DECRETO 6 settembre 2012 | Ingegneri.info

DECRETO 6 settembre 2012

DECRETO 6 settembre 2012 - Modifica del decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile del 29 dicembre 2011, recante: «Attuazione dell'articolo 11 del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 giugno 2009, n. 77 - Assegnazione dei fondi di cui all'articolo 2, comma 1, lettera d) dell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 13 novembre 2010, n. 3907, concernente "altri interventi urgenti ed indifferibili per la mitigazione del rischio sismico".». (12A13221)

DECRETO 6 settembre 2012
Modifica del decreto del Capo del Dipartimento della protezione
civile del 29 dicembre 2011, recante: «Attuazione dell’articolo 11
del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, convertito, con
modificazioni, dalla legge 24 giugno 2009, n. 77 – Assegnazione dei
fondi di cui all’articolo 2, comma 1, lettera d) dell’ordinanza del
Presidente del Consiglio dei Ministri del 13 novembre 2010, n. 3907,
concernente “altri interventi urgenti ed indifferibili per la
mitigazione del rischio sismico”.». (12A13221)

IL CAPO DEL DIPARTIMENTO
della protezione civile

Vista la legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con
modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;
Visto il decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, convertito, con
modificazioni, dalla legge 24 giugno 2009, n. 77 ed, in particolare,
l’art. 1, comma 1, che, per l’attuazione delle disposizioni contenute
nel citato decreto, rimanda all’adozione di ordinanze del Presidente
del Consiglio dei Ministri, nonche’ l’art. 11 con il quale e’ stato
istituito il Fondo per la prevenzione del rischio sismico;
Vista l’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri 13
novembre 2010, n. 3907, recante la disciplina dell’erogazione dei
contributi per gli interventi di prevenzione del rischio sismico,
previsti dal citato art. 11 ed, in particolare, l’art. 1, comma 3,
che, per l’individuazione delle procedure, della modulistica e degli
strumenti informatici necessari alla gestione degli interventi
previsti nella citata ordinanza, rimanda all’adozione di decreti del
Capo del Dipartimento della protezione civile;
Visto il decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile
21 gennaio 2011, n. 134, recante “altri interventi urgenti e
indifferibili per la mitigazione del rischio sismico”, con il quale
e’ stato disciplinato l’impiego dei fondi di cui all’art. 2, comma 1,
lettera d) della richiamata ordinanza del Presidente del Consiglio
dei Ministri, ed in particolare l’art. 1, comma 3, ove e’ previsto
che le richieste di contributo, inoltrate dalle Regioni, vengano
valutate da una Commissione tecnica cui e’ affidato il compito di
istruirle e di perfezionarne la graduatoria;
Visto il decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile
6 luglio 2011, n. 3325, con il quale e’ stata definita la
composizione della predetta Commissione tecnica;
Visto il verbale della riunione del 12 ottobre 2011 redatto dalla
Commissione tecnica citata, ove sono state individuate le richieste
ammissibili al contributo;
Ritenuto necessario procedere, in attuazione del disposto di cui al
predetto art. 11, all’assegnazione dei fondi disponibili per
l’annualita’ 2010, al fine di dare tempestiva attuazione alle
concrete iniziative per la riduzione del rischio sismico;
Tenuto conto che le modalita’ di assegnazione dei finanziamenti per
l’annualita’ 2010 sono state definite nel citato decreto del Capo del
Dipartimento della protezione civile 21 gennaio 2011, n. 134;
Visto, altresi’, il decreto del Capo del Dipartimento della
protezione civile 29 dicembre 2011, recante: Attuazione dell’art. 11
del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, convertito, con
modificazioni, dalla legge 24 giugno 2009, n. 77 – Assegnazione dei
fondi di cui all’art. 2, comma 1, lettera d) dell’ordinanza del
Presidente del Consiglio dei Ministri del 13 novembre 2010, n. 3907,
concernente “altri interventi urgenti ed indifferibili per la
mitigazione del rischio sismico”;
Vista la nota della regione Abruzzo dell’8 maggio 2012, prot. n.
RA/105238/DR3, con la quale e’ stata evidenziata l’erronea
denominazione del ponte ammesso al finanziamento di cui alla tabella
1 dell’art. 1 del citato decreto del Capo del Dipartimento della
protezione civile 29 dicembre 2011, ove in luogo del “Ponte per Atri”
e’ stato indicato il “Ponte per Aprati”;
Ritenuto, pertanto, di dover procedere alla tempestiva rettifica
della denominazione citata;

Decreta:

Art. 1

La tabella 1, di cui all’art. 1 del decreto del Capo del
Dipartimento della protezione civile 29 dicembre 2011, e’ cosi’
modificata:

Parte di provvedimento in formato grafico

DECRETO 6 settembre 2012

Ingegneri.info