MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 30 luglio 2010 | Ingegneri.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 30 luglio 2010

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 30 luglio 2010 - Proroga delle disposizioni sul controllo della produzione dei vini ad indicazione geografica protetta di cui al decreto 31 luglio 2009. (10A12527) - (GU n. 244 del 18-10-2010 )

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 30 luglio 2010

Proroga delle disposizioni sul controllo della produzione dei vini ad
indicazione geografica protetta di cui al decreto 31 luglio 2009.
(10A12527)

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE
ALIMENTARI E FORESTALI

Visto il regolamento (CE) n. 1234/2007 del Consiglio del 22 ottobre
2007, recante organizzazione comune dei mercati agricoli e
disposizioni specifiche per taluni prodotti agricoli (regolamento
unico OCM);
Visto il regolamento (CE) n. 607/2009 della Commissione del 14
luglio 2009 recante modalita’ di applicazione del regolamento (CE) n.
479/2008 del Consiglio per quanto riguarda le denominazioni di
origine protette e le indicazioni geografiche protette, le menzioni
tradizionali, l’etichettatura e la presentazione di
determinati prodotti vitivinicoli e, in particolare, gli articoli 24,
25 e 26, relativi alle modalita’ di effettuazione della verifica
annuale sugli operatori che intendono partecipare alla produzione o
al condizionamento di un prodotto a denominazione d’origine protetta
e ad indicazione geografica protetta;
Vista la legge 29 dicembre 1990, n. 428, recante disposizioni per
l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia
alle Comunita’ europee e, in particolare, l’art. 4;
Visto il decreto ministeriale 28 dicembre 2006, recante
disposizioni sulla denuncia annuale delle uve DOCG, DOC e IGT e la
certificazione delle stesse produzioni, nonche’ sugli adempimenti
degli enti ed organismi preposti alla gestione dei relativi dati ed
ai controlli;
Visto il decreto ministeriale 31 luglio 2009, recante disposizioni
sul controllo della produzione dei vini ad indicazione geografica
protetta, con il quale e’ stato istituito un sistema transitorio di
controllo dei vini in questione, limitatamente alla campagna
2009/2010, affidando i controlli all’Ispettorato centrale per il
controllo della qualita’ dei prodotti agroalimentari;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 2009, n.
129, regolamento recante riorganizzazione del Ministero delle poliche
agricole alimentari e forestali, a norma dell’art. 74 del
decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni,
dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, e, in particolare, l’art. 4, con
il quale e’ stato istituito il Dipartimento dell’Ispettorato centrale
della tutela della qualita’ e repressione frodi dei prodotti
agro-alimentari ed e’ stato stabilito che lo stesso assumesse
l’acronimo ICQRF;
Visto il decreto legislativo 8 aprile 2010, n. 61, recante la
tutela delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche
dei vini, in attuazione dell’art. 15 della legge 7 luglio 2009, n.
88;
Considerato che le produzioni vitivinicole a denominazione
d’origine protetta e’ stato avviato uno specifico sistema di
controllo atto a garantire la conformita’ delle produzioni al
disciplinare di produzione;
Considerato che i vini ad indicazione geografica protetta risultano
ancora sprovvisti di una specifica procedura di verifica della
rispondenza al disciplinare di produzione;
Tenuto conto della necessita’ di dare applicazione alle
disposizioni normative comunitarie, ed in particolare quelle previste
dai citati articoli 118-sexdecies e 118-septdecies del regolamento
(CE) n. 1234/2007;
Ritenuta l’opportunita’, nelle more dell’emanazione di specifiche
disposizioni in merito, di prorogare il sistema transitorio di
controllo istituito con il citato decreto ministeriale del 31 luglio
2009;

Decreta:

Articolo unico

Il decreto ministeriale 31 luglio 2009 citato in premessa e’ cosi’
modificato:
1. Il testo dell’art. 1 e’ sostituito dal seguente testo:
«Limitatamente alle campagne vitivinicole 2009/2010 e 2010/2011, e’
affidato al Dipartimento dell’Ispettorato centrale della tutela della
qualita’ e repressione frodi dei prodotti agro-alimentari del
Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, di seguito
denominato ICQRF, l’incarico di svolgere le verifiche del rispetto
dei disciplinari di produzione dei vini ad indicazione geografica
protetta previste dall’art. 118-septdecies del regolamento (CE) n.
1234/2007».
2. Negli articoli 2, 4 e 5, l’acronimo ICQ e’ sostituito
dall’acronimo ICQRF.
3. L’Allegato 1 e’ sostituito dall’Allegato 1 al presente
decreto.
Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a quello
della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana e si applica dal 1° agosto 2010.
Roma, 30 luglio 2010

Il Ministro: Galan

Registrato alla Corte dei conti il 31 agosto 2010
Ufficio di controllo atti Ministeri delle attivita’ produttive,
registro n. 4, foglio n. 96

Allegato 1

Parte di provvedimento in formato grafico

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 30 luglio 2010

Ingegneri.info