Decreto Legge 03/05/1991 | Ingegneri.info

Decreto Legge 03/05/1991

Decreto Legge 03/05/1991 n. 142 - Provvedimenti in favore delle popolazioni delle province di Siracusa, Catania e Ragusa colpite dal terremoto nel dicembre 1990 ed altre disposizioni in favore delle zone danneggiate da eccezionali avversità atmosferiche dal giugno 1990 al gennaio 1991.

Decreto Legge 03/05/1991 n. 142
Provvedimenti in favore delle
popolazioni delle province di Siracusa, Catania e Ragusa colpite dal
terremoto nel dicembre 1990 ed altre disposizioni in favore delle zone
danneggiate da eccezionali avversità atmosferiche dal giugno 1990 al
gennaio 1991.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli
77 e 87 della Costituzione;
Ritenuta la straordinaria necessità ed
urgenza di intervenire in favore delle popolazioni colpite dal
terremoto verificatosi nel dicembre 1990 nelle province di Siracusa,
Catania e Ragusa, nonché in favore delle zone colpite dalle
eccezionali avversità atmosferiche verificatesi dal giugno 1990 al
gennaio 1991;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri,
adottata nella riunione del 3 maggio 1991;
Sulla proposta del
Presidente del Consiglio dei Ministri e del Ministro per il
coordinamento della protezione civile, di concerto con i Ministri
dell’interno, del bilancio e della programmazione economica,
delle finanze, del tesoro, dei lavori pubblici, dell’industria,
del commercio e dell’artigianato, per i beni culturali e
ambientali, del turismo e dello spettacolo e dell’ambiente;
E M
A N A
il seguente decreto-legge:
Art. 2.
Allo scopo di migliorare le
condizioni di sicurezza del patrimonio edilizio pubblico e delle
infrastrutture, è avviato, nell’ambito dei territori di cui
all’articolo 1, un programma di adeguamento antisismico, in
conformità alla normativa tecnica vigente in materia. In attesa della
definizione del piano organico di cui al comma 5 dell’articolo
1, le modalità di attuazione del programma sono definite, con
riferimento alle situazioni d’urgenza, con ordinanza del
Ministro per il coordinamento della protezione civile, d’intesa
con la regione siciliana. Per l’avvio del programma di
adeguamento antisismico il Fondo per la protezione civile è integrato
della somma di lire 30 miliardi per l’anno 1990.
Al fine di
realizzare un sistema di sorveglianza sismica estesa alla Sicilia
orientale, nonché un sistema di ricerca sui precursori dei terremoti e
delle eruzioni e di sorveglianza dei vulcani attivi della Sicilia, il
Fondo per la protezione civile è integrato della somma di lire 20
miliardi per l’anno 1990. Il Ministro per il coordinamento della
protezione civile provvede, con proprie ordinanze, alla realizzazione
di tali sistemi, avvalendosi della collaborazione dell’Istituto
nazionale di geofisica e del Gruppo nazionale per la vulcanologia,
anche mediante stipula di apposite convenzioni. Alla gestione dei
sistemi il Ministro provvede d’intesa con la regione siciliana.

Dato a Roma, addì 3 maggio 1991
COSSIGA
ANDREOTTI, Presidente del
Consiglio dei Ministri e, ad interim, Ministro per i beni culturali e
ambientali CAPRIA, Ministro per il coordinamento della protezione
civile SCOTTI, Ministro dell’interno CIRINO POMICINO, Ministro
del bilancio e della programmazione economica FORMICA, Ministro delle
finanze CARLI, Ministro del tesoro PRANDINI, Ministro dei lavori
pubblici BODRATO, Ministro dell’industria, del commercio e
dell’artigianato TOGNOLI, Ministro del turismo e dello
spettacolo RUFFOLO, Ministro dell’ambiente

Visto, il
Guardasigilli: MARTELLI

Decreto Legge 03/05/1991

Ingegneri.info