MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 20 giugno 2002 | Ingegneri.info

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 20 giugno 2002

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 20 giugno 2002 Recepimento della direttiva 2001/116/CE della Commissione del 20 dicembre 2001, che adegua al progresso tecnico la direttiva 70/156/CE del Consiglio concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative all'omologazione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi. (Testo rilevante ai fini dello Spazio economico europeo). (GU n. 172 del 24-7-2002- Suppl. Ordinario n.149)

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

DECRETO 20 giugno 2002

Recepimento della direttiva 2001/116/CE della Commissione del 20
dicembre 2001, che adegua al progresso tecnico la direttiva 70/156/CE
del Consiglio concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli
Stati membri relative all’omologazione dei veicoli a motore e dei
loro rimorchi. (Testo rilevante ai fini dello Spazio economico
europeo).

IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Visto l’articolo 229 del nuovo codice della strada approvato con
decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, pubblicato nel
supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 114 del 18 maggio
1992 che delega i Ministri della Repubblica a recepire, secondo le
competenze loro attribuite, le direttive comunitarie concernenti le
materie disciplinate dallo stesso codice;

Visto l’articolo 71 del nuovo codice della strada che ai commi 2,
3 e 4 stabilisce la competenza del Ministro dei trasporti e della
navigazione, ora del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, a
decretare in materia di norme costruttive e funzionali dei veicoli a
motore e dei loro rimorchi ispirandosi al diritto comunitario;

Visto il decreto del Ministro per i trasporti e l’aviazione civile
29 marzo 1974, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 105 del 23
aprile 1974, recante prescrizioni generali per l’omologazione CEE dei
veicoli a motore e dei loro rimorchi nonche’ dei loro dispositivi di
equipaggiamento, in attuazione della direttiva 70/156/CEE;

Visto il decreto del Ministro dei trasporti 30 giugno 1988, n.
386, pubblicato nel supplemento ordi-nario alla Gazzetta Ufficiale n.
208 del 5 settembre 1988, di recepimento della direttiva 87/358/CEE
di modifica della direttiva n. 70/156/CEE;

Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione 8
maggio 1995, di recepimento delle direttive 92/53/CEE e 93/81/CEE che
modificano la direttiva 70/156/CEE concernente il ravvicinamento
delle legislazioni degli Stati membri relative all’omologazione dei
veicoli a motore e dei loro rimorchi, pubblicato nel supplemento
ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 148 del 27 giugno 1995;

Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione 4
agosto 1998, di recepimento della direttiva 98/14/CE che adegua al
progresso tecnico la direttiva 70/156/CEE, pubblicato nel supplemento
ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 202 del 31 agosto 1998;

Visto il decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti
13 maggio 2002, di recepimento della direttiva 2001/56/CE relativa al
riscaldamento dei veicoli a motore e dei loro rimorchi e che,
modifica, da ultimo, la direttiva 70/156/CEE, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 125 del 30 maggio 2002;

Vista la direttiva 2001/116/CE della Commissione del 20 dicembre
2001, che adegua al progresso tecnico la direttiva 70/156/CEE del
Consiglio concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli
Stati membri relative all’omologazione dei veicoli a motore e dei
loro rimorchi, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale delle Comunita’
europee n. L 18 del 21 gennaio 2002;

A D O T T A
il seguente decreto:
Art. 1.

1. Il decreto del Ministro per i trasporti e l’aviazione civile 29
marzo 1974, come da ultimo modificato dal presente decreto, si
applica esclusivamente all’omologazione dei veicoli della categoria M
1 con un motore a combustione interna.

2. Per l’omologazione dei veicoli speciali della categoria M 1 si
applica, su richiesta del costruttore, articolo 4, comma 1, del
decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione 8 maggio 1995
come modificato dal decreto del Ministro dei trasporti e della
navigazione 4 agosto 1995.

3. L’articolo 10 del decreto del Ministro per i trasporti e
l’aviazione civile 29 marzo 1974, come modificato dal decreto del
Ministro dei trasporti 30 giugno 1988, n. 386, continua ad essere
applicato all’omologazione dei veicoli diversi da quelli della
categoria M 1 con un motore a combustione interna.

Art. 2.

1. All’articolo 4, comma 1, lettera d), del decreto del Ministro
dei trasporti e della navigazione 8 maggio 1995, come modificato dal
decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione 4 agosto 1998,
e’ soppressa la frase “e viene attribuito un numero di omologazione
speciale, conformemente all’allegato VII”.

2. All’articolo 8, comma 2, lettera c), del decreto del Ministro
dei trasporti e della navigazione 8 maggio 1995, come modificato dal
decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione 4 agosto 1998,
e’ soppressa la frase “e la sostituzione di qualsiasi numero di
omologazione speciale con un numero di omologazione normale”.

3. Gli allegati al decreto del Ministro per i trasporti e
l’aviazione civile 29 marzo 1974, come da ultimo modificato dal
decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 13 maggio
2002, sono sostituiti dagli allegati al presente decreto.

Art. 3.

1. Fino al 30 giugno 2003 e’ consentito il rilascio del modello
esistente del certificato di conformita’ relativo all’omologazione
CE.

2. Il presente decreto non invalida le omologazioni rilasciate
anteriormente all’entrata in vigore del decreto stesso e non
impedisce l’estensione di tali omologazioni in base al decreto
ministeriale a norma del quale sono state originariamente rilasciate.

Art. 4.

1. L’elenco degli allegati e gli allegati da I a XV al presente
decreto ne costituiscono parte integrante.

Art. 5.

1. L’applicazione delle disposizioni contenute nel presente
decreto decorre dal 1 luglio 2002.

Il presente decreto sara pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.

Roma, 20 giugno 2002

Il Ministro: LUNARDI

ALLEGATO

PER GLI ALLEGATI FARE RIFERIMENTO AL SUPPORTO CARTACEO
DA PAG. 7 A PAG. 119 DELLA G.U.

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 20 giugno 2002

Ingegneri.info