MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 28 maggio 2009 | Ingegneri.info

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 28 maggio 2009

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 28 maggio 2009 - Rideterminazione dell'ammontare del diritto dovuto dalle imprese richiedenti la licenza ferroviaria ex articolo 7, comma 6, del decreto legislativo 8 luglio 2003, n. 188. (09A06985) (GU n. 142 del 22-6-2009 )

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

DECRETO 28 maggio 2009

Rideterminazione dell’ammontare del diritto dovuto dalle imprese
richiedenti la licenza ferroviaria ex articolo 7, comma 6, del
decreto legislativo 8 luglio 2003, n. 188. (09A06985)

IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE
E DEI TRASPORTI
di concerto con
IL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

Viste le direttive del Parlamento europeo e del Consiglio
2001/12/CE del 26 febbraio 2001, relativa allo sviluppo delle
ferrovie comunitarie, 2001/13/CE del 26 febbraio 2001, relativa alle
licenze delle imprese ferroviarie, e 200l/14/CE del 26 febbraio 2001,
relativa alla ripartizione della capacita’ di infrastruttura
ferroviaria, all’imposizione dei diritti per l’utilizzo
dell’infrastruttura ferroviaria e alla certificazione di sicurezza;
Vista la legge 1° marzo 2002, n 39, recante «Disposizioni per
l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia
alle Comunita’ europee – Legge Comunitaria 2001» ed, in particolare,
l’art. 4, che prevede che gli oneri di prestazioni e controlli da
eseguire da parte di uffici pubblici in applicazione delle normative
comunitarie sono posti a carico dei soggetti interessati, in
relazione al costo effettivo del servizio e che le relative tariffe
sono predeterminate e pubbliche;
Visto il decreto legislativo 8 luglio 2003, n. 188, recante
«Attuazione delle direttive 2001/12/CE, 2001/13/CE e 2001/14/CE in
materia ferroviaria» ed, in particolare, l’art. 7, comma 6, che
prevede che le imprese ferroviarie sono tenute, all’atto della
presentazione della domanda per il rilascio della licenza, al
pagamento di un diritto commisurato ai costi sostenuti per
l’istruttoria, per le verifiche, per i controlli e per le procedure
di rilascio della licenza, le cui modalita’ del pagamento e
l’ammontare del diritto sono determinati con decreto del Ministro
delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro
dell’economia e delle finanze;
Visto il decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti,
di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, in data 8
luglio 2005, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 170 del 23 luglio
2005, emanato in attuazione dell’art. 7, comma 6, del decreto
legislativo n. 188 del 2003, con il quale e’ stato determinato
l’ammontare del suddetto diritto e che prevede, tra l’altro, la
revisione biennale in base al tasso di inflazione programmato;
Vista la nota prot. n. 15106 del 12 dicembre 2008 del Ministero
dell’economia e delle finanze – Dipartimento della Ragioneria
Generale dello Stato, con la quale sono stati formulati rilievi sullo
schema di decreto per la revisione biennale predisposto con
riferimento al sopra citato tasso di inflazione programmato;
Ritenuto di aderire ai rilievi suddetti applicando, pertanto, il
principio generale contenuto nell’art. 4 della citata legge n. 39 del
2002, cioe’ relazionando l’adeguamento biennale della tariffa al
costo effettivo del servizio, sostituendo il tasso di inflazione
programmato di cui all’articolo 4 del citato decreto
interministeriale 8 luglio 2005;
Visto il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze 30
dicembre 2008, pubblicato nel supplemento ordinario n. 304 della
Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 2008, recante «Ripartizione in
capitoli delle unita’ previsionali di base relative al bilancio di
previsione dello Stato per l’anno finanziario 2009»;

Decreta:

Art. 1.

1. Il presente decreto stabilisce ai sensi dell’art. 7, comma 6 del
decreto legislativo 8 luglio 2003, n. 188, le modalita’ di pagamento
e l’ammontare del diritto dovuto dalle imprese per l’istruttoria, per
le verifiche, per i controlli e per le procedure di rilascio della
licenza ferroviaria.
2. La somma che le imprese sono tenute a versare, secondo le
modalita’ di cui all’art. 2 del presente decreto e’ determinata nella
misura di:
a) 5.980,00 euro, per l’istruttoria finalizzata al rilascio della
licenza ai sensi dell’art. 7, comma 6, del citato decreto legislativo
n. 188 del 2003, nonche’ 5.980,00 euro, per l’istruttoria relativa ad
ogni riesame quinquennale della posizione dell’impresa gia’ titolare
di licenza, in relazione ai costi sostenuti, ivi inclusi quelli per
le verifiche ed i controlli ai sensi dell’art. 9, comma 11, del
suddetto decreto legislativo;
b) 2.820,00 euro, per la conferma o la revisione della licenza, ai
sensi dell’art. 9, commi 7 e 8, del citato decreto legislativo n. 188
del 2003.

Art. 2.

1. Il pagamento degli importi dovuti per le attivita’ di cui
all’art. 1 e’ effettuato mediante versamento alla competente sezione
della Tesoreria provinciale dello Stato.
2. Nella causale di versamento occorre indicare:
a) i riferimenti normativi di cui all’art. 1 del presente decreto;
b) il nome dell’impresa che effettua la prestazione;
c) l’imputazione della somma al capitolo di entrata n. 3570 – capo
XV – del bilancio di previsione dello Stato.

Art. 3.

1. La somma dovuta dalle imprese per l’istruttoria finalizzata al
rilascio della licenza, al riesame della posizione dell’impresa, alla
conferma o alla revisione della licenza, di cui all’art. 1, comma 2,
lettere a) e b), del presente decreto, e’ soggetta a revisione
biennale in relazione al costo effettivo del servizio con decreto del
Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il
Ministro dell’economia e delle finanze.

Art. 4.

1. A decorrere dalla data di entrata in vigore del presente decreto
e’ abrogato il decreto interministeriale 8 luglio 2005 citato nelle
premesse.
Il presente decreto e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana ed entra in vigore il giorno successivo della sua
pubblicazione.

Roma, 28 maggio 2009

Il Ministro delle infrastrutture
e dei trasporti
Matteoli

Il Ministro dell’economia
e delle finanze
Tremonti

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 28 maggio 2009

Ingegneri.info