DECRETO LEGISLATIVO - 7 marzo 2008, n. 51 - Modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 4 aprile 2006, n. 216, recante attuazione delle direttive 2003/87/CE e 2004/101/CE in materia di scambio di quote di emissione dei gas a effetto serra nella Comunita', con riferimento ai meccanismi di progetto del protocollo di Kyoto. (GU n. 82 del 7-4-2008 | Ingegneri.info

DECRETO LEGISLATIVO – 7 marzo 2008, n. 51 – Modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 4 aprile 2006, n. 216, recante attuazione delle direttive 2003/87/CE e 2004/101/CE in materia di scambio di quote di emissione dei gas a effetto serra nella Comunita’, con riferimento ai meccanismi di progetto del protocollo di Kyoto. (GU n. 82 del 7-4-2008

DECRETO LEGISLATIVO - 7 marzo 2008, n. 51 - Modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 4 aprile 2006, n. 216, recante attuazione delle direttive 2003/87/CE e 2004/101/CE in materia di scambio di quote di emissione dei gas a effetto serra nella Comunita', con riferimento ai meccanismi di progetto del protocollo di Kyoto. (GU n. 82 del 7-4-2008 )

DECRETO LEGISLATIVO 7 marzo 2008 – , n. 51

Modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 4 aprile 2006, n.
216, recante attuazione delle direttive 2003/87/CE e 2004/101/CE in
materia di scambio di quote di emissione dei gas a effetto serra
nella Comunita’, con riferimento ai meccanismi di progetto del
protocollo di Kyoto.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;
Vista la legge 18 aprile 2005, n. 62, recante disposizioni per
l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia
alla Comunita’ europea – Legge comunitaria 2004, ed in particolare
l’articolo 1, comma 5;
Visto il decreto legislativo 4 aprile 2006, n. 216, recante
attuazione delle direttive 2003/87/CE e 2004/101/CE, in materia di
scambio di quote di emissione dei gas a effetto serra nella
Comunita’, con riferimento ai meccanismi di progetto del Protocollo
di Kyoto;
Vista la decisione 280/2004/CE del Parlamento europeo e del
Consiglio, dell’11 febbraio 2004, relativa ad un meccanismo per
monitorare le emissioni di gas a effetto serra nella Comunita’ e per
attuare il Protocollo di Kyoto, ed in particolare, l’articolo 4,
paragrafo 4;
Considerato che si ritiene necessario apportare modifiche al
decreto legislativo 4 aprile 2006, n. 216, ai fini di una piu’
completa attuazione della citata direttiva 2003/87/CE, cosi’ da
consentire all’italia la partecipazione ai meccanismi di progetto del
Protocollo di Kyoto;
Considerato, che, per permettere all’Italia la partecipazione ai
meccanismi di progetto del Protocollo di Kyoto, si rende necessaria
anche l’istituzione di un sistema nazionale per la realizzazione
dell’inventario nazionale dei gas-serra, conformemente a quanto
stabilito all’articolo 4, paragrafo 4, della decisione n.
280/2004/CE, all’articolo 5.1 del Protocollo di Kyoto e dalla
decisione 19/CMP. 1 della Convenzione-Quadro sui cambiamenti
climatici;
Considerata la necessita’ di apportare al decreto legislativo
4 aprile 2006, n. 216, disposizioni integrative e correttive volte
definirne piu’ opportunamente alcune modalita’ applicative;
Vista la preliminare deliberazione del Consiglio dei Ministri,
adottata nella riunione dell’11 dicembre 2007;
Acquisito il parere della Conferenza permanente per i rapporti tra
lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano,
reso nella seduta del 29 gennaio 2008;
Acquisiti i pareri delle competenti Commissioni della Camera dei
deputati;
Rilevato che le competenti Commissioni del Senato della Repubblica
non hanno espresso il parere nei termini prescritti;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 27 febbraio 2008;
Sulla proposta del Ministro per le politiche europee e del Ministro
dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, di concerto
con i Ministri degli affari esteri, della giustizia, dell’economia e
delle finanze, dello sviluppo economico e per gli affari regionali e
le autonomie locali;
E m a n a il seguente decreto legislativo:
Art. 1.
Modifiche al decreto legislativo 4 aprile 2006, n. 216
1. All’articolo 3 del decreto legislativo 4 aprile 2006, n. 216,
sono apportate le seguenti modificazioni:
a) al comma 1, lettera a), dopo la parola: «congiunta» sono
inserite le seguenti: «, di seguito JI»;
b) al comma 1, lettera b), dopo la parola: «pulito» sono inserite
le seguenti: «, di seguito CDM»;
c) al comma 1, dopo la lettera e) e’ inserita la seguente:
«e-bis) credito di emissione: unita’ di credito di emissione
prodotte, commerciate e contabilizzate a norma del Protocollo di
Kyoto. Dette unita’ comprendono le seguenti tipologie:
1) unita’ del monte-emissioni assegnato, di seguito AAU:
un’unita’ di credito di emissione rilasciata ai sensi dell’art. 3 del
Protocollo di Kyoto e delle relative decisioni adottate a norma della
Convenzione UNFCCC o del protocollo medesimo;
2) unita’ di rimozione delle emissioni, di seguito RMU:
un’unita’ di credito di emissione rilasciata ai sensi degli
articoli 3.3 e 3.4 del Protocollo di Kyoto e delle relative decisioni
adottate a norma della Convenzione UNFCCC o del Protocollo
medesimo;»;
d) al comma 2, dopo la lettera a) sono inserite le seguenti:
«a-bis) autorita’ nazionale designata, di seguito denominata:
“DNA”: l’autorita’ designata a livello nazionale per l’attuazione
dell’articolo 12 del Protocollo di Kyoto, sulla base delle decisioni
adottate a norma della Convenzione UNFCCC e del Protocollo di Kyoto;
a-ter) punto di contatto nazionale, di seguito denominato:
«Punto di contatto»: l’autorita’ designata a livello nazionale per
l’attuazione dell’articolo 6 del Protocollo di Kyoto, sulla base
delle decisioni adottate a norma della Convenzione UNFCCC e del
Protocollo di Kyoto;».
2. All’articolo 4 del decreto legislativo 4 aprile 2006, n. 216,
dopo il comma 1 e’ aggiunto il seguente:
«1-bis. L `autorizzazione e’ rinnovata per ciascun periodo di
riferimento di cui alla lettera h) del comma 2 dell’articolo 3. Fino
al rinnovo dell’autorizzazione resta valida l’autorizzazione
rilasciata in precedenza.».
3. All’articolo 5 del decreto legislativo 4 aprile 2006, n. 216,
sono apportate le seguenti modificazioni:
a) comma 1 le parole: «il gestore di un impianto che esercita»
sono sostituite dalle seguenti: «i gestori degli impianti che
esercitano»;
b) al comma 2, dopo le parole: «all’autorita’ nazionale
competente» sono inserite le seguenti : «non prima di centottanta
giorni ed»;
c) al comma 4 le parole: «del supporto operativo del Ministero
dell’ambiente e della tutela del territorio – Direzione per la
ricerca ambientale e lo sviluppo» sono sostituite dalle seguenti
parole: «del supporto della Segreteria tecnica di cui all’articolo 8,
comma 3».
4. All’articolo 7, comma 1, del decreto legislativo 4 aprile 2006,
n. 216, le parole: «almeno novanta giorni prima della data in cui la
modifica o l’ampliamento ha effetto» sono sostituite dalle seguenti
parole: «non prima di centottanta giorni ed almeno novanta giorni
prima della data in cui la modifica della natura o del funzionamento
dell’impianto o i suoi ampliamenti ovvero le modifiche della
metodologia di monitoraggio hanno effetto. Le domande di
autorizzazione inerenti le modifiche relative all’identita’ del
gestore sono presentate all’Autorita’ Nazionale competente non oltre
trenta giorni dalla data in cui hanno effetto».
5. All’articolo 8 del decreto legislativo 4 aprile 2006, n. 216,
sono apportate le seguenti modificazioni:
a) il comma 1 e’ sostituito dai seguenti:
«1. E’ istituito il Comitato nazionale per la gestione della
direttiva 2003/87/CE e per la gestione delle attivita’ di progetto
del Protocollo di Kyoto, come definite all’articolo 3. Il Comitato ha
sede presso il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio
e del mare che ne assicura l’adeguato supporto logistico e
organizzativo.».
1-bis. Il Comitato di cui al comma 1 svolge la funzione di
Autorita’ nazionale competente ed e’ designato Punto di contatto per
le attivita’ JI e Autorita’ nazionale designata per le attivita’ CDM.
1-ter. Entro il 30 aprile di ciascun anno il Comitato presenta
al Parlamento una relazione sull’attivita’ svolta nell’anno
precedente.»;
b) al comma 2, dopo la lettera t), sono aggiunte le seguenti:
«t-bis) predisporre, sotto forma di apposito capitolo del PNA,
il regolamento per l’eventuale assegnazione di quote a titolo
oneroso;
t-ter) definire i criteri per la gestione del Registro
nazionale delle emissioni e delle quote di emissione di cui
all’articolo 14;
t-quater) partecipare, attraverso rappresentanti scelti fra i
propri componenti e all’uopo delegati, alle riunioni dei Comitato di
cui all’articolo 23 della direttiva 2003/87/CE ed alle altre riunioni
in sede comunitaria o internazionale concernenti l’applicazione del
Protocollo di Kyoto.»;
c) dopo il comma 2 e’ inserito il seguente:
«2-bis. Il Comitato svolge, altresi’, attivita’ di indirizzo al
fine di coordinare azioni volte a:
a) promuovere le attivita’ progettuali legate ai meccanismi
flessibili del Protocollo di Kyoto;
b) favorire la diffusione dell’informazione, la promozione e
l’orientamento con riferimento al settore privato e pubblico a
livello nazionale;
c) valorizzare e rafforzare, attraverso la rete diplomatica
italiana e le strutture internazionali dell’ICE, i canali informativi
ed operativi per fornire adeguati punti di riferimento al sistema
industriale ed imprenditoriale italiano;
d) valorizzare e rafforzare, nel quadro di un’azione concertata a
beneficio del Sistema-Paese, le attivita’ pianificate e le risorse
allocate per lo sviluppo di programmi di cooperazione bilaterale in
attuazione di accordi intergovernativi legati ai meccanismi di
progetto del Protocollo di Kyoto;
e) fornire il supporto tecnico ai Paesi destinatari delle
attivita’ progettuali per lo svolgimento di attivita’ di formazione,
per l’assistenza nella creazione delle necessarie istituzioni
competenti, per la messa a punto di procedure decisionali per
l’approvazione dei progetti, per la semplificazione dei percorsi
amministrativi autorizzatori e per ogni altra necessaria attivita’
funzionale alla facilitazion…

[Continua nel file zip allegato]

DECRETO LEGISLATIVO – 7 marzo 2008, n. 51 – Modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 4 aprile 2006, n. 216, recante attuazione delle direttive 2003/87/CE e 2004/101/CE in materia di scambio di quote di emissione dei gas a effetto serra nella Comunita’, con riferimento ai meccanismi di progetto del protocollo di Kyoto. (GU n. 82 del 7-4-2008

Ingegneri.info