Decreto Ministeriale 20/12/1989 | Ingegneri.info

Decreto Ministeriale 20/12/1989

Decreto Ministeriale 20/12/1989 - Modificazioni ed integrazioni ai decreti ministeriali 3 dicembre 1985 e 25 luglio 1987, n. 555, sulla classificazione e la disciplina dell'imballaggio e dell'etichettatura delle sostanze pericolose, in attuazione delle direttive emanate dal Consiglio e dalla Commissione delle Comunità europee. Suppl. Ordinario G.U. 15/02/1990 n. 38

Decreto Ministeriale 20/12/1989
Modificazioni ed integrazioni ai decreti ministeriali 3 dicembre 1985
e 25 luglio 1987, n. 555, sulla classificazione e la disciplina
dell’imballaggio e dell’etichettatura delle sostanze pericolose, in
attuazione delle direttive emanate dal Consiglio e dalla Commissione
delle Comunità europee.
Suppl. Ordinario G.U. 15/02/1990 n. 38

IL MINISTRO DELLA SANITA’

di concerto con

I MINISTRI DELL’INTERNO,

DELL’INDUSTRIA,

DEL COMMERCIO E DELL’ARTIGIANATO

e

DEL LAVORO E

DELLA PREVIDENZA SOCIALE

Visto il decreto ministeriale 3 dicembre 1985;

Visto il decreto ministeriale 25 luglio 1987, n. 555;

Viste la direttiva del Consiglio n. 87/432 del 3 agosto 1987, le
direttive della Commissione n. 87/302 del 18 novembre 1987 e n. 88/490
del 22 luglio 1988, che adeguano al progresso tecnico la direttiva n.
67/548 del Consiglio concernente il ravvicinamento delle disposizioni
legislative, regolamentari ed amministrative relative alla
classificazione, all’imballaggio ed alla etichettatura delle sostanze
pericolose;

Ritenuto di dover integrare i decreti 3 dicembre 1985 e 25 luglio
1987, n. 555, in conformità delle citate direttive n. 87/432, n.
87/302 e n. 88/490;

Visti gli artt. 3 e 6 della legge 29 maggio 1974, n. 256, concernente
la classificazione e disciplina dell’imballaggio e dell’etichettatura
delle sostanze e dei preparati pericolosi;

Decreta:

Art. 1

L’allegato I al presente decreto sostituisce ed integra ogni
disposizione contenuta nell’allegato I al decreto ministeriale 25
luglio 1987, n. 555.

In tale nuovo allegato vengono individuate:

dal contrassegno (*), riportato sul margine sinistro, le sostanze che,
già presenti nell’allegato I del decreto ministeriale 25 luglio 1987,
n. 555, vengono modificate per quanto riguarda la denominazione,
l’indicazione del CAS, la classificazione e l’etichettatura, nonchè le
sostanze che sono state inserite per la prima volta, in relazione alla
direttiva del Consiglio n. 87/432/CEE;

dal contrassegno (**), riportato sul margine sinistro, le sostanze
che, già presenti nell’allegato I del decreto ministeriale 25 luglio
1987, n. 555, vengono modificate per quanto riguarda la denominazione,
l’indicazione del CAS, la classificazione e l’etichettatura, nonchè le
sostanze che sono state inserite per la prima volta, in relazione alla
direttiva della Commissione n. 88/490/CEE.

Art. 2

L’allegato II al presente decreto integra le disposizioni contenute
nell’allegato V al decreto ministeriale 3 dicembre 1985, concernente i
metodi sperimentali per la determinazione delle proprietà
fisico-chimiche, tossicologiche ed ecotossicologiche, in relazione
alla direttiva della Commissione n. 87/302.

Art. 3

Il presente decreto si applica:

per le sostanze dell’allegato I contraddistinte dal contrassegno (**)
a partire dal 1° luglio 1990;

per tutte le altre sostanze dell’allegato I, a partire dalla data di
pubblicazione del presente decreto.

Per le sostanze ricomprese nell’allegato I, il termine di cui
all’ultimo comma dell’art. 6 della legge 29 maggio 1974, n. 256,
concernente lo smaltimento delle sostanze già immesse sul mercato, è
fissato:

ad un anno dalla data di applicazione del presente decreto,
limitatamente alle sostanze contraddistinte dal contrassegno (*);

al 1° luglio 1991, limitatamente alle sostanze contraddistinte dal
contrassegno (**).

Decreto Ministeriale 20/12/1989

Ingegneri.info