LEGGE 7 gennaio 2008, n.10 | Ingegneri.info

LEGGE 7 gennaio 2008, n.10

LEGGE 7 gennaio 2008, n.10 - Ratifica ed esecuzione dell'Accordo di stabilizzazione e di associazione tra le Comunita' europee ed i loro Stati membri, da una parte, e la Repubblica di Albania, dall'altra, con allegati, protocolli, dichiarazioni e atto finale, fatto a Lussemburgo il 12 giugno 2006. (GU n. 28 del 2-2-2008- Suppl. Ordinario n.29)

LEGGE 7 gennaio 2008, n.10

Ratifica ed esecuzione dell’Accordo di stabilizzazione e di
associazione tra le Comunita’ europee ed i loro Stati membri, da una
parte, e la Repubblica di Albania, dall’altra, con allegati,
protocolli, dichiarazioni e atto finale, fatto a Lussemburgo il
12 giugno 2006.

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato;
IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Promulga
la seguente legge:
Art. 1.
Autorizzazione alla ratifica
1. Il Presidente della Repubblica e’ autorizzato a ratificare
l’Accordo di stabilizzazione e di associazione tra le Comunita’
europee ed i loro Stati membri, da una parte, e la Repubblica di
Albania, dall’altra, con allegati, protocolli, dichiarazioni e atto
finale, fatto a Lussemburgo il 12 giugno 2006.

Art. 2.
Ordine di esecuzione
1. Piena ed intera esecuzione e’ data all’Accordo di cui
all’articolo 1, a decorrere dalla data della sua entrata in vigore,
in conformita’ a quanto disposto dall’articolo 135 dell’Accordo
stesso.

Art. 3.
Copertura finanziaria
1. Per l’attuazione della presente legge e’ autorizzata la spesa di
euro 6.970 annui a decorrere dall’anno 2007. Al relativo onere si
provvede mediante corrispondente riduzione dello stanziamento
iscritto, ai fini del bilancio triennale 2007-2009, nell’ambito
dell’unita’ previsionale di base di parte corrente «Fondo speciale»
dello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze
per l’anno 2007, allo scopo parzialmente utilizzando l’accantonamento
relativo al Ministero degli affari esteri.
2. Il Ministro dell’economia e delle finanze e’ autorizzato ad
apportare, con propri decreti, le occorrenti variazioni di bilancio.

Art. 4.
Entrata in vigore
1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello
della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
La presente legge, munita del sigillo dello Stato, sara’ inserita
nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica
italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla
osservare come legge dello Stato.
Data a Roma, addi’ 7 gennaio 2008
NAPOLITANO
Prodi, Presidente del Consiglio dei
Ministri
D’Alema, Ministro degli affari esteri
Visto il Guardasigilli: Mastella
LAVORI PREPARATORI
Camera dei deputati (atto n. 3043):
Presentato dal Ministro degli affari esteri (D’Alema)
il 18 settembre 2007.
Assegnato alla III commissione (Affari esteri), in sede
referente, il 26 settembre 2007, con pareri delle
commissioni I, II, IV, V, VI, VII, VIII, IX, X, XI, XIII,
XIV.
Esaminato dalla III commissione il 2 ottobre 2007 e
10 ottobre 2007.
Esaminato in Aula il 15 ottobre 2007 e approvato il
16 ottobre 2007.
Senato della Repubblica (atto n. 1855):
Assegnato alla 3ª commissione (Affari esteri), in sede
referente, il 29 ottobre 2007, con pareri delle Commissioni
1ª, 2ª, 4ª, 5ª, 6ª, 7ª, 8ª, 9ª, 10ª, 11ª, 12ª, 13ª, 14ª e
questioni regionali.
Esaminato dalla 3ª commissione il 5 dicembre 2007.
Esaminato in Aula il 27 novembre 2007 e approvato il
12 dicembre 2007.

Allegati

—-> Vedere allegati da pag. 5 a pag. 102 Vedere
allegati da pag. 103 a pag. 192 Vedere allegati da pag. 193 a pag.
282 Vedere allegati da pag. 283 a pag. 378 Vedere allegati da
pag. 379 a pag. 468 Vedere allegati da pag. 469 a pag. 523
Vedere allegati da pag. 524 a pag. 580

LEGGE 7 gennaio 2008, n.10

Ingegneri.info