Decreto Ministeriale 15/04/1964 | Ingegneri.info

Decreto Ministeriale 15/04/1964

Decreto Ministeriale 15/04/1964 - Deroga temporanea di carattere generale all'applicazione di disposizione antinfortunistica (ex art. 395 del decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1955, n. 547). Gazzetta Ufficiale 29/05/1964 n. 130

Decreto Ministeriale 15/04/1964
Deroga temporanea di carattere generale all’applicazione di
disposizione antinfortunistica (ex art. 395 del decreto del Presidente
della Repubblica 27 aprile 1955, n. 547).
Gazzetta Ufficiale 29/05/1964 n. 130

IL MINISTRO PER IL LAVORO E

LA PREVIDENZA SOCIALE

Visto l’art. 395 del decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile
1955, n. 547, contenente “norme per la prevenzione degli infortuni sul
lavoro”;

Visti i decreti ministeriali 2 marzo 1962 e 28 dicembre 1962,
concernenti la concessione di deroghe temporanee di carattere generale
all’applicazione di alcune disposizioni contenute nel citato decreto
presidenziale;

Viste le istanze intese ad ottenere una proroga di alcune delle
deroghe concesse con i succitati decreti ministeriali;

Sentita la Commissione consultiva permanente per la prevenzione degli
infortuni e l’igiene del lavoro;

Considerata l’esigenza di accogliere la richiesta relativa alla deroga
temporanea di carattere generale alla applicazione dell’art. 13,
secondo comma, del decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile
1955, n. 547, la quale è giustificata da esigenze tecniche o di
esercizio o da altri motivi eccezionali;

Decreta:

Art. 1

La disposizione contenuta nell’art. 13, secondo comma, del decreto del
Presidente della Repubblica 27 aprile 1955, n. 547, non si applica
fino al 31 dicembre 1966 agli impianti preesistenti o in corso di
costruzione alla data di entrata in vigore del medesimo decreto
presidenziale, di tutte le attività produttive purchè sussistano o
siano adottate le seguenti misure sostitutive di sicurezza:

disposizione di un piano di sfollamento dei lavoratori in caso di
necessità da portare a conoscenza degli stessi;

uscite apribili verso l’esterno in numero sufficiente per consentire
l’agevole e rapido sfollamento.

Art. 2

Le altre istanze di proroga della deroga all’applicazione della
disposizione contenuta nell’art. 178 del decreto del Presidente della
Repubblica 27 aprile 1955, n. 547, sono respinte perchè non
giustificate da esigenze tecniche o di esercizio o da altri motivi
eccezionali.

Decreto Ministeriale 15/04/1964

Ingegneri.info