MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 1 marzo 2012 | Ingegneri.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 1 marzo 2012

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 1 marzo 2012 - Disciplina di inserimento e gestione dei fabbisogni dei contrassegni di Stato previsti per i vini DOCG e DOC e istituzione del portale informatico di cui all'articolo 9, commi 2 e 5, del decreto 19 aprile 2011 concernente le disposizioni, le caratteristiche, le diciture nonche' le modalita' per la fabbricazione, l'uso, la distribuzione, il controllo ed il costo dei contrassegni di Stato per i vini a denominazione di origine controllata e garantita e per i vini a denominazione di origine controllata. (12A02751) - (GU n. 57 del 8-3-2012 )

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 1 marzo 2012

Disciplina di inserimento e gestione dei fabbisogni dei contrassegni
di Stato previsti per i vini DOCG e DOC e istituzione del portale
informatico di cui all’articolo 9, commi 2 e 5, del decreto 19 aprile
2011 concernente le disposizioni, le caratteristiche, le diciture
nonche’ le modalita’ per la fabbricazione, l’uso, la distribuzione,
il controllo ed il costo dei contrassegni di Stato per i vini a
denominazione di origine controllata e garantita e per i vini a
denominazione di origine controllata. (12A02751)

L’ISPETTORE GENERALE CAPO
dell’ispettorato centrale della tutela della qualita’
e repressione frodi dei prodotti agroalimentari

Visto il decreto legislativo 8 aprile 2010, n. 61, recante la
«tutela delle denominazioni di origine e 5. delle indicazioni
geografiche dei vini, in attuazione dell’art. 15 della legge 7 luglio
2009, n.
88», pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana
n. 96 del 26 aprile 2010;
Visto il decreto ministeriale 19 aprile 2011 recante le
disposizioni, le caratteristiche, le diciture nonche’ le modalita’
per la fabbricazione, l’uso, la distribuzione, il controllo ed il
costo dei contrassegni di Stato per i vini a denominazione di origine
controllata e garantita e per i vini a denominazione di origine
controllata, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana n. 106 del 9 maggio 2011;
Visto l’art. 9, commi 2 e 5, del decreto ministeriale 19 aprile
2011 con il quale e’ stata data la facolta’ all’Ispettore Generale
Capo dell’ICQRF di emanare ulteriori disposizioni per la
rendicontazione dei contrassegni di Stato per i vini DOCG e DOC in un
dedicato portale informatico creato dall’Istituto Poligrafico e Zecca
dello Stato S.p.a. e condiviso con il MEF e l’ICQRF;
Visto il decreto ministeriale 2 agosto 2011 recante integrazione al
decreto ministeriale 19 aprile 2011 concernente le disposizioni, le
caratteristiche, le diciture nonche’ le modalita’ per la
fabbricazione, l’uso, la distribuzione, il controllo ed il costo dei
contrassegni di Stato per i vini a denominazione di origine
controllata e garantita e per i vini a denominazione di origine
controllata, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana n. 195 del 23 agosto 2011;
Visto il decreto ministeriale 28 ottobre 2011 recante la deroga
alle disposizioni di cui all’art. 4, comma 2, del decreto
ministeriale 19 aprile 2011 recante le disposizioni, le
caratteristiche, le diciture nonche’ le modalita’ per la
fabbricazione, l’uso, la distribuzione, il controllo ed il costo dei
contrassegni di Stato per i vini a denominazione di origine
controllata e garantita e per i vini a denominazione di origine
controllata, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana n. 261 del 9 novembre 2011;
Visto il decreto ministeriale 15 novembre 2011 recante la
sostituzione degli allegati 1 e 2 del decreto ministeriale 19 aprile
2011 concernente le disposizioni, le caratteristiche, le diciture
nonche’ le modalita’ per la fabbricazione, l’uso, la distribuzione,
il controllo ed il costo dei contrassegni di Stato per i vini a
denominazione di origine controllata e garantita e per i vini a
denominazione di origine controllata;
Visto il comunicato recante il prezzo dei contrassegni di Stato per
i vini a denominazione di origine controllata e garantita (DOCG) ed a
denominazione di origine controllata (DOC), per la campagna
2011/2012, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana n. 262 del 10 novembre 2011;
Considerata la necessita’ di uniformare il sistema di’ gestione
delle richieste di fabbisogno dei contrassegni di Stato per la
campagna 2012/2013 e successive, a partire dal 15 marzo 2012;

Decreta:

Articolo unico

1. Ai sensi dell’art. 9, commi 2 e 5, del decreto ministeriale 19
aprile 2011 indicato nelle premesse e’ istituito un portale
informatico dedicato alla gestione ed alla rendicontazione delle
richieste di fabbisogno di contrassegni di Stato per i vini DOCG e
DOC.
L’accesso al portale informatico (www.pfv.ipzs.it) e’ consentito al
personale delle strutture di controllo autorizzate o designate ed al
personale dei Consorzi di tutela eventualmente delegati, previa
autorizzazione rilasciata dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello
Stato S.p.A., in qualita’ di gestore del sistema informativo.
La creazione e la gestione delle funzionalita’ del portale
informatico sono di competenza dell’Istituto Poligrafico e Zecca
dello Stato S.p.A. il quale provvede, in collaborazione con l’ICQRF –
Direzione Vico, all’eventuale implementazione del medesimo sistema.
2. Per le finalita’ di cui all’art. 5, comma 1, del decreto
ministeriale 19 aprile 2011 le richieste di fabbisogno di
contrassegni di Stato, nonche’ le successive integrazioni, per
ciascuna campagna vitivinicola a decorrere dalla 2012/2013, sono
inserite, entro il 15 marzo di ciascun anno, utilizzando in via
esclusiva le procedure di cui al portale informatico.
Le medesime procedure sono utilizzate anche per le eventuali
richieste integrative relative alle forniture per la campagna
2011/2012 di cui all’art. 5, comma 7, del citato decreto
ministeriale.
Il presente decreto e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana ed entra in vigore dalla data di emanazione.
Roma, 1° marzo 2012

L’ispettore generale capo: Serino

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 1 marzo 2012

Ingegneri.info