DECRETO LEGISLATIVO 27 gennaio 2012, n. 19 - Valorizzazione dell'efficienza delle universita' e conseguente introduzione di meccanismi premiali nella distribuzione di risorse pubbliche sulla base di criteri definiti ex ante anche mediante la previsione di un sistema di accreditamento periodico delle universita' e la valorizzazione della figura dei ricercatori a tempo indeterminato non confermati al primo anno di attivita', a norma dell'articolo 5, comma 1, lettera a), della legge 30 dicembre 2010, n. 240. (12G0035) - (GU n. 57 del 8-3-2012 | Ingegneri.info

DECRETO LEGISLATIVO 27 gennaio 2012, n. 19 – Valorizzazione dell’efficienza delle universita’ e conseguente introduzione di meccanismi premiali nella distribuzione di risorse pubbliche sulla base di criteri definiti ex ante anche mediante la previsione di un sistema di accreditamento periodico delle universita’ e la valorizzazione della figura dei ricercatori a tempo indeterminato non confermati al primo anno di attivita’, a norma dell’articolo 5, comma 1, lettera a), della legge 30 dicembre 2010, n. 240. (12G0035) – (GU n. 57 del 8-3-2012

DECRETO LEGISLATIVO 27 gennaio 2012, n. 19 - Valorizzazione dell'efficienza delle universita' e conseguente introduzione di meccanismi premiali nella distribuzione di risorse pubbliche sulla base di criteri definiti ex ante anche mediante la previsione di un sistema di accreditamento periodico delle universita' e la valorizzazione della figura dei ricercatori a tempo indeterminato non confermati al primo anno di attivita', a norma dell'articolo 5, comma 1, lettera a), della legge 30 dicembre 2010, n. 240. (12G0035) - (GU n. 57 del 8-3-2012 ) note: Entrata in vigore del provvedimento: 23/03/2012

DECRETO LEGISLATIVO 27 gennaio 2012 , n. 19
Valorizzazione dell’efficienza delle universita’ e conseguente
introduzione di meccanismi premiali nella distribuzione di risorse
pubbliche sulla base di criteri definiti ex ante anche mediante la
previsione di un sistema di accreditamento periodico delle
universita’ e la valorizzazione della figura dei ricercatori a tempo
indeterminato non confermati al primo anno di attivita’, a norma
dell’articolo 5, comma 1, lettera a), della legge 30 dicembre 2010,
n. 240. (12G0035)

Capo I

Principi generali

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli 33, sesto comma, 76 e 87, quinto comma, della
Costituzione;
Vista la legge 30 dicembre 2010, n. 240, recante norme in materia
di organizzazione delle universita’, di personale accademico e
reclutamento, nonche’ delega al Governo per incentivare la qualita’ e
l’efficienza del sistema universitario, e in particolare, l’articolo
5, comma 1, lettera a), che prevede, tra l’altro, l’introduzione di
meccanismi premiali nella distribuzione delle risorse pubbliche sulla
base di criteri definiti ex ante, anche mediante la previsione di un
sistema di accreditamento periodico delle universita’ e la
valorizzazione della figura dei ricercatori, nonche’ il comma 3 del
medesimo articolo 5 che detta i principi e i criteri direttivi per
l’esercizio della delega;
Vista la legge 9 maggio 1989, n. 168, recante istituzione del
Ministero dell’universita’ e della ricerca scientifica e tecnologica
e successive modificazioni, ed in particolare l’articolo 6;
Visto l’articolo 14 della legge 23 agosto 1988, n. 400, e
successive modificazioni;
Visto il decreto-legge 31 gennaio 2005, n. 7, convertito, con
modificazioni, dalla legge 31 marzo 2005, n. 43, recante disposizioni
urgenti per l’universita’ e la ricerca, per i beni e le attivita’
culturali, per il completamento di grandi opere strategiche, per la
mobilita’ dei pubblici dipendenti, e per semplificare gli adempimenti
relativi a imposte di bollo e tasse di concessione, nonche’ altre
misure urgenti, e in particolare l’articolo 1-ter;
Visto il decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito, con
modificazioni, dalla legge 24 novembre 2006, n. 286, recante
disposizioni urgenti in materia tributaria e finanziaria, e in
particolare l’articolo 2, commi 138, 139 e 140, relativi
all’istituzione e al funzionamento dell’Agenzia nazionale di
valutazione del sistema universitario e della ricerca (ANVUR);
Visto il decreto-legge 10 novembre 2008, n. 180, convertito, con
modificazioni, dalla legge 9 gennaio 2009, n. 1, recante disposizioni
urgenti per il diritto allo studio, la valorizzazione del merito e la
qualita’ della ricerca, e in particolare l’articolo 2;
Visto il decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 368, di attuazione
della direttiva 93/16/CE in materia di libera circolazione dei medici
e di reciproco riconoscimento dei loro diplomi, certificati ed altri
titoli e delle direttive 97/50/CE, 98/21/CE, 98/63/CE e 99/46/CE che
modificano la direttiva 93/16/CE;
Visto il decreto-legge 16 maggio 2008, n. 85, convertito, con
modificazioni, dalla legge 14 luglio 2008, n. 121;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 27 gennaio 1998,
n. 25, e, in particolare, l’articolo 2, commi 5, 6 e 7;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 1° febbraio 2010,
n. 76, concernente la struttura e il funzionamento dell’Agenzia
nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca
(ANVUR);
Viste le linee guida europee per l’assicurazione della qualita’
nello Spazio europeo dell’istruzione superiore, adottate dai Ministri
europei dell’istruzione superiore al Consiglio di Bergen nel maggio
2005;
Vista la preliminare deliberazione del Consiglio dei Ministri,
adottata nella riunione del 28 luglio 2011;
Acquisiti i pareri delle competenti Commissioni della Camera dei
deputati;
Considerato che la competente Commissione del Senato della
Repubblica non ha espresso il proprio parere nei termini prescritti;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 20 gennaio 2012;
Sulla proposta del Ministro dell’istruzione, dell’universita’ e
della ricerca, di concerto con i Ministri dell’economia e delle
finanze e per la pubblica amministrazione e la semplificazione;

Emana
il seguente decreto legislativo:

Art. 1

Definizioni

1. Ai fini del presente decreto si intendono:
a) per Ministro o Ministero, rispettivamente il Ministro e il
Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca;
b) per universita’, ateneo o atenei, tutte le istituzioni
universitarie italiane, statali e non statali, comunque denominate,
ivi compresi gli istituti universitari a ordinamento speciale e le
universita’ telematiche;
c) per corsi di studio, i corsi definiti dall’articolo 3 del
decreto del Ministro dell’istruzione, dell’universita’ e della
ricerca 22 ottobre 2004, n. 270;
d) per sede, la sede amministrativa e decentrata delle universita’;
e) per ANVUR, l’Agenzia nazionale di valutazione del sistema
universitario e della ricerca.

Avvertenza:
Il testo delle note qui pubblicato e’ stato redatto
dall’amministrazione competente per materia, ai sensi
dell’art.10, commi 2 e 3, del testo unico delle
disposizioni sulla promulgazione delle leggi,
sull’emanazione dei decreti del Presidente della Repubblica
e sulle pubblicazioni ufficiali della Repubblica italiana,
approvato con D.P.R. 28 dicembre 1985, n.1092, al solo fine
di facilitare la lettura delle disposizioni di legge
modificate o alle quali e’ operato il rinvio. Restano
invariati il valore e l’efficacia degli atti legislativi
qui trascritti.
Note alle premesse:

TESTO COMPLETO IN FORMATO ZIP/PDF

DECRETO LEGISLATIVO 27 gennaio 2012, n. 19 – Valorizzazione dell’efficienza delle universita’ e conseguente introduzione di meccanismi premiali nella distribuzione di risorse pubbliche sulla base di criteri definiti ex ante anche mediante la previsione di un sistema di accreditamento periodico delle universita’ e la valorizzazione della figura dei ricercatori a tempo indeterminato non confermati al primo anno di attivita’, a norma dell’articolo 5, comma 1, lettera a), della legge 30 dicembre 2010, n. 240. (12G0035) – (GU n. 57 del 8-3-2012

Ingegneri.info