MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE - DECRETO 29 maggio 2008 | Ingegneri.info

MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE – DECRETO 29 maggio 2008

MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE - DECRETO 29 maggio 2008 - Approvazione delle procedure di misura e valutazione dell'induzione magnetica. (GU n. 153 del 2-7-2008 )

MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

DECRETO 29 maggio 2008

Approvazione delle procedure di misura e valutazione dell’induzione
magnetica.

IL DIRETTORE GENERALE
per la salvaguardia ambientale

Vista la legge del 22 febbraio 2001, n. 36, e, in particolare,
l’art. 4, comma 2, lettera a) che prevede che, con apposito decreto
del Presidente del Consiglio dei Ministri, siano definite, fra
l’altro, le tecniche di misurazione e rilevamento dell’inquinamento
elettromagnetico;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 luglio
2003 «Fissazione dei limiti di esposizione, dei valori di attenzione
e degli obiettivi di qualita’ per la protezione della popolazione
dalle esposizioni ai campi elettrici e magnetici alla frequenza di
rete (50 Hz) generati dagli elettrodotti», pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale n. 200 del 29 agosto 2003, e in particolare l’art. 5,
comma 2, in base al quale il Ministero dell’ambiente e della tutela
del territorio e del mare deve approvare le procedure di misura e
valutazione del valore di induzione magnetica utile ai fini della
verifica del non superamento del valore di attenzione e
dell’obiettivo di qualita’, definite dal sistema agenziale APAT-
ARPA;
Vista la nota protocollo n. 012705 dell’8 aprile 2008 con la quale
l’APAT ha formalmente comunicato la procedura di misura
dell’induzione magnetica, definita in collaborazione con il sistema
agenziale ARPA-APPA;
Decreta:

Art. 1.

E’ approvata la metodologia di calcolo per la procedura di misura e
valutazione dell’induzione magnetica riportata nell’allegato che
costituisce parte integrante del presente decreto.

Art. 2.

Dall’attuazione del presente decreto non derivano nuovi o maggiori
oneri, ne’ minori entrate per la finanza pubblica.
Roma, 29 maggio 2008
Il direttore generale: Agricola

Allegato

—-> Vedere da pag. 22 a pag. 32

MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE – DECRETO 29 maggio 2008

Ingegneri.info