MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 16 dicembre 2010 | Ingegneri.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 16 dicembre 2010

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 16 dicembre 2010 - Svolgimento dell'attivita' di pesca con i sistemi a strascico e/o volante e circuizione nei giorni 18 e 19 dicembre 2010 e 6 gennaio 2011. (10A15466) - (GU n. 301 del 27-12-2010 )

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 16 dicembre 2010

Svolgimento dell’attivita’ di pesca con i sistemi a strascico e/o
volante e circuizione nei giorni 18 e 19 dicembre 2010 e 6 gennaio
2011. (10A15466)

IL MINISTRO
DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

Vista la legge 14 luglio 1965, n. 963 e successive modifiche,
recante disciplina della pesca marittima ed, in particolare, gli
articoli 5 e 6;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 2 ottobre 1968,
n.1639 e successive modifiche, riguardante il regolamento di
esecuzione della predetta legge ed, in particolare, l’art. 15;
Visto il decreto ministeriale 22 dicembre 2000, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 102 del 4 maggio 2001, recante «disciplina
della pesca dei molluschi bivalvi»;
Visto il decreto legislativo 26 maggio 2004, n. 153, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale n. 145 del 23 giugno 2004 in materia di
pesca marittima;
Visto il decreto legislativo 26 maggio 2004, n. 154 recante la
modernizzazione del settore pesca e dell’acquacoltura, a norma
dell’art. 1, comma 2, della legge 7 marzo 2003, n. 38;
Visto il decreto ministeriale 23 giugno 2010, avente ad oggetto
«Arresto temporaneo straordinario obbligatorio delle attivita’ di
pesca», pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 174 del 28 luglio
2010;
Considerato che, nella consolidata tradizione del consumo dei
prodotti ittici freschi in occasione delle festivita’ natalizie,
occorre assicurare un adeguato rifornimento dei mercati ittici su
tutto il territorio nazionale;
Ritenuto al contempo necessario assicurare un corretto equilibrio
tra risorse disponibili e catture in mare, ragione per cui le imprese
di pesca sono tenute ad effettuare il relativo recupero nei giorni
dei 17, 24 e 31 dicembre 2010;
Sentita la commissione consultiva centrale per la pesca e
l’acquacoltura che, nella riunione del 5 dicembre 2010, ha espresso
parere favorevole;

Decreta:

Art. 1

1. E’ consentito, facoltativamente e per singola impresa, in tutti
i Compartimenti marittimi lo svolgimento dell’attivita’ di pesca con
i sistemi strascico e/o volante e circuizione nei giorni 18 e 19
dicembre 2010 e 6 gennaio 2011.
2. Le imprese hanno l’obbligo di segnalare con congruo anticipo
alle Autorita’ Marittime la volonta’ di svolgere, anche parzialmente,
l’attivita’ di pesca nelle giornate di cui al comma 1.
3. Al fine di assicurare un corretto equilibrio tra risorse
disponibili e catture in mare, le imprese di pesca che aderiscono al
disposto di cui al comma 1, hanno l’obbligo di recuperare le giornate
di pesca nei giorni 17, 24 e 31 dicembre 2010.

Art. 2

1. Il disposto dell’art. 1 e’ esteso anche alle imprese dedite alla
cattura dei molluschi bivalvi, sempreche’, in relazione alle risorse
disponibili, i singoli Consorzi di gestione, siano interessati
all’esercizio dell’attivita’ di prelievo, in deroga alle disposizioni
dell’art. 5 del decreto ministeriale 22 dicembre 2000, citato in
premessa.
Il presente decreto e’ immediatamente efficace e ne viene data
pubblicita’ mediante affissione all’albo di ciascuna Capitaneria di
Porto ed e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana.
Roma, 16 dicembre 2010

Il Ministro: Galan

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 16 dicembre 2010

Ingegneri.info