MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 14 settembre 2009 | Ingegneri.info

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 14 settembre 2009

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 14 settembre 2009 - Incentivi agli autotrasportatori per l'utilizzo delle vie del mare, individuazione di nuove rotte e determinazione delle misure percentuali. (09A11610) (GU n. 233 del 7-10-2009 )

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

DECRETO 14 settembre 2009

Incentivi agli autotrasportatori per l’utilizzo delle vie del
mare, individuazione di nuove rotte e determinazione delle misure
percentuali. (09A11610)

IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE
E DEI TRASPORTI
Visto l’art. 3 comma 2-quater del decreto-legge 24 settembre 2002,
n. 209, convertito con modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002 n.
265;
Visto il regolamento adottato con il decreto del Presidente della
Repubblica 11 aprile 2006, n. 205, recante le modalita’ di
ripartizione ed erogazione dei fondi per l’innovazione del sistema
dell’autotrasporto merci, lo sviluppo delle catene logistiche ed il
potenziamento dell’intermodalita’, ed in particolare l’art. 3, commi
2, 4 e 5;
Visti i decreti del Ministro dei trasporti, emessi rispettivamente,
il primo in data 31 gennaio 2007, pubblicato nella Gazzetta ufficiale
n. 35 del 12 febbraio 2007 ed il secondo, ad integrazione del primo,
in data 26 marzo 2007, pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 79 del
4 aprile 2007, con i quali sono state individuate, ai sensi dell’art.
3, comma 6, del richiamato d.P.R. n. 205/2006, le rotte
incentivabili;
Visto il decreto-legge 1° ottobre 2007, n. 159, convertito, con
modificazioni, dalla legge 29 novembre 2007, n. 222, pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale n. 279 del 30 novembre 2007, recante «Interventi
urgenti in materia economico-finanziaria, per lo sviluppo e l’equita’
sociale», ed in particolare l’art. 8, concernente interventi per il
trasferimento modale da e per la Sicilia e per il miglioramento del
trasporto pubblico in Calabria e nello Stretto di Messina;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti del 23 novembre 2007,
n. 187/T, che prevede un aumento del contributo di cui all’art. 3 del
citato d.P.R. 11 aprile 2006, n. 205;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 novembre 2007,
n. 252, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 5 gennaio 2008,
recante modifiche al citato d.P.R. 11 aprile 2006, n. 205;
Vista la legge 24 dicembre 2007, n. 244 (legge finanziaria 2008),
ed in particolare l’art. 2, comma 232, che autorizza la spesa di 77
milioni di euro per ciascuno degli anni 2008, 2009 e 2010, al fine di
consentire la piena operativita’ agli incentivi di cui al richiamato
decreto del Presidente della Repubblica 11 aprile 2006, n. 205;
Vista la normativa comunitaria in materia di aiuti di Stato ai
trasporti marittimi, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale delle
Comunita’ europee n. C. 205 del 5 luglio 1997, e successive
modificazioni;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti 8 gennaio 2008, n. 1/T,
relativo all’individuazione delle misure percentuali di contribuzione
sul prezzo della tariffa del viaggio a favore delle imprese di
autotrasporto che utilizzano la modalita’ marittima;
Visto il decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti
16 dicembre 2008, n. 281, con il quale sono state apportate
semplificazioni alla documentazione da presentare da parte degli
aspiranti beneficiari, al fine di facilitare la procedura di
ammissione ai contributi in parola;
Viste le comunicazioni relative all’istituzione delle nuove rotte
Civitavecchia-Messina, Savona Vado-Termini Imerese e Marina di
Carrara-Castellon de La Plana;
Decreta:
Articolo unico
1. Ai sensi dell’art. 2, comma 1, del decreto ministeriale 31
gennaio 2007, sono considerate nuove rotte incentivabili i seguenti
itinerari marittimi:
Civitavecchia-Messina;
Savona Vado-Termini Imerese;
Marina di Carrara-Castellon de La Plana.
2. I contributi alle imprese di autotrasporto, per l’utilizzo delle
rotte di cui al comma 1, sono fissati nelle misure percentuali di cui
alla seguente tabella, da calcolarsi sulla tariffa corrisposta al
vettore marittimo:

=====================================================================
| Da 80 a 1599 viaggi |Da 1600 viaggi annui e
| annui effettuati dal |oltre effettuati dal 1°
|1° gennaio 2008 al 31 | gennaio 2008 al 31
Rotte nazionali | dicembre 2009 | dicembre 2009
=====================================================================
Civitavecchia-Messina | 28% | 30%
———————————————————————
Savona Vado-Termini | |
Imerese | 28% | 30%

=====================================================================
| Da 80 a 1599 viaggi |Da 1600 viaggi annui e
| annui effettuati dal |oltre effettuati dal 1°
|1° gennaio 2008 al 31 | gennaio 2008 al 31
Rotta comunitaria | dicembre 2009 | dicembre 2009
=====================================================================
Marina di | |
Carrara-Castellon De | |
La Plana | 15% | 18,75%

3. La misura dei contributi di cui al comma 2 resta in vigore per
il biennio 2008-2009 e potra’ essere rimodulata con successivo
decreto, in funzione delle istanze pervenute e delle risorse
disponibili.
4. L’attivita’ di monitoraggio preordinata alla verifica, nei
confronti dei soggetti beneficiari dei contributi di cui al presente
decreto, della sussistenza dello stesso numero di viaggi effettuati
sulle tratte marittime interessate dal contributo, ovvero della
sussistenza dello stesso quantitativo di merci trasportate nel
triennio per il quale hanno ricevuto i contributi medesimi, e’ svolta
dalla RAM S.p.a., in quanto soggetto espressamente incaricato dalle
competenti strutture del Ministero delle infrastrutture e dei
trasporti.
Roma, 14 settembre 2009
Il Ministro : Matteoli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 14 settembre 2009

Ingegneri.info