COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 6 novembre 2009 | Ingegneri.info

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 6 novembre 2009

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 6 novembre 2009 - Regione Abruzzo: proroga dei termini di impegno delle risorse di cui alle delibere 35/2005, 3/2006 e 160/2007, in considerazione degli eventi sismici dell'aprile 2009. (Deliberazione n. 114/2009). (10A03162) (GU n. 67 del 22-3-2010 )

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DELIBERAZIONE 6 novembre 2009

Regione Abruzzo: proroga dei termini di impegno delle risorse di cui
alle delibere 35/2005, 3/2006 e 160/2007, in considerazione degli
eventi sismici dell’aprile 2009. (Deliberazione n. 114/2009).
(10A03162)

IL COMITATO INTERMINISTERIALE
PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

Visti gli articoli 60 e 61 della legge 27 dicembre 2002, n. 289
(legge finanziaria 2003), con i quali vengono istituiti, presso il
Ministero dell’economia e delle finanze e il Ministero delle
attivita’ produttive, i Fondi per le aree sottoutilizzate
(coincidenti con l’ambito territoriale delle aree depresse di cui
alla legge n. 208/1998 e al citato Fondo istituito dall’art.19, comma
5, del decreto legislativo n. 96/1993) nei quali si concentra e si
da’ unita’ programmatica e finanziaria all’insieme degli interventi
aggiuntivi, a finanziamento nazionale, che, in attuazione
dell’art.119, comma 5, della Carta costituzionale, sono rivolti al
riequilibrio economico e sociale fra aree del Paese;
Vista la propria delibera 27 maggio 2005, n. 35 (G.U. n. 237/2005),
che, nel ripartire le risorse del Fondo per le aree sottoutilizzate
(FAS) per il periodo 2005-2008, ha disposto che le risorse assegnate
con la stessa delibera, non impegnate entro il 31 dicembre 2008
attraverso obbligazioni giuridicamente vincolanti, siano
riprogrammate da questo Comitato;
Vista la propria delibera 22 marzo 2006, n. 3 (G.U. n. 144/2006),
che, nel ripartire le risorse FAS per il periodo 2006-2009, ha
disposto che le risorse assegnate con la stessa delibera, non
impegnate entro il 31 dicembre 2009 attraverso obbligazioni
giuridicamente vincolanti, siano riprogrammate da questo Comitato;
Vista la propria delibera 22 marzo 2006, n. 14 (G.U. n. 256/2006),
che, nel disciplinare la «Governance» degli Accordi di programma
quadro, strumento impiegato per l’utilizzo delle risorse FAS,
consente la riprogrammazione di quelle risorse che non vengano
impegnate, attraverso obbligazioni giuridicamente vincolanti, entro i
termini previsti e fissa nuovi termini per l’impegnabilita’ delle
risorse stesse;
Vista la propria delibera 21 dicembre 2007, n.160 (G.U. n.
135/2008), che dispone la riprogrammazione parziale delle
assegnazioni disposte con la citata delibera n. 35/2005, punto
5.1.1., a favore del Ministero dell’istruzione, universita’ e ricerca
al fine di consentire il completamento dei programmi di competenza
dello stesso Ministero, prevedendo altresi’ che le risorse
riprogrammate debbano essere impegnate, attraverso obbligazioni
giuridicamente vincolanti, entro il 31 dicembre 2009;
Considerato che, con riferimento alle risorse assegnate alla
Regione Abruzzo, il termine di aggiudicazione dei lavori, in
applicazione della citata delibera n. 14/2006, e’ fissato al 30
giugno 2009 per la delibera n. 35/2005 e al 31 dicembre 2009 per la
delibera n. 3/2006;
Vista la nota n. 67931 del 22 giugno 2009 – successivamente
integrata con le note n. 115082 del 19 ottobre e n. 117220 del 22
ottobre 2009 – con la quale la regione Abruzzo, a seguito degli
eventi sismici verificatisi nell’aprile 2009, ha chiesto, per un
numero limitato di interventi gia’ individuati dalla regione stessa,
un proroga di dodici mesi dei termini per l’impegno delle risorse
assegnate con le delibere n. 35/2005, n. 3/2006, nonche’ con la
delibera n. 160/2007 relativamente ad alcuni interventi ricompresi
nell’Accordo di programma quadro (APQ) «Ricerca e innovazione»,
stipulato tra il Ministero dell’istruzione, universita’ e ricerca e
la Regione medesima;
Vista la proposta n. 28345 del 4 novembre 2009 e la allegata nota
informativa con la quale il Ministro dello sviluppo economico ha
valutato positivamente la richiesta regionale, in considerazione
della particolare situazione in cui versa la regione Abruzzo a
seguito dei predetti eventi sismici che hanno comportato un
rallentamento delle attivita’ in corso, della circostanza che le
richieste riguardano interventi localizzati nell’area terremotata,
del limitato slittamento temporale che la proroga comporta, nonche’
della contenuta entita’ delle somme per cui si chiede la proroga
indicate nella stessa nota informativa;
Ritenuto, in via straordinaria, di dover accogliere tale proposta
condividendo le valutazioni espresse in merito dalla regione Abruzzo
e dal Ministero proponente;

Delibera:

Sono disposte, in via straordinaria, le seguenti proroghe di dodici
mesi dei termini attualmente previsti per l’impegno delle risorse del
FAS assegnate alla regione Abruzzo con le delibere di questo Comitato
nn. 35/2005, 3/2006 e 160/2007:
il termine per l’aggiudicazione delle risorse assegnate alla
regione Abruzzo con la delibera n. 35/2005 e’ prorogato dal 30 giugno
2009 al 30 giugno 2010, limitatamente agli interventi di cui alla
nota regionale n. 115082 del 19 ottobre 2009, 1° elenco allegato;
il termine per l’aggiudicazione delle risorse assegnate alla
regione Abruzzo con la delibera n. 3/2006 e’ prorogato dal 31
dicembre 2009 al 31 dicembre 2010, limitatamente agli interventi di
cui alla nota regionale n. 115082 del 19 ottobre 2009, 2° elenco
allegato;
il termine per l’aggiudicazione delle risorse di cui alla
delibera n. 160/2007, ricomprese nell’ambito dell’APQ «Ricerca e
innovazione» richiamato in premessa, e’ prorogato dal 31 dicembre
2009 al 31 dicembre 2010, limitatamente agli interventi di cui alla
nota n. 117220 del 22 ottobre 2009, 3° elenco allegato.
Roma, 6 novembre 2009

Il Presidente: Berlusconi
Il segretario: Micciche’

Registrato alla Corte dei conti il 5 marzo 2010
Ufficio controllo Ministeri economico-finanziari, registro n. 1
Economia e finanze, foglio n. 214

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 6 novembre 2009

Ingegneri.info