MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 19 febbraio 2009 | Ingegneri.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 19 febbraio 2009

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 19 febbraio 2009 - Modifiche alle disposizioni di attuazione dei regolamenti (CE) n. 479/2008 del Consiglio e (CE) n. 555/2008 della Commissione, relativamente all'applicazione della misura della distillazione dell'alcol per usi commestibili. (09A07333) (GU n. 148 del 29-6-2009 )

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 19 febbraio 2009

Modifiche alle disposizioni di attuazione dei regolamenti (CE) n.
479/2008 del Consiglio e (CE) n. 555/2008 della Commissione,
relativamente all’applicazione della misura della distillazione
dell’alcol per usi commestibili. (09A07333)

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE
ALIMENTARI E FORESTALI

Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, recante
riforma dell’organizzazione del Governo a norma dell’art. 11 della
legge 15 marzo 1997, n. 59 e successive modifiche e integrazioni;
Visto il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, convertito, con
modificazioni, nella legge 17 luglio 2006, n. 233, ed in particolare
il comma 23 dell’art. 1;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 gennaio 2008, n.
18, recante Regolamento di riorganizzazione del Ministero delle
politiche agricole alimentari e forestali;
Visto il Regolamento (CE) n. 1493/1999 del Consiglio del 17 maggio
1999, relativo all’organizzazione comune del mercato vitivinicolo;
Visto il Regolamento (CE) n 1282/2001 della Commissione, del 28
giugno 2001, recante modalita’ di applicazione del regolamento n.
1493/99 per quanto riguarda le informazioni per la conoscenza dei
prodotti e il controllo del mercato nel settore vitivinicolo;
Visto il Regolamento (CE) n. 479/2008 del Consiglio, del 29 aprile
2008, relativo all’organizzazione comune del mercato vitivinicolo,
che modifica i regolamenti (CE) n. 1493/1999, n. 1782/2003, n.
1290/2005 e n. 3/2008 e abroga i regolamenti (CEE) n. 2392/86 e (CE)
n. 1493/1999;
Visto il Regolamento CE n. 555/2008 della Commissione, del 28
guigno 2008, recante modalita’ di applicazione del Reg. (CE) n.
470/2008 del Consiglio relativo all’organizzazione comune del mercato
vitivinicolo in ordine ai programmi di sostegno, agli scambi con i
Paesi terzi, al potenziale produttivo e ai controlli nel settore
vitivinicolo;
Visto il decreto ministeriale dell’11 aprile 2001 relativo
all’aggiunta di un rivelatore ai vini destinati alle distillazioni
comunitarie;
Visto il Programma nazionale di sostegno, predisposto sulla base
dell’accordo intervenuto nel corso della riunione della Conferenza
permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e Province
autonome di Trento e Bolzano in data 20 marzo 2008, inviato alla
Commissione UE il 30 giugno 2008;
Visto il decreto ministeriale 7 gennaio 2009, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, n. 20 del 26 gennaio
2009, recante «disposizioni di attuazione dei regolamenti (CE) n.
479/2008 del Consiglio e (CE) n. 555/2008 della Commissione per
quanto riguarda l’applicazione della misura della distillazione
dell’alcol per usi commestibili»;
Acquisita l’intesa della Conferenza permanente per i rapporti tra
lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano,
sancita nella seduta del 18 dicembre 2008, sotto la condizione della
modifica della previsione dell’obbligo del conferimento totale delle
uve ad un unico soggetto;
Considerato che il citato regolamento del Consiglio (CE) n.
479/2008 non prevede l’obbligo del conferimento totale;
Preso atto delle valutazioni delle organizzazioni di categoria;

Decreta:

Art. 1.

1. Al decreto ministeriale 7 gennaio 2009. citato in premessa, sono
apportate le seguenti modificazioni:
a) all’art. 1, comma 3, quinto trattino, sono soppresse le parole:
«ai sensi dell’articolo 3, paragrafo 3 del regolamento (CE)1282/01;
b) all’art. 2. comma 1, sono soppresse le parole «ai sensi
dell’art. 2, paragrafo 3 del regolamento (CE)1282/01»;
c) all’art. 2, comma 2, sono soppresse le parole: «Per le cantine
cooperative o le associazioni gli ettari da prendere a riferimento
sono quelli dichiarati nei modello di dichiarazione previsto per i
soci che rientrano nella deroga prevista all’art. 2 paragrafo 3 del
Regolamento (CE) n. 1282/2001»;
d) all’art. 8, il comma 5 e sostituito dal seguente:
«5. Tutti i termini indicati nei presente decreto sono perentori.
Per la campagna 2008/2009, tutti i termini indicati sono fissati
dall’Agenzia per le erogazioni in agricoltura – AGEA.».

Art. 2.

1. Il presente deceto entra in vigore il giorno successivo a quello
della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana.
Roma, 19 febbraio 2009
Il Ministro : Zaia

Registrato alla Corte dei conti il 21 aprile 2009
Ufficio di controllo atti Ministeri delle attivita’ produttive,
registro n. 1, foglio n. 247

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 19 febbraio 2009

Ingegneri.info