MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 16 dicembre 2008 | Ingegneri.info

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI – DECRETO 16 dicembre 2008

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 16 dicembre 2008 - Proroga dell'ordinanza del Ministro della salute 26 agosto 2005 e successive modifiche, concernente: «Misure di polizia veterinaria in materia di malattie infettive e diffusive dei volatili da cortile». (GU n. 27 del 3-2-2009 )

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI

DECRETO 16 dicembre 2008

Proroga dell’ordinanza del Ministro della salute 26 agosto 2005 e
successive modifiche, concernente: «Misure di polizia veterinaria in
materia di malattie infettive e diffusive dei volatili da cortile».

IL MINISTRO DEL LAVORO, DELLA SALUTE
E DELLE POLITICHE SOCIALI

Visto il testo unico delle leggi sanitarie approvato con regio
decreto 27 luglio 1934, n. 1265, e successive modifiche;
Visto il regolamento di polizia veterinaria approvato con decreto
del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n. 320;
Visto l’art. 32 della legge 23 dicembre 1978, n. 833;
Visto l’art. 117 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;
Vista la legge 2 giugno 1988, n. 218, ed in particolare l’art. 2,
commi 2 e 5;
Vista la direttiva 2005/94/CE del Consiglio del 20 dicembre 2005,
relativa a misure comunitarie di lotta contro l’influenza aviaria e
che abroga la direttiva 92/40/CEE, in corso di recepimento
nell’ordinamento nazionale;
Rilevato che nelle more del recepimento delle misure sanitarie
contenute nella predetta direttiva n. 2005/94, e’ necessario ed
indispensabile mantenere un livello di sorveglianza e vigilanza
elevato al fine di preservare il patrimonio avicolo nazionale e
tutelare la salute pubblica;
Visto il Regolamento (CE) 853 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 29 aprile 2004 che stabilisce norme specifiche in
materia di igiene per gli alimenti di origine animale;
Vista la decisione comunitaria 2005/464/CE, che prevede l’obbligo
per tutti gli Stati membri di predisporre indagini sull’influenza
aviaria nel pollame e nei volatili selvatici;
Viste le raccomandazione del Comitato scientifico della Unione
europea del 25 agosto 2005;
Vista l’ordinanza del Ministro della salute 26 agosto 2005,
concernente: «Misure di polizia veterinaria in materia di malattie
infettive e diffusive dei volatili da cortile» e successive
modifiche;
Vista l’ordinanza 17 dicembre 2007, pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana n. 302 del 31 dicembre 2007,
concernente «Modifiche alle norme di etichettatura di cui
all’ordinanza del Ministro della salute 26 agosto 2005 e successive
modifiche ed integrazioni», concernente: «Misure di polizia
veterinaria in materia di malattie infettive e diffusive dei volatili
da cortile», che ha prorogato le disposizioni dell’ordinanza 26
agosto 2005 fino al 31 dicembre 2008;
Visto il decreto legislativo 16 marzo 2006, n. 158, recante:
«Attuazione della direttiva 2003/74/CE, concernente il divieto di
utilizzazione di talune sostanze ad azione ormonica, tireostatica e
delle sostanze beta-agoniste nelle produzioni animali»;
Visto il decreto 7 marzo 2008, recante: «Organizzazione e funzioni
del Centro nazionale di lotta ed emergenza contro le malattie animali
e dell’Unita’ centrale di crisi», pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana n. 152 del 1° luglio 2008;
Considerato quanto riportato nei documenti del World Health
Organization «Avian influenza: assessing the pandemic threat»
dell’anno 2005 e «Questions and answers on avian influenza» dell’anno
2006, nonche’ nel report dell’ EFSA «Food as a possibile source of
infection with highly pathogenic avian influenza viruses for human
and other mammals», pubblicato nell’anno 2006, relativamente ai
rischi di contagio per l’uomo attraverso l’assunzione di carni crude
e prodotti a base di carne cruda provenienti da pollame infetto da
virus dell’influenza aviaria e tenuto conto che a livello
internazionale la malattia dell’influenza aviaria e’ ancora diffusa e
che, quindi, si rende necessario mantenere elevato il sistema di
controllo e di tracciabilita’;
Ravvisata la necessita’ di dover confermare per le carni fresche
disciplinate dalla predetta ordinanza del 26 agosto 2005, le misure
sanitarie attinenti l’etichettatura di origine ivi previste, allo
scopo di assicurare alle autorita’ ed ai servizi addetti ai controlli
e alla vigilanza, nonche’ agli operatori del settore alimentare di
rintracciare con immediatezza e la massima tempestivita’ i prodotti
che presentano un rischio per la salute in ogni fase del processo
produttivo;
Considerato che la Commissione europea, nonostante la situazione
epidemiologica relativa all’influenza aviaria sia allo stato attuale
favorevole, ha raccomandato, tuttavia, agli Stati membri di prorogare
l’attuazione delle misure di protezione e sorveglianza adottate a
partire dal 2005 per far fronte al significativo rischio
rappresentato dalla propagazione del virus influenzale tipo A,
sottotipo H5N1 ad alta patogenicita’ linea asiatica;
Rilevato, altresi’, che le misure previste oltre ad essere
finalizzate al mantenimento di un livello elevato di vigilanza e alla
messa in atto di un rapido sistema di allerta per far fronte alla
malattia, sono volte, in particolare, all’attuazione di misure di
biosicurezza e censimento del patrimonio avicolo, ivi compreso quello
appartenente alla filiera rurale, valutato quale strumento
indispensabile per la corretta gestione dei sistemi di
epidemio-sorveglianza;
Visto il decreto ministeriale 23 maggio 2008 recante: «Delega delle
attribuzioni del Ministero del lavoro, della salute e delle politiche
sociali, per taluni atti di competenza dell’Amministrazione, al
Sottosegretario di Stato on.le Francesca Martini», registrato alla
Corte dei conti il 10 giugno 2008, foglio n. 27;
Ordina:

Art. l.

1. Il termine di validita’ dell’ordinanza del Ministro della salute
26 agosto 2005 e successive modifiche e’ prorogato al 31 dicembre
2010.
La presente ordinanza, inviata alla Corte dei conti per la
registrazione, entra in vigore il giorno della pubblicazione nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Roma, 16 dicembre 2008

p. Il Ministro
Il Sottosegretario di Stato
Martini

Registrato alla Corte dei conti il 15 gennaio 2009,
Ufficio di controllo preventivo sui Ministeri dei servizi alla
persona e dei beni culturali, registro n. 1, foglio n. 18

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI – DECRETO 16 dicembre 2008

Ingegneri.info