MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 31 luglio 2012 | Ingegneri.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 31 luglio 2012

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 31 luglio 2012 - Disposizioni transitorie al decreto 1° febbraio 2012 n. 2049 contenente disposizioni per l'attuazione del regolamento di esecuzione n. 426/11 e la gestione informatizzata della notifica di attivita' con metodo biologico, ai sensi dell'art. 28 del Reg. (CE) n. 834 del Consiglio del 28 giugno 2007 e successive modifiche, relativo alla produzione biologica e all'etichettatura dei prodotti biologici. (12A08728) - (GU n. 184 del 8-8-2012 )

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 31 luglio 2012

Disposizioni transitorie al decreto 1° febbraio 2012 n. 2049
contenente disposizioni per l’attuazione del regolamento di
esecuzione n. 426/11 e la gestione informatizzata della notifica di
attivita’ con metodo biologico, ai sensi dell’art. 28 del Reg. (CE)
n. 834 del Consiglio del 28 giugno 2007 e successive modifiche,
relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti
biologici. (12A08728)

IL CAPO DIPARTIMENTO
delle politiche competitive della qualita’

Visto il Reg. (CE) n. 834 del Consiglio del 28 giugno 2007 e
successive modifiche, relativo alla produzione biologica e
all’etichettatura dei prodotti biologici e che abroga il Reg. (CEE)
n. 2092/91;
Visto il Reg. (CE) n. 889 della Commissione del 5 settembre 2008 e
successive modifiche, recante modalita’ di applicazione del Reg. (CE)
n. 834/2007 del Consiglio relativo alla produzione biologica e
all’etichettatura dei prodotti biologici, per quanto riguarda la
produzione biologica, l’etichettatura e i controlli;
Visto il Reg. (CE) n. 1235 della Commissione dell’8 dicembre 2008,
recante modalita’ di applicazione del Reg. (CE) n. 834/2007 del
Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti
biologici dai Paesi terzi;
Visto il Regolamento di esecuzione (UE) n. 426 della Commissione
del 2 maggio 2011 che modifica il Reg. (CE) n. 889/2008, introducendo
l’art. 92-bis, che stabilisce l’obbligo per gli Stati membri di
mettere a disposizione del pubblico, compresa la pubblicazione su
internet, gli elenchi aggiornati degli operatori del biologico, con i
relativi documenti giustificativi;
Vista la legge 4 giugno 1984, n. 194 di istituzione del Sian quale
fornitore dei servizi necessari alla gestione, da parte degli
organismi pagatori e delle Regioni e degli Enti locali, degli
adempimenti derivanti dalla politica agricola comune, connessi alla
gestione dei regimi di intervento nei diversi settori produttivi;
Visto il decreto legislativo del 4 giugno 1997 n. 143 che dispone
per il SIAN caratteristiche unitarie ed integrate su base nazionale e
di interoperabilita’ e delle architetture di cooperazione previste
dal progetto della rete unitaria della pubblica amministrazione;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica del 1° dicembre
1999, n. 503 recante norme per l’istituzione della Carta
dell’agricoltore e del pescatore e dell’anagrafe delle aziende
agricole, in attuazione dell’art. 14, comma 3 del decreto legislativo
30 aprile 1998, n. 173 che all’art. 9 istituisce il fascicolo
aziendale riepilogativo dei dati aziendali, finalizzato
all’aggiornamento delle informazioni di cui all’art. 3 del decreto
del Presidente della Repubblica n. 503/99;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 14 febbraio 2012
n. 41, recante la riorganizzazione del Ministero delle politiche
agricole alimentari e forestali;
Visto il decreto ministeriale 4 agosto 2000, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 211 del 9 settembre 2000, recante modalita’ di
attuazione del Reg. (CE) n. 1804/99 sulle produzioni animali
biologiche;
Visto il decreto ministeriale del 7 luglio 2005, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 160 del 12 luglio 2005, che disciplina
l’approvazione della modulistica relativa alle preparazioni
alimentari;
Visto il decreto ministeriale del 27 novembre 2009 n. 18354,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 31 dell’8 febbraio 2010,
recante disposizioni per l’attuazione dei regolamenti (CE) n.
834/2007, n. 889/2008, n. 1235/2008 e successive modifiche
riguardanti la produzione biologica e l’etichettatura dei prodotti
biologici, ed in particolare l’art. 10 che stabilisce le modalita’
attuative dell’invio delle informazioni di cui all’art. 27 del Reg.
(CE) n. 834/2007, nonche’ l’art. 12 paragrafo 2 relativo
all’informatizzazione della nuova modulistica;
Visto il decreto ministeriale del 30 luglio 2010 n. 11955 e
relativo allegato, che costituisce il modello di notifica
dell’attivita’ di produzione di animali e alghe marine d’acquacoltura
biologica;
Visto il decreto ministeriale del 1° febbraio 2012, n. 2048 sulle
disposizioni per l’attuazione del regolamento di esecuzione n. 426/11
e la gestione informatizzata della notifica di attivita’ con metodo
biologico ai sensi dell’art. 28 del Reg. (CE) n. 834 del Consiglio
del 28 giugno 2007 e successive modifiche, relativo alla produzione
biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici, che abroga il
Reg. (CEE) n. 2092/91;
Ritenuto opportuno differire il termine di entrata in vigore del
decreto ministeriale 1° febbraio 2012 n. 2049 per consentire un
efficace avvio della cooperazione applicativa tra il SIB e i sistemi
informativi delle Regioni e Province autonome;
Ritenuto opportuno stabilire un periodo transitorio per consentire
agli operatori di notificare la propria attivita’ in tutte le Regioni
e Province autonome nelle quali sono ubicate eventuali sedi
operative;
Sentite le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano nella
riunione dell’11 luglio 2012;
Sentito il Comitato consultivo per l’agricoltura biologica e
ecocompatibile nella riunione del 19 luglio 2012:

Decreta:

Art. 1

Il termine di entrata in vigore del decreto ministeriale 1°
febbraio 2012, n. 2049 e’ differito al 1° ottobre 2012.

Art. 2

1. Gli operatori che notificano la propria attivita’ ai sensi
dell’art. 5, paragrafo 6 del decreto ministeriale 1° febbraio 2012 n.
2049 ed hanno sedi operative in diverse Regioni e Province Autonome,
per un periodo transitorio, sono tenuti a presentare notifica:
ai sistemi informativi, di cui all’Allegato I del presente
decreto, di ciascuna Regione o Provincia Autonoma nella quale e’
ubicata l’eventuale sede operativa;
al SIB per le Regioni o Province Autonome non indicate
all’Allegato I del presente decreto.
2. La disposizione del paragrafo precedente si applica a decorrere
dall’entrata in vigore del presente decreto e fino al 31 dicembre
2012.

Art. 3

1. Nelle more della definizione, da parte delle Regioni e Province
Autonome, delle modalita’ di conferimento della delega per la
registrazione al SIB ai sensi dell’art. 5, paragrafi 3 e 5, i
soggetti cui e’ stato conferito da parte dell’operatore mandato per
la gestione del fascicolo aziendale sono abilitati ad inserire nel
SIB la notifica in nome e per conto dell’operatore come previsto
all’art. 5, paragrafo 2 del medesimo decreto, fatta salva l’eventuale
necessita’ di ampliamento del mandato stesso. In tal caso i soggetti
mandatari inviano la copia cartacea della notifica alla Regione e
Provincia Autonoma competente.
2. La disposizione del paragrafo 1 si applica esclusivamente alle
Regioni e Province Autonome che non hanno provveduto alla definizione
delle modalita’ per la registrazione al SIB e non riguarda le Regioni
e Province Autonome indicate all’Allegato I.
Il presente decreto e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana. Entra in vigore il giorno successivo a quello
della sua pubblicazione.
Roma, 31 luglio 2012

Il capo dipartimento: Serino

Allegato I

Regioni e Province Autonome dotate di sistemi informativi propri

Regione Emilia Romagna
Regione Lombardia
Regione Marche
Regione Piemonte
Regione Puglia
Regione Toscana
Regione Veneto

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 31 luglio 2012

Ingegneri.info