AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 16 aprile 2010 | Ingegneri.info

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI – DELIBERAZIONE 16 aprile 2010

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 16 aprile 2010 - Consultazione pubblica concernente la definizione di un modello di costo per la determinazione dei prezzi dei servizi di accesso all'ingrosso alla rete fissa di Telecom Italia S.p.a. ed al calcolo del valore del WACC, ai sensi dell'articolo 73 della delibera n. 731/09/CONS. (Deliberazione n. 121/10/CONS). (10A05368) (GU n. 104 del 6-5-2010 )

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

DELIBERAZIONE 16 aprile 2010

Consultazione pubblica concernente la definizione di un modello di
costo per la determinazione dei prezzi dei servizi di accesso
all’ingrosso alla rete fissa di Telecom Italia S.p.a. ed al calcolo
del valore del WACC, ai sensi dell’articolo 73 della delibera n.
731/09/CONS. (Deliberazione n. 121/10/CONS). (10A05368)

L’AUTORITA’ PER LE GARANZIE
NELLE COMUNICAZIONI

Nella sua riunione di Consiglio del 16 aprile 2010;
Vista la legge 31 luglio 1997, n. 249, recante «Istituzione
dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui
sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo»;
Vista la delibera n. 316/02/CONS del 9 ottobre 2002, recante
«Regolamento concernente l’organizzazione e il funzionamento
dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni e successive
modificazioni e integrazioni», pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana del 5 novembre 2002, n. 259 e successive
modificazioni;
Visto il decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259, recante
«Codice delle comunicazioni elettroniche» pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana del 15 settembre 2003, n. 215 (il
«Codice»);
Vista la Raccomandazione della Commissione del 17 dicembre 2007
relativa ai mercati rilevanti di prodotti e servizi del settore delle
comunicazioni elettroniche che possono essere oggetto di una
regolamentazione ex ante ai sensi della direttiva 2002/21/CE del
Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce un quadro normativo
comune per le reti ed i servizi di comunicazione elettronica,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 28
dicembre 2007 L 344/65 (la «Raccomandazione»);
Vista la Raccomandazione della Commissione del 15 ottobre 2008,
relativa alle notificazioni, ai termini e alle consultazioni di cui
all’art. 7 della direttiva 2002/21/CE del Parlamento europeo e del
Consiglio, che istituisce un quadro normativo comune per le reti e i
servizi di comunicazione elettronica, pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale dell’Unione europea del 12 novembre 2008 L 301;
Vista la delibera n. 217/01/CONS del 24 maggio 2001, recante
«Regolamento concernente l’accesso ai documenti» pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 141 del 20 giugno
2001 e successive modificazioni;
Vista la delibera n. 453/03/CONS del 23 dicembre 2003, recante
«Regolamento concernente la procedura di consultazione di cui
all’art. 11 del decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259»
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 28
gennaio 2004, n. 22;
Vista la delibera n. 118/04/CONS del 5 maggio 2004, recante
«Disciplina dei procedimenti istruttori di cui al nuovo quadro
regolamentare delle comunicazioni elettroniche» pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 19 maggio 2004, n.
116 e successive modificazioni;
Vista la delibera n. 731/09/CONS del 16 dicembre 2009 recante
«Individuazione degli obblighi regolamentari cui sono soggette le
imprese che detengono un significativo potere di mercato nei mercati
dell’accesso alla rete fissa (mercati n. 1, 4 e 5 fra quelli
individuati dalla Raccomandazione 2007/879/CE)», pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 20 gennaio 2010, n.
15 – supplemento ordinario n.13;
Considerato in particolare l’art. 73 della delibera n. 731/09/CONS
che prescrive che l’Autorita’, entro il mese di marzo 2010, con
l’ausilio di un soggetto indipendente di comprovata esperienza,
provvede – con apposito procedimento – a definire un modello a costi
incrementali di lungo periodo di tipo bottom-up ed a calcolare il
valore del WACC per la determinazione dei prezzi dei servizi di
accesso su rete fissa all’ingrosso per il triennio 2010-2012;
Vista la lettera della Commissione europea, del 29 ottobre 2009, a
commento dello schema di provvedimento di cui alla delibera n.
525/09/CONS, nella quale la Commissione europea ha sottolineato che
qualsiasi provvedimento regolamentare volto a stabilire o modificare
i prezzi dell’accesso all’ingrosso deve essere oggetto di una
consultazione pubblica a livello nazionale ai sensi dell’art. 6 della
Direttiva Quadro e di una notifica a norma dell’art. 7, paragrafo 3,
della stessa;
Ritenuto, in conformita’ a quanto prescritto dall’art. 73 della
delibera n. 731/09/CONS, di procedere alla definizione del modello in
questione avvalendosi della collaborazione di una societa’ di
consulenza di comprovata esperienza nel settore;
Considerato che, in tal senso, l’Autorita’, con la delibera n.
695/09/CONS, ha conferito alla societa’ Europe Economics Research Ltd
(Europe Economics, o EE) l’incarico di consulenza per la definizione
del suddetto modello;
Vista la comunicazione di avvio del procedimento volto alla
definizione di un modello di costo per la determinazione dei prezzi
dei servizi di accesso all’ingrosso alla rete fissa di Telecom Italia
S.p.A. ed al calcolo del valore del WACC, come previsto dall’art. 73
della delibera n. 731/09/CONS, pubblicata sul sito web dell’Autorita’
in data 22 dicembre 2009;
Ritenuto necessario, ai sensi dell’art. 11 del Codice delle
comunicazioni elettroniche, consentire alle parti interessate di
presentare le proprie osservazioni sugli orientamenti dell’Autorita’
in merito alla definizione del modello di costo di cui all’art. 73
della delibera n. 731/09/CONS ed ai risultati dell’applicazione del
medesimo;
Udita la relazione dei commissari Nicola D’Angelo e Stefano
Mannoni, relatori ai sensi dell’art. 29 del Regolamento concernente
l’organizzazione ed il funzionamento dell’Autorita’;

Delibera:

Art. 1

1. E’ indetta la consultazione pubblica concernente la definizione
del modello di costo per la determinazione dei prezzi dei servizi di
accesso all’ingrosso alla rete fissa di Telecom Italia S.p.A. ed al
calcolo del valore del WACC, come previsto dall’art. 73 della
delibera n. 731/09/CONS (il «Modello»).
2. Le modalita’ di consultazione, lo schema di provvedimento
concernente la definizione del modello di costo per la determinazione
dei prezzi dei servizi di accesso all’ingrosso alla rete fissa di
Telecom Italia S.p.A. ed al calcolo del valore del WACC, il documento
contenente «Il calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC)»
ed il Modello in formato excel sono riportati rispettivamente negli
allegati A, B, C e D (quest’ultimo in formato elettronico) alla
presente delibera, di cui costituiscono parte integrante.
3. Le comunicazioni di risposta alla consultazione pubblica
dovranno essere inviate all’Autorita’, tramite raccomandata con
ricevuta di ritorno, corriere o raccomandata a mano, entro il termine
tassativo di 30 giorni dalla data di pubblicazione del presente
provvedimento nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Copia della presente delibera, comprensiva di allegati, e’
depositata in libera visione del pubblico presso gli Uffici
dell’Autorita’ in Napoli, Centro Direzionale, Isola B/5.
La presente delibera e’ pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana priva degli allegati ed in versione integrale nel
Bollettino ufficiale e sul sito web dell’Autorita’.
Roma, 16 aprile 2010

Il presidente: Calabro’

I commissari relatori: D’Angelo – Mannoni

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI – DELIBERAZIONE 16 aprile 2010

Ingegneri.info