MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE - DECRETO 30 dicembre 2008 | Ingegneri.info

MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE – DECRETO 30 dicembre 2008

MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE - DECRETO 30 dicembre 2008 - Determinazione delle tariffe da applicare al rilascio della licenza per giardini zoologici. (09A07196) (GU n. 147 del 27-6-2009 )

MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

DECRETO 30 dicembre 2008

Determinazione delle tariffe da applicare al rilascio della licenza
per giardini zoologici. (09A07196)

IL MINISTRO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

di concerto con

IL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

Visto il decreto legislativo 21 marzo 2005, n. 73 concernente
l’attuazione della direttiva 1999/22/CE relativa alla custodia degli
animali selvatici nei giardini zoologici, cosi’ come modificato dal
decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio 18
gennaio 2006 e dal decreto legislativo 4 aprile 2006, n. 192;
Visto in particolare l’art. 9 che dispone tra l’altro che con
decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e
del mare, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze,
sono determinate le tariffe relative alle spese per le procedure
finalizzate al rilascio della licenza di cui all’art. 4 dello stesso
decreto legislativo ed all’espletamento dei controlli di cui all’art.
6 sono a carico del richiedente la licenza, secondo tariffe calcolate
in base al costo effettivo del servizio, aggiornate ogni due anni e
le relative modalita’ di versamento al bilancio dello Stato;
Considerato che, ai sensi dell’art. 9, commi 2 e 3, del citato
decreto legislativo 21 marzo 2005, n.73, le spese per l’esercizio
delle funzioni ispettive e di controllo di cui all’art. 6 sono
calcolate in base al rimborso delle spese di viaggio previste per il
personale statale;
Ritenuto che l’importo delle singole tariffe, determinato con il
presente decreto, e’ congruo ai fini della copertura delle spese
sopra citate;
Ritenuto di dover provvedere alla regolamentazione delle modalita’
di versamento delle citate tariffe dovute dai soggetti interessati
alle operazioni previste dall’art.9 del decreto legislativo 21 marzo
2005, n.73,

Decreta:

Art. 1.

Tariffe

1. Le tariffe dovute ai sensi dell’art. 9 del decreto legislativo
21 marzo 2005, n. 73 e successive modifiche per le operazioni di cui
all’art. 4 ed all’art. 6 del medesimo decreto sono determinate nella
misura seguente:
a) Tariffa relativa all’istruttoria finalizzata al rilascio della
licenza di cui all’art. 4: € 2.707,05;
b) Tariffa relativa all’espletamento dei controlli di cui all’art.
6: € 1.953,75.
2. Tutti i soggetti che hanno fatto richiesta ai sensi dell’art. 4
e dell’allegato 4 del decreto legislativo 21 marzo 2005, n.73 sono
tenuti al pagamento della tariffa di cui al punto a) del comma
precedente. I soggetti per i quali l’istruttoria risulti positiva
sono tenuti al pagamento della tariffa di cui al punto b) del comma
precedente anche per i controlli annuali di cui all’art. 6 del
decreto legislativo 21 marzo 2005, n. 73 e successive modifiche.

Art. 2.

Modalita’ di versamento

Il pagamento degli importi, dovuti per le attivita’ richieste ai
sensi dell’art. 1, si effettua presso la Sezione di Tesoreria
Provinciale dello Stato competente per territorio, ovvero tramite
versamento sul conto corrente postale ad essa intestato.
La causale del versamento per l’istruttoria finalizzata al rilascio
della licenza di cui all’art. 4 del decreto legislativo 23 marzo 2005
n. 73 e’ la seguente: Tariffa per istruttoria rilascio licenza d.lgs.
n. 73/2005, Capitolo di entrata n. 2595 – capo 32.
La causale del versamento per i controlli finalizzati al rilascio
della licenza e per quelli annuali di cui all’art. 6 del decreto
legislativo 23 marzo 2005 n.73 e’ la seguente: Tariffa per controlli
d.lgs. n 73/2005, Capitolo di entrata n. 2595 – capo 32.
Il versamento delle tariffe va corrisposto prima dell’inizio
dell’istruttoria di cui all’art. 4 e dell’effettuazione delle
attivita’ ispettive e di controllo di cui all’art. 6 del medesimo
decreto.

Art. 3.

Utilizzo dei proventi

1. I proventi derivanti dalle tariffe di cui all’art. 1 del
presente decreto, sono versati all’entrata del bilancio dello Stato,
per essere riassegnati con decreto del Ministro dell’economia e delle
finanze, allo stato di previsione del Ministero dell’ambiente e della
tutela del territorio e del mare sugli appositi capitoli destinati
allo svolgimento delle attivita’ di istruttoria e di controllo, di
cui agli articoli 4 e 6, previsti dal decreto legislativo 21 marzo
2005, n. 73 e successive modifiche.

Art. 4.

Aggiornamento Tariffe

Conformemente da quanto disposto dall’art. 9, comma 1, del decreto
legislativo 23 marzo 2005 n. 73 si prevede un aggiornamento biennale
delle tariffe.
Il presente decreto entra in vigore dal giorno successivo alla sua
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Roma, 30 dicembre 2008
Il Ministro dell’ambiente
e della tutela del territorio
e del mare
Prestigiacomo

Il Ministro dell’economia
e delle finanze
Tremonti
Registrato alla Corte dei conti l’11 marzo 2009
Ufficio controllo atti Ministeri delle infrastrutture ed assetto del
territorio, registro n. 1, foglio n. 330

MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE – DECRETO 30 dicembre 2008

Ingegneri.info