MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 17 dicembre 2009 | Ingegneri.info

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI – DECRETO 17 dicembre 2009

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 17 dicembre 2009 - Modifica al decreto 23 aprile 2003 in materia di Fondi paritetici interprofessionali nazionali per la formazione continua. (10A04720) (GU n. 93 del 22-4-2010 )

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

DECRETO 17 dicembre 2009

Modifica al decreto 23 aprile 2003 in materia di Fondi paritetici
interprofessionali nazionali per la formazione continua. (10A04720)

IL MINISTRO DEL LAVORO
E DELLE POLITICHE SOCIALI

di concerto con

IL MINISTRO DELL’ECONOMIA
E DELLE FINANZE

Visto l’art. 9, comma 5, della legge 19 luglio 1993, n. 236,
recante interventi urgenti a sostegno dell’occupazione;
Visto l’art. 118 della legge 23 dicembre 2000, n. 388, come
modificato dall’art. 48 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, che
prevede l’istituzione di Fondi paritetici interprofessionali
nazionali per la formazione continua;
Visto il decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali
di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze del 23
aprile 2003, registrato alla Corte dei conti in data 16 giugno 2003;
Visto, in particolare, l’art. 3, comma 2, del D.I. 23 aprile 2003
che stabilisce le quote percentuali annue relative alle spese di
gestione dei Fondi;
Visto il decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali
di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze del 20
maggio 2005, registrato alla Corte dei conti in data 28 giugno 2005;
Visto il successivo decreto del Ministro del lavoro e della
previdenza sociale di concerto con il Ministro dell’economia e delle
finanze del 29 novembre 2007, registrato alla Corte dei conti in data
7 aprile 2008;
Considerata la necessita’ di dover modificare l’art. 3, comma 2,
del suindicato decreto del 23 aprile 2003, e successive
modificazioni;

Decreta:

Articolo unico

Il comma 2 dell’art. 3 del decreto 23 aprile 2003, cosi’ come
modificato dal comma 2, dell’articolo unico, del decreto 20 maggio
2005, e’ cosi’ sostituito:
«La quota percentuale annua relativa alle spese di gestione del
Fondo e’ stabilita sulla base del numero delle adesioni dei datori di
lavoro comunicate all’INPS, con le seguenti modalita’:
fino a 250.000 lavoratori delle imprese aderenti, quota annua
dell’8% delle risorse;
da 250.001 a 999.999 lavoratori delle imprese aderenti, quota
annua del 6% delle risorse;
da 1.000.000 di lavoratori delle imprese aderenti in poi, quota
annua del 4% delle risorse».
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica Italiana.
Roma, 17 dicembre 2009

Il Ministro del lavoro
e delle politiche sociali
Sacconi

Il Ministro dell’economia
e delle finanze
Tremonti

Registrato alla Corte dei conti il 26 febbraio 2010
Ufficio di controllo preventivo sui Ministeri dei servizi alla
persona e dei beni culturali, registro n. 2, foglio n. 302

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI – DECRETO 17 dicembre 2009

Ingegneri.info