e le modalita’ per il
trasferimento delle funzioni catastali ai comuni;
Visto il decreto del direttore dell’Agenzia del territorio 4 maggio
2007, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 107 del 10 maggio 2007,
concernente l’accesso al sistema telematico dell’Agenzia del
territorio per la consultazione delle banche dati ipotecaria e
catastale, che ha introdotto un nuovo regime convenzionale a
decorrere dal 1° gennaio 2008;
Visto il provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate
3 dicembre 2007, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 292 del
17 dicembre 2007, concernente le modalita’ di partecipazione dei
comuni all’attivita’ di accertamento ai sensi dell’art. 1 del
decreto-legge 30 settembre 2005, n. 203, convertito con modificazioni
dalla legge 2 dicembre 2005, n. 248;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri
14 giugno 2007, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 154 del
5 luglio 2007, concernente il decentramento delle funzioni catastali
ai comuni, ai sensi dell’art. 1, comma 197, della legge 27 dicembre
2006, n. 296, che, in particolare, richiama il protocollo d’intesa
sottoscritto dall’Agenzia del territorio e dall’ANCI in data 4 giugno
2007;
Considerate le indicazioni contenute nei commi 3 e 4 dell’art. 5
del protocollo d’intesa Agenzia del territorio – ANCI 4 giugno 2007,
ed in particolare la previsione che il sistema di interscambio
rientra negli strumenti a supporto del decentramento;

Dispone:

Art. 1.

Accesso alla banca dati catastale ed ipotecaria

1. Al fine di assicurare e garantire l’effettiva applicazione del
principio di interoperabilita’ di cui all’art. 5 del decreto del
Presidente del Consiglio dei Ministri 14 giugno 2007, i comuni, le
comunita’ montane, le unioni dei comuni ed altre forme associative di
comuni di cui all’art. 2 dello stesso decreto, fermo restando il
divieto di cui all’art. 1, comma 195, della legge 27 dicembre 2006,
n. 296, accedono al servizio di consultazione telematica della banca
dati catastale dell’Agenzia del territorio in esenzione dal
versamento degli importi di cui all’art. 7, comma 1, lettere a) e b)
del decreto del direttore dell’Agenzia del territorio 4 maggio 2007.
2. I comuni, le comunita’ montane, le unioni dei comuni e le altre
forme associative di comuni accedono alla banca dati ipotecaria alle
condizioni di cui al comma precedente, esclusivamente qualora
ricorrano anche i presupposti di esenzione dalle tasse ipotecarie
previsti dalla normativa vigente e dichiarino, all’atto dell’adesione
alle condizioni generali di cui all’art. 2 del presente decreto, di
utilizzare l’accesso per il raggiungimento degli scopi istituzionali
previsti dalla medesima normativa.

Art. 2.

Condizioni generali di accesso al servizio

1. L’accesso al servizio di consultazione telematica della banca
dati catastale e ipotecaria e’ consentito previa adesione dei
soggetti di cui all’art. 1 alle condizioni generali di cui
all’allegato A, recante “Condizioni generali di accesso al sistema
telematico dell’Agenzia del territorio per la consultazione delle
banche dati ipotecaria e catastale ai sensi del decreto del direttore
dell’Agenzia del territorio 18 dicembre 2007”, che costituisce parte
integrante del presente decreto.
2. L’adesione alle condizioni di cui al precedente comma avviene
esclusivamente in via telematica e mediante sottoscrizione con firma
digitale.

Art. 3.

Norma di salvaguardia

1. Per quanto non specificamente previsto nel presente decreto si
applicano, in quanto compatibili, le disposizioni di cui al decreto
del direttore dell’Agenzia del territorio 4 maggio 2007.

Art. 4.

Norma transitoria

1. Al fine di garantire la continuita’ nell’accesso alla banca dati
ipocatastale, i comuni, le comunita’ montane, le unioni di comuni e
le altre forme associative di comuni, titolari, alla data del
31 dicembre 2007, della convenzione per l’accesso alla banca dati
catastale ed ipotecaria in esenzione dal versamento dei tributi
catastali e delle tasse ipotecarie, mantengono l’accesso alle
predette banche dati senza alcun onere fino e, comunque, non oltre il
29 febbraio 2008.

Art. 5.

Pubblicazione

1. Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana ed entra in vigore il giorno della sua
pubblicazione.
Roma, 18 dicembre 2007

Il direttore dell’Agenzia: Picardi

Allegato A
Condizioni generali di accesso al sistema telematico dell’Agenzia
del territorio per la consultazione delle banche dati ipotecaria e
catastale ai sensi del decreto del direttore dell’Agenzia del
territorio 18 dicembre 2007
tra:
l’Agenzia del territorio, con sede in Roma – Largo Leopardi n. 5
in persona del legale rappresentante, di seguito denominata “Agenzia”
e:
…. CF/PI: ….
con residenza/sede in ….. rappresentato da
…. in qualita’ di ….
di seguito denominato “Utente”.

Premesso:

che l’art. 66 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112,
prevede tra le funzioni conferite agli enti locali quelle rel…

[Continua nel file zip allegato]

AGENZIA DEL TERRITORIO – DECRETO 18 Dicembre 2007

Ingegneri.info