MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 3 dicembre 2008 | Ingegneri.info

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI – DECRETO 3 dicembre 2008

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 3 dicembre 2008 - Criteri di riparto e assegnazione alle regioni e province autonome delle risorse di cui all'articolo 1, comma 1156, lettera d), legge 27 dicembre 2006, n. 296, destinate ai programmi di riqualificazione professionale ed al reinserimento occupazionale dei collaboratori a progetto. (GU n. 43 del 21-2-2009 )

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI

DECRETO 3 dicembre 2008

Criteri di riparto e assegnazione alle regioni e province autonome
delle risorse di cui all’articolo 1, comma 1156, lettera d), legge 27
dicembre 2006, n. 296, destinate ai programmi di riqualificazione
professionale ed al reinserimento occupazionale dei collaboratori a
progetto.

IL MINISTRO
DEL LAVORO, DELLA SALUTE
E DELLE POLITICHE SOCIALI

Visto l’art. 1, comma 7, del decreto-legge 20 marzo 1993, n. 148,
convertito, con modificazioni, dalla legge 19 luglio 1993, n. 236 che
ha istituito il Fondo per l’occupazione;
Visto l’art. 1, comma 1156, lettera d) della legge 27 dicembre
2006, n. 296, recante «Disposizioni per la formazione del bilancio
annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2007)» che
dispone, fra l’altro, che, in attesa della riforma degli
ammortizzatori sociali, al fine di sostenere programmi per la
riqualificazione professionale ed il reinserimento occupazionale di
collaboratori a progetto, che hanno prestato la propria opera presso
le aziende interessate da situazioni di crisi, con decreto del
Ministro del lavoro e della previdenza sociale, sentita la Conferenza
unificata di cui all’art. 8 del decreto legislativo 28 agosto 1997,
n. 281, sono definiti criteri e modalita’ inerenti alle disposizioni
di cui alla presente lettera;
Visto che agli oneri di cui al predetto art. 1, comma 1156, lettera
d) si provvede nei limiti di 15 milioni di euro per ciascuno degli
anni 2007 e 2008, posti a carico del Fondo per l’occupazione;
Ritenuta la necessita’ di procedere alla definizione dei criteri di
riparto di dette risorse relative alle annualita’ 2007 e 2008 per
ciascuna regione e provincia autonoma;
Considerato che occorre individuare i soggetti destinatari dei
programmi per la riqualificazione ed il reinserimento occupazionale;
Vista la proposta approvata dalla IX Commissione istruzione,
lavoro, innovazione e ricerca della Conferenza delle regioni e delle
province autonome nella seduta del 5 marzo 2008 e confermata nella
riunione del 18 giugno 2008;
Sentita la Conferenza unificata di cui all’art. 8 del decreto
legislativo 28 agosto 1997, n. 281, che nella seduta del 20 novembre
2008 ha espresso parere favorevole;

Decreta:

Art. 1.

I fondi di cui all’art. 1, comma 1156, lettera d) della legge 26
dicembre 2006, n. 296 nei limiti di 15 milioni di euro per ciascuno
degli anni 2007 e 2008 sono ripartiti e assegnati alle regioni e
province autonome secondo i criteri che seguono (Tabella A):
quanto al 50% delle risorse disponibili, proporzionalmente al
numero dei collaboratori a progetto iscritti alla gestione separata
INPS in ogni regione o provincia autonoma nel corso dell’anno 2007;
quanto al 25% delle risorse disponibili, proporzionalmente alla
media annua nel triennio 2005, 2006, 2007, per ogni regione e
provincia autonoma del monte ore dei trattamenti di Cassa
integrazione guadagni erogati;
quanto al 25% delle risorse disponibili, proporzionalmente alla
media annua nel triennio 2005, 2006, 2007, del numero dei lavoratori
iscritti alle liste di mobilita’ per ogni regione e provincia
autonoma.
Le quote regionali che, a seguito dell’utilizzo dei criteri
suddetti, dovessero eventualmente risultare superiori al 18% delle
risorse disponibili sono ridistribuite alle regioni e province
autonome utilizzando i medesimi criteri (Tabella B e C).
Le Tabelle A, B e C fanno parte integrante del presente decreto.

Art. 2.

In attesa della riforma degli ammortizzatori sociali, i soggetti
destinatari dei programmi per la riqualificazione professionale ed il
reinserimento occupazionale sono i collaboratori a progetto che hanno
prestato la propria opera presso le aziende interessate da situazioni
di crisi, accertate ai sensi dell’art. 1 della legge n. 223/1991,
dell’art.1 della legge n.291/2004 e successive modifiche ed
integrazioni, nonche’ da altre norme di legge in materia di
ammortizzatori sociali in deroga anche ai sensi dell’art. 2, comma
521 della legge n. 244/2007.
La spesa gravera’ sul Fondo per l’occupazione, capitolo 7202 piano
gestionale 01, per le annualita’ 2007 e 2008.

Art. 3.

Le regioni e province autonome, entro sei mesi dalla pubblicazione
del presente decreto, al fine di assicurare il coordinamento e
monitoraggio trasmetteranno al Ministero del lavoro, della salute e
delle politiche sociali i programmi di cui all’art. 2.
Il presente decreto e’ inviato ai competenti organi di controllo e
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Roma, 3 dicembre 2008
Il Ministro : Sacconi

Registrato alla Corte dei conti il 21 gennaio 2009
Ufficio di controllo preventivo sui Ministeri dei servizi alla
persona e dei beni culturali, registro n. 1, foglio n. 26

Allegato A

—-> Vedere allegato alle pagg. 5-6 <----

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI – DECRETO 3 dicembre 2008

Ingegneri.info