DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 1 febbraio 2010 | Ingegneri.info

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 1 febbraio 2010

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 1 febbraio 2010 - Autorizzazione al Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della ricerca, ad assumere 647 dirigenti scolastici, 8000 unita' di personale docente della scuola, 8000 unita' di personale amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola e 70 unita' di personale docente di prima e di seconda fascia presso le accademie e i conservatori di musica. (10A03695) (GU n. 74 del 30-3-2010 )

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 1 febbraio 2010

Autorizzazione al Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della
ricerca, ad assumere 647 dirigenti scolastici, 8000 unita’ di
personale docente della scuola, 8000 unita’ di personale
amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola e 70 unita’ di
personale docente di prima e di seconda fascia presso le accademie e
i conservatori di musica. (10A03695)

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visto l’art. 1, comma 101, della legge 30 dicembre 2004, n. 311,
(legge finanziaria 2005);
Visto il decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con
modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, che all’art. 66,
comma 3, prevede la disciplina delle assunzioni, per l’anno 2009, per
le amministrazioni di cui all’art. 1, comma 523, della legge 27
dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007);
Visto il citato art. 1, comma 523, della legge 27 dicembre 2006, e
successive modificazioni ed integrazioni, che, nell’elencare le
amministrazioni statali sottoposte ad un regime di limitazione delle
assunzioni a tempo indeterminato, non comprende il comparto scuola e
gli Istituti di alta formazione artistica e musicale e coreutica;
Considerato che, come gia’ previsto in applicazione dell’art. 1,
comma 101, della citata legge n. 311 del 2004, il comparto scuola e
gli Istituti di alta formazione artistica e musicale e coreutica
continuano a rimanere fuori dai limiti assunzionali di cui alle
disposizioni di legge richiamate, fermo restando il loro
assoggettamento alla specifica disciplina di settore e ad una
programmazione del fabbisogno corrispondente alle effettive esigenze
di funzionalita’ e di ottimizzazione delle risorse per il migliore
funzionamento dei servizi, compatibilmente con gli obiettivi di
finanza pubblica perseguiti;
Vista la predetta legge 27 dicembre 2006, n. 296, ed in particolare
l’art. 1, commi 605, lettera c), e 619 che disciplinano, tra l’altro,
criteri transitori di reclutamento di personale docente e di
dirigenti scolastici;
Visto l’art. 39, comma 3-bis, della legge 27 dicembre 1997, n. 449,
in materia di «Misure per la stabilizzazione della finanza pubblica»,
e successive modificazioni ed integrazioni, che prevede la disciplina
autorizzatoria delle assunzioni, previa deliberazione del Consiglio
dei ministri, su proposta dei Ministri per la pubblica
amministrazione e l’innovazione e dell’economia e delle finanze;
Vista la legge 12 gennaio 1991, n. 13; ed in particolare l’art. 1,
comma 1 lettera i);
Vista la legge 24 dicembre 2007, n. 244 (legge finanziaria 2008);
Visto il citato decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito,
con modificazioni, dalla legge del 6 agosto 2008, n. 133, ed in
particolare l’art. 64, e successive modificazioni ed integrazioni,
che detta disposizioni in materia di organizzazione scolastica;
Visto il decreto-legge 1º settembre 2008, n. 137, convertito con
modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2008, n. 169;
Vista la nota del 9 aprile 2009, n. 4962A00DGPER con la quale il
Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca –
Dipartimento per l’istruzione ha richiesto l’autorizzazione ad
assumere per l’anno scolastico 2009/2010 n. 17.000 unita’ di
personale docente e n. 8.000 unita’ di personale amministrativo,
tecnico e ausiliario della Scuola;
Viste le note n. 6883 del 13 maggio 2009 e n. 9039 del 17 giugno
2009 con le quali il Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e
della ricerca – Dipartimento per l’istruzione chiede per l’anno
scolastico 2009/2010, ai sensi del citato art. 39 della legge n.
449/1997 e successive modificazioni, l’autorizzazione ad assumere
complessivamente n. 647 dirigenti scolastici;
Considerato che, il Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e
della ricerca, ha necessita’ di coprire i posti dirigenziali vacanti
e disponibili per l’anno scolastico 2009/2010, atteso che, in caso di
mancata assunzione dei citati 647 dirigenti scolastici i posti
dirigenziali sarebbero comunque coperti con le reggenze e con le
conferme di incarichi annuali di presidenza per i quali si utilizzano
docenti esonerati dal servizio e regolarmente retribuiti per l’intero
periodo di durata dell’incarico dirigenziale e sostituiti
nell’insegnamento da un supplente annuale;
Vista la nota del 23 giugno 2009, n. 5708, con la quale il
Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca ha
richiesto l’autorizzazione ad assumere, per l’anno scolastico
2009/2010, n. 70 unita’ di personale docente di cui n. 52 di prima
fascia e n. 18 di seconda fascia presso i conservatori di musica e le
accademie;
Considerato che gli oneri conseguenti alle immissioni in ruolo
delle predette 70 unita’ di personale trovano compensazione nelle
cessazioni dal servizio e che le cattedre non coperte da docenti di
ruolo dovranno essere comunque conferite con incarico annuale;
Visto la nota del Ministero dell’economia e delle finanze n. 21186
del 30 luglio 2009, che esprime parere favorevole all’autorizzazione,
per l’anno scolastico 2009/2010, alle nomine in ruolo di: a) n. 647
dirigenti scolastici, attingendo alle graduatorie degli idonei dei
concorsi a dirigente scolastico gia’ espletati, ai sensi dell’art. 1,
commi 605, lettera c), e 619, della legge 27 dicembre 2006, n. 296;
b) un numero non superiore a 8.000 unita’ di personale docente della
Scuola, in luogo delle n. 17.000 unita’ richieste; c) n. 8.000 unita’
di personale amministrativo, tecnico e ausiliario della Scuola;
Vista la nota del 27 novembre 2009, n. 16965, del Gabinetto del
Ministero dell’economia e delle finanze con la quale esprime un
parere generale favorevole all’adozione del presente provvedimento;
Ritenuto di dover procedere ad autorizzare il Ministero
dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca all’assunzione di
n. 647 dirigenti scolastici, n. 8.000 unita’ di personale docente
della Scuola, tenuto conto della riduzione operata dal Ministero
dell’economia e delle finanze al fine di evitare il formarsi di
situazioni di esubero, n. 8.000 unita’ di personale amministrativo,
tecnico e ausiliario della Scuola e di n. 70 unita’ di personale
docente di prima e di seconda fascia presso le accademie e i
conservatori di musica;
Visto l’art. 17, comma 7, del decreto legge del 1° luglio 2008, n.
78, convertito, con modificazioni, nella legge 3 agosto 2009, n. 102,
il quale esclude, tra gli altri, il comparto scuola dal blocco delle
assunzioni a tempo determinato ed indeterminato ivi previsto;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 17 dicembre 2009;
Sulla proposta del Ministro per la pubblica amministrazione e
l’innovazione e del Ministro dell’economia e delle finanze;

Decreta:

Art. 1

Il Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca e’
autorizzato ad assumere, per l’anno scolastico 2009/2010:
a) n. 647 dirigenti scolastici attingendo alle graduatorie degli
idonei dei concorsi a dirigente scolastico gia’ espletati, ai sensi
dell’art. 1, commi 605, lettera c), e 619, della legge n. 296 del 27
dicembre 2006;
b) n. 8.000 unita’ di personale docente e n. 8.000 unita’ di
personale amministrativo, tecnico e ausiliario della Scuola nel
rispetto dei principi contenuti nell’art. 1, comma 605, lettera c),
della citata legge n. 296 del 2006 e della disciplina prevista
dall’art. 64 del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito,
con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133;
c) n. 70 unita’ di personale docente di cui n. 52 di prima fascia
e n. 18 di seconda fascia presso i conservatori di musica e le
accademie.
Il presente decreto, sara’ inviato alla Corte dei conti per la
registrazione e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana.
Roma, 1º febbraio 2010

NAPOLITANO

Berlusconi, Presidente del Consiglio dei Ministri

Brunetta, Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione

Tremonti, Ministro dell’economia e delle finanze
Registrato alla Corte dei conti il 3 marzo 2010
Ministeri istituzionali – Presidenza del Consiglio dei Ministri,
registro n. 2, foglio n. 151

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 1 febbraio 2010

Ingegneri.info