DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 Luglio 2007, n. 182 - Regolamento contabile della Consulta generale per l'autotrasporto e per la logistica. (GU n. 255 del 2-11-2007 | Ingegneri.info

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 Luglio 2007, n. 182 – Regolamento contabile della Consulta generale per l’autotrasporto e per la logistica. (GU n. 255 del 2-11-2007

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 Luglio 2007, n. 182 - Regolamento contabile della Consulta generale per l'autotrasporto e per la logistica. (GU n. 255 del 2-11-2007 )

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 Luglio 2007 , n. 182

Regolamento contabile della Consulta generale per l’autotrasporto e
per la logistica.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Visto l’articolo 87 della Costituzione;
Visto l’articolo 17, comma 1, lettera a), della legge 23 agosto
1988, n. 400, recante disciplina dell’attivita’ di Governo e
ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri;
Vista la legge 1° marzo 2005, n. 32, recante delega al Governo per
il riassetto normativo del settore dell’autotrasporto di persone e
cose;
Visto l’articolo 8, commi 2 e 3, del decreto legislativo
21 novembre 2005, n. 284, recante riordino della Consulta generale
per l’autotrasporto e del Comitato centrale per l’Albo nazionale
degli autotrasportatori;
Visto il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, convertito, con
modificazioni, dalla legge 17 luglio 2006, n. 233, recante
disposizioni urgenti in materia di riordino delle attribuzioni della
Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei Ministeri;
Visto il decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con
modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326, ed in
particolare l’articolo 17, comma 3-ter, che stanzia risorse per il
funzionamento della Consulta generale per l’autotrasporto;
Vista la preliminare deliberazione del Consiglio dei Ministri,
adottata nella riunione del 16 marzo 2007;
Udito il parere del Consiglio di Stato espresso dalla sezione
consultiva per gli atti normativi nell’adunanza del 21 maggio 2007;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 15 giugno 2007;
Sulla proposta del Ministro dei trasporti, di concerto con il
Ministro dell’economia e delle finanze;
E m a n a
il seguente regolamento:
Art. 1.
Finalita’
1. Il presente regolamento disciplina la gestione autonoma, da
parte della Consulta generale per l’autotrasporto e per la logistica,
di seguito denominata: “Consulta”, delle spese occorrenti per il
proprio funzionamento, stabilendo altresi’ i gettoni di presenza per
le riunioni degli organi della Consulta, i rimborsi delle spese ed
ogni altra indennita’.

Avvertenza:
Il testo della nota qui pubblicato e’ stato redatto
dall’amministrazione competente per materia, ai sensi
dell’art. 10, comma 3, del testo unico delle disposizioni
sulla promulgazione delle leggi, sull’emanazione dei
decreti del Presidente della Repubblica e sulle
pubblicazioni ufficiali della Repubblica italiana,
approvato con D.P.R. 28 dicembre 1985, n. 1092, al solo
fine di facilitare la lettura delle disposizioni di legge
alla quale e’ operato il rinvio e della quale restano
invariati il valore e l’efficacia.
Note alle premesse:
– L’art. 87 della Costituzione conferisce, tra l’altro,
al Presidente della Repubblica il potere di promulgare le
leggi e di emanare i decreti aventi valore di legge e i
regolamenti.
– Il testo dell’art. 17, comma 1, della legge 23 agosto
1988, n. 400 (Disciplina dell’attivita’ di Governo e
ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale 12 settembre 1988, n.
214), e’ il seguente:
�1. Con decreto del Presidente della Repubblica, previa
deliberazione del Consiglio dei Ministri, sentito il parere
del Consiglio di Stato che deve pronunziarsi entro novanta
giorni dalla richiesta, possono essere emanati regolamenti
per disciplinare:
a) l’esecuzione delle leggi e dei decreti
legislativi, nonche’ dei regolamenti comunitari;
b) l’attuazione e l’integrazione delle leggi e dei
decreti legislativi recanti norme di principio, esclusi
quelli relativi a materie riservate alla competenza
regionale;
c) le materie in cui manchi la disciplina da parte di
leggi o di atti aventi forza di legge, sempre che non si
tratti di materie comunque riservate alla legge;
d) l’organizzazione ed il funzionamento delle
amministrazioni pubbliche secondo le disposizioni dettate
dalla legge.�.
– La legge 1� marzo 2005, n. 32 (Delega al Governo per
il riassetto normativo del settore dell’autotrasporto di
persone e cose), e’ pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
10 marzo 2005, n. 57.
– Il testo dell’art. 8 del decreto legislativo
21 novembre 2005, n. 284 (Riordino della Consulta generale
per l’autotrasporto e del Comitato centrale per l’Albo
nazionale degli autotrasportatori), pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale 9 gennaio 2006, n. 6, supplemento
ordinario, e’ il seguente:
�Art. 8 (Disposizioni contabili). – 1. Alle spese
connesse all’attivita’ ed al funzionamento della Consulta
si provvede nei limiti delle risorse autorizzate dall’art.
17, comma 3-ter, del decreto-legge 30 settembre 2003, n.
269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre
2003, n. 326.
2. Con regolamento da adottarsi ai sensi dell’art. 17,
comma 1, lettera a), della legge 23 agosto 1988, n. 400, su
proposta del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti,
di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze,
entro centoventi giorni dalla data di entrata in vigore del
presente decreto legislativo, e’ disciplinata la gestione
autonoma, da parte della Consulta, delle spese occorrenti
per il proprio funzionamento.
3. Con lo stesso regolamento di cui al comma 2, sono
stabiliti i gettoni di presenza per le riunioni degli
organi della Consulta, i rimborsi delle spese ed ogni altra
indennita’, che sono corrisposti nell’ambito delle risorse
di cui al comma 1.�.
– Il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181 (Disposizioni
urgenti in materia di riordino delle attribuzioni della
Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei Ministeri), e’
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 18 maggio 2006, n. 114,
e convertito in legge, con modificazioni, dall’art. 1 della
legge 17 luglio 2006, n. 233.
– Il testo dell’art. 17, comma 3-ter, del decreto-legge
30 settembre 2003 n. 269 (Disposizioni urgenti per favorire
lo sviluppo e per la correzione dell’andamento dei conti
pubblici – Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 2 ottobre
2003, n. 229, supplemento ordinario), convertito in legge,
con modificazioni, dall’art. 1, della legge 24 novembre
2003, n. 326, e’ il seguente:
�3-ter. Ai fini dell’elaborazione delle strategie di
ammodernamento e riqualificazione dell’autotrasporto di
merci, con particolare riguardo allo sviluppo della
logistica e dell’intermodalita’, e’ autorizzata la spesa di
2 milioni di euro annui per le attivita’ ed il
funzionamento della Consulta generale per
l’autotrasporto.�.

Art. 2.
Autonomia gestionale
1. La Consulta costituisce centro di responsabilita’ amministrativa
secondo quanto disposto dall’articolo 3 del decreto legislativo
7 agosto 1997, n. 279.
2. Gli stanziamenti destinati alla Consulta sono iscritti in
apposita unita’ previsionale di base dello stato di previsione del
Ministero dei trasporti.
3. Le risorse assegnate alla Consulta sono costituite:
a) dagli stanziamenti di cui all’articolo 17, comma 3-ter, della
legge 24 novembre 2003, n. 326, di conversione, con modificazioni,
del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269;
b) dalle entrate derivanti dagli eventuali proventi delle
attivita’ della Consulta come: vendita di pubblicazioni, cessione e
vendita di oggetti e materiali fuori uso, contributi volontari;
c) dalle entrate previste da eventuali ulteriori disposizioni di
legge.
4. Le risorse di cui al comma 3, lettere b) e c), sono versate in
apposita unita’ previsionale di base, da istituirsi nello stato di
previsione dell’entrata del bilancio dello Stato per essere
riassegnate, in via continuativa, all’unita’ previsionale di base di
cui al comma 2.
5. Per le destinazioni delle risorse finanziarie, su proposta del
Segretario generale, la Consulta si dota di un bilancio preventivo e
consuntivo di spesa che devono essere approvati dall’Assemblea
generale.

Nota all’art. 2:
– Il testo dell’art. 3 del decreto legislativo 7 agosto
1997, n. 279, (Individuazione delle unita’ previsionali di
base del bilancio dello Stato, riordino del sistema di
tesoreria unica e ristrutturazione del rendiconto generale
dello Stato, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 22 agosto
1997, n. 195, suppmento ordinario) e’ il seguente:
�Art. 3 (Gestione del bilancio). – 1. Co…

[Continua nel file zip allegato]

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 Luglio 2007, n. 182 – Regolamento contabile della Consulta generale per l’autotrasporto e per la logistica. (GU n. 255 del 2-11-2007

Ingegneri.info