MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 28 settembre 2010 | Ingegneri.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 28 settembre 2010

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 28 settembre 2010 - Iscrizione nell'elenco degli organismi per il controllo sulle produzioni ad indicazione geografica e sulle specialita' tradizionali garantite. (10A12268) - (GU n. 251 del 26-10-2010 )

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 28 settembre 2010

Iscrizione nell’elenco degli organismi per il controllo sulle
produzioni ad indicazione geografica e sulle specialita’ tradizionali
garantite. (10A12268)

IL DIRETTORE GENERALE
della vigilanza per la qualita’
e la tutela del consumatore

Visto il Regolamento (CE) n. 509/2006 del Consiglio del 20 marzo
2006 relativo alle specialita’ tradizionali garantite dei prodotti
agricoli e alimentari;
Visto il Regolamento (CE) n. 510/2006 del Consiglio del 20 marzo
2006 relativo alla protezione delle indicazioni geografiche e delle
denominazione di origine dei prodotti agricoli e alimentari;
Visti in particolare gli articoli 15 del Regolamento (CE) 509/2006
e 11 del Regolamento (CE) 510/200 che prevedono che gli organismi di
certificazione siano conformi alla norma europea EN 45011 e che a
decorrere dal 1° maggio 2010 siano accreditati in conformita’ della
stessa;
Visto il Regolamento (CE) n. 765/2008 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 9 luglio 2008 che pone norme in materia di
accreditamento;
Visto il decreto interministeriale 22 dicembre 2009, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 20 del 26
gennaio 2010, «Designazione di Accredia quale unico organismo
nazionale italiano autorizzato a svolgere attivita’ di accreditamento
e vigilanza del mercato in conformita’ al Regolamento (CE) n.
765/2008, ai sensi dell’art. 4, comma 4, della legge 22 luglio 2009,
n. 99», che conferisce all’Ente unico nazionale «ACCREDIA» il potere
di eseguire l’accreditamento degli organismi di controllo privati;
Vista la nota con la quale ACCREDIA in data 26 aprile 2010 ha
comunicato l’avvenuto accreditamento di alcuni Organismi di controllo
gia’ iscritti nell’elenco di cui all’art. 14, comma 7 della legge 21
dicembre 1999, n. 526;
Visto il certificato di accreditamento n. 106/B Rev.00 del 21
luglio 2010 con il quale ACCREDIA comunica l’accreditamento
dell’Organismo di controllo «D.Q.A. Dipartimento Qualita’
Agroalimentare s.r.l.» alla norma UNI CEI EN 45011/99 a decorrere dal
21 luglio 2010;
Visto il decreto ministeriale 21 giugno 2006, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 154 del 5 luglio 2006, con il quale il predetto
Organismo di controllo veniva iscritto nell’elenco di cui all’art.
14, comma 7 della legge n. 526 del 21 dicembre 1999;
Visto il decreto del 27 aprile 2010, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale n. 116 del 20 maggio 2010 con il quale e’ stata confermata
l’iscrizione nel predetto elenco degli organismi di controllo
accreditati ed elencati nella nota di ACCREDIA del 26 aprile 2010;
Considerato che, nel rispetto del principio di imparzialita’ cui
deve uniformarsi l’azione della Pubblica Amministrazione a tutti gli
organismi di controllo, che alla data del 30 aprile 2010 risultavano
inseriti nell’elenco di cui all’art. 14 comma 7 della legge n. 526
del 21 dicembre 1999, deve essere riservato uguale trattamento;
Acquisito il parere del Gruppo tecnico di valutazione, istituito ai
sensi dell’art. 14 della legge n. 526 del 21 dicembre 1999, in data
22 settembre 2010;

Decreta:

Art. 1

1. L’allegato al decreto del 27 aprile 2010, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 116 del 20 maggio 2010 e’ integrato come segue:
«D.Q.A. Dipartimento Qualita’ Agroalimentare s.r.l.» e per gli
effetti il predetto organismo di controllo e’ iscritto nell’elenco di
cui all’art. 14, comma 7 della legge n. 526 del 21 dicembre 1999.

Art. 2

2. L’ iscrizione ha validita’ diciotto mesi a decorrere dalla data
di emanazione del presente decreto ed e’ sottoposta alla condizione
risolutiva della cancellazione dall’elenco e della revoca della
autorizzazione concessa nel caso in cui la documentazione di sistema
non risulti conforme alla normativa vigente a seguito del riesame
effettuato dall’Ispettorato centrale della tutela della qualita’ e
repressione frodi dei prodotti agroalimentari.
Roma, 28 settembre 2010

Il direttore generale: La Torre

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 28 settembre 2010

Ingegneri.info