COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 29 settembre 2002. Legge n. 388/2000, art. 109 modificato dall'art. 62 della legge n. 488/2001 | Ingegneri.info

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 29 settembre 2002. Legge n. 388/2000, art. 109 modificato dall’art. 62 della legge n. 488/2001

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 29 settembre 2002. Legge n. 388/2000, art. 109 modificato dall'art. 62 della legge n. 488/2001 - Fondo per la promozione dello sviluppo sostenibile: modifiche al programma di attivita' per l'anno finanziario 2001. (Deliberazione n. 80/2002). (GU n. 280 del 29-11-2002)

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DELIBERAZIONE 29 settembre 2002

Legge n. 388/2000, art. 109 modificato dall’art. 62 della legge n.
488/2001 – Fondo per la promozione dello sviluppo sostenibile:
modifiche al programma di attivita’ per l’anno finanziario 2001.
(Deliberazione n. 80/2002).

IL COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

Visto l’art. 109 della legge 23 dicembre 2000, n. 388,
successivamente modificato dall’art. 62 della legge 28 dicembre 2001,
n. 448, che istituisce, presso il Ministero dell’ambiente e della
tutela del territorio, un Fondo finalizzato ad incentivare misure ed
interventi di promozione dello sviluppo sostenibile;
Considerato cha la predetta norma prevede che entro il 31 gennaio
di ciascun anno il Ministero dell’ambiente e della tutela del
territorio definisca il programma annuale di utilizzazione del Fondo
per lo sviluppo sostenibile e lo sottoponga all’approvazione di
questo Comitato e che detto programma individui i settori
prioritariamente destinatari delle risorse a valere sul suddetto
Fondo, con particolare riferimento a quelli indicati al comma 2 della
citata norma, le specifiche tipologie di azione, i fondi attribuibili
alle singole misure, le condizioni e le modalita’ per l’attribuzione
e l’erogazione delle forme di sostegno, le categorie dei soggetti
beneficiari e le modalita’ di verifica del programma medesimo;
Vista la propria delibera 28 marzo 2002, n. 16 (Gazzetta Ufficiale
n. 167/2002), che approva il programma di attivita’ per l’anno
finanziario 2001 per l’utilizzo del predetto Fondo;
Vista la propria delibera 2 agosto 2002, n. 63, che, nell’approvare
il programma di attivita’ per l’anno finanziario 2002 del Fondo per
lo sviluppo sostenibile, modifica, limitatamente alla misura 2, il
progmmma di attivita’ per l’anno finanziario 2001;
Viste in particolare le misure 3 e 5 del citato programma di
attivita’ per l’anno finanziario 2001, recanti rispettivamente:
“Promozione della ricerca di base applicata, nonche’ dell’innovazione
tecnologica finalizzata alla protezione dell’ambiente, alla riduzione
del consumo delle risorse naturali e all’incremento dell’efficienza
energetica (importo: 10.329.137,98 euro)” e “Elaborazione ed
attuazione di piani di sostenibilita’ in aree territoriali di
particolare interesse dal punto di vista delle relazioni fra i
settori economico, sociale e ambientale” (importo: 20.658.275,96
euro);
Tenuto conto che non sono stati ancora concretamente avviati gli
interventi previsti dalle citate misure;
Tenuto conto che il decreto-legge 6 settembre 2002, n. 194, recante
“Misure urgenti per il controllo, la trasparenza ed il contenimento
della spesa pubblica”, prescrive la chiusura al 31 dicembre
dell’esercizio finanziario e che nessun impegno puo’ essere assunto a
carico dell’esercizio scaduto;
Tenuto conto dei principali contenuti del piano di attuazione
approvato dal vertice di Johannesburg del settembre 2002;
Ritenuto che, per assicurare l’efficacia delle misure 3 e 5 sopra
citate, e’ necessario delimitare il campo di azione delle misure
stesse e individuare procedure rapide per l’avvio dei relativi
interventi;
Ritenuto che le predette misure 3 e 5 debbano essere orientate
prioritariamente alla realizzazione di progetti e attivita’ pilota,
in grado di sperimentare modelli riproducibili su larga scala;
Vista la proposta del Ministero dell’ambiente e della tutela del
territorio trasmessa con la nota n. GAB/2002/9317/A06 del 19
settembre 2002;
Ritenuto di dover garantire la corretta attuazione, il
raggiungimento degli obiettivi, nonche’ la puntuale verifica in
itinere delle diversa azione del predetto programma, anche ai fini
del monitoraggio e della relazione che deve essere resa a questo
Comitato;
Ritenuto di dover procedere alla revisione del programma di
attivita’ per l’anno finanziario 2001, approvato con la sopra citata
delibera, per le misure 3 e 5;
Decreta:
1. La misura 3 del programma di attivita’ per l’anno finanziario
2001 del Fondo per la promozione dello sviluppo sostenibile,
approvato con delibera 28 marzo 2002, n. 16, “Promozione della
ricerca di base applicata, nonche’ dell’innovazione tecnologica
finalizzata alla protezione dell’ambiente, alla riduzione del consumo
delle risorse naturali e all’incremento dell’efficienza energetica”,
e’ modificata, per un valore pari a 10.329.137,98 euro, come
riportato all’allegato A) della presente delibera di cui costituisce
parte integrante.
2. La misura 5, “Elaborazione di piani di sostenibilita’ in aree
territoriali di particolare interesse dal punto di vista delle
relazioni fra i settori economico, sociale e ambientale”, e’
modificata, per un valore pari a 20.658.275,96 euro, come riportato
all’allegato B) della presente delibera di cui costituisce parte
integrante.
3. Eventuali rimodulazioni del programma verranno sottoposte
all’approvazione di questo Comitato.
4. Resta fermo quanto stabilito ai punti 3, 5 e 7 della delibera di
questo Comitato del 2 agosto 2002 di cui alle premesse.
Roma, 29 settembre 2002

Il Presidente: Berlusconi
Il segretario del CIPE: Baldassarri

Registrata alla Corte dei conti il 6 novembre 2002

Ufficio di controllo Ministeri economico-finanziari, registro n. 6
Economia e finanze, foglio n. 218

Allegato A)

FONDO PER LA PROMOZIONE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE (legge n.
388/2000, art. 109 modificato dall’art. 62 della legge n. 448/2001)

Modifiche al programma di attivita’ per l’anno finanziario 2001,
approvato con delibera CIPE 28 marzo 2002, n. 16.
Misura 3.
Promozione della ricerca di base e applicata, nonche’
dell’innovazione tecnologica finalizzata alla protezione
dell’ambiente, alla riduzione del consumo delle risorse naturali e
all’incremento dell’efficienza energetica (importo: 10.329.137,98
euro).
Finalita’.
Finanziamento di attivita’ di ricerca e sviluppo finalizzate alla
promozione della sosteniblilta’ ambientale, coerenti con le linee
guida del Piano nazionale della ricerca approvato dal CIPE il 25
maggio 2000, con priorita’ ai seguenti settori:
sviluppo di modelli, valutazione e previsione dell’inquinamento
atmosferico, in relazione alle condizioni meteoclimatiche e delle
emissioni inquinanti;
sviluppo di modelli di valutazione e previsione dei cambiamenti
climatici, su scala regionale;
sviluppo di prototipi ad alta efficienza energetica e a basse
emissioni nei settori dell’industria e dei trasporti;
s viluppo e sperimentazione di tecniche per la riduzione
dell’impiego dei prodotti chimici in agricoltura e la promozione
dell’agricoltura “sostenibile”.
Criteri.
Le risorse saranno attribuite ad amministrazioni pubbliche:
istituti di ricerca ed universita’ o loro consorzi, selezionate nel
rispetto della normativa nazionale e comunitaria, assicurando
l’esigenza di riservare al Mezzogiorno una quota non inferiore al 30%
del totale delle risorse assegnate alla misura. Saranno privilegiati
i progetti ed i programmi di ricerca cofinanziati, nonche’ quelli che
prevedono la prosecuzione di attivita’ di ricerca gia’ finanziata dal
Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio; in
quest’ultimo caso dovranno essere rispettate le finalita’ contemplate
nella misura.
Mediante la stipula di intese di programma o convenzioni, che
dovranno prevedere l’intervento finanziato, saranno stabilite le
modalita’ del finanziamento o di cofinanziamento dei programmi gia’
avviati o in corso di realizzazione, nonche’ gli strumenti di
monitoraggio e controllo.

Allegato B)

FONDO PER LA PROMOZIONE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE (legge n.
388/2000, art. 109 modificato dall’art. 62 della legge n. 448/2001)

Modifiche al programma di attivita’ per l’anno finanziario 2001,
approvato con delibera CIPE 28 marzo 2002, n. 16.
Misura 5.
Elaborazione ed attuazione di piani di sostenibilita’ in aree
territorlali di particolare interesse dal punto di vista delle
relazioni fra i settoni economico, sociale e ambientale (importo:
20.658.275,96 euro).
Finalita’.
Realizzazione di interventi pilota aventi carattere innovativo
finalizzati a:
recupero di aree sottoposte a processi di degrado ambientale
(rinaturalizzazione, ripristino di aree boschive, recupero e
ridestinazione di aree industriali dismesse, recupero ambientale di
aree di interesse storico e culturale);
interventi di risparmio energetico nel patrimonio immobiliare
pubblico;
interventi di ripristino ambientale in aree soggette a
calamita’ naturali nel triennio 2000/2002.
Criteri.
Le risorse saranno attribuite alle province nonche’ a comuni,
consorzi di comuni e comunita’ montane, situati nelle regioni
obiettivo l e nelle aree obiettivo 2, assicurando, comunque,
l’esigenza di riservare al Mezzogiorno una quota non inferiore al 30%
del totale delle risorse assegnate alla misura.
Il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio
selezionera’ gli interventi nel rispetto della normativa nazionale e
comunitaria, dando priorita’ a quelli cofinanziati.
I soggetti proponenti gli interventi dovranno stipulare con il
Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio specifiche
intese di programma identificanti l’intervento finanziato, le
modalita’ di finanziamento o di…

[Continua nel file zip allegato]

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 29 settembre 2002. Legge n. 388/2000, art. 109 modificato dall’art. 62 della legge n. 488/2001

Ingegneri.info