MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE | Ingegneri.info

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 13 gennaio 2003: Determinazione, in unita' euro, delle diarie di missione all'estero del personale statale civile e militare, delle universita' e della scuola. (GU n. 51 del 3-3-2003)

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

DECRETO 13 gennaio 2003

Determinazione, in unita’ euro, delle diarie di missione all’estero
del personale statale civile e militare, delle universita’ e della
scuola.

IL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE
Visto il regio decreto 3 giugno 1926, n. 941, riguardante il
trattamento di missione all’estero spettante al personale
dell’amministrazione dello Stato, e successive modificazioni;
Visto l’art. 1 del decreto del Presidente della Repubblica 31 marzo
1971, n. 286, secondo il quale le indennita’ giornaliere spettanti
per incarichi di missione all’estero sono stabilite Paese per Paese,
direttamente in valuta locale o in altra valuta, al netto delle
ritenute erariali, e, ove necessario, modificate dal Ministro
dell’economia e delle finanze, con propri decreti in rapporto alle
variazioni delle condizioni valutarie o del costo della vita di
ciascun Paese;
Visti i propri decreti 27 agosto 1998, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale n. 202 del 31 agosto 1998 e 30 agosto 1999 pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 208 del 4 settembre 1999 recanti le vigenti
misure delle diarie di missione all’estero per i Paesi che non
adottano l’euro come moneta unica di pagamento;
Visto il regolamento (CE) n. 1103/1997 del 17 giugno 1997 del
Consiglio dell’Unione europea recante disposizioni per l’introduzione
dell’euro;
Visto il regolamento (CE) n. 974/98 del 3 maggio 1998 del Consiglio
dell’Unione europea relativo all’introduzione dell’euro;
Visti i propri decreti 2 aprile 1999, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale n. 87 del 15 aprile 1999 e 1 marzo 2002, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 75 del 29 marzo 2002, relativi alla
determinazione delle diarie di missione in euro per i Paesi che
adottano tale valuta;
Ravvisata l’esigenza di fissare a decorrere dal 1 gennaio 2003 in
unita’ euro, anziche’ in dollari U.S.A. o in valuta locale, le diarie
da corrispondere al personale statale, civile e militare, delle
universita’ e della scuola in missione all’estero anche nei Paesi che
non abbiano adottato l’euro come moneta unica di pagamento, cio’ al
fine di pervenire ad una generale omogeneizzazione della valuta
adottata, costituendo oramai l’euro valuta unica di pagamento a
prescindere dal Paese dove la missione e’ svolta, nonche’ di evitare
che le somme stanziate in bilancio destinate al pagamento di
indennita’ e rimborsi spese al personale possano, comunque, risentire
degli effetti derivanti dalla fluttuazione dei cambi;
Visti i cambi di finanziamento tra il dollaro U.S.A. e l’euro
nonche’ tra le altre valute locali e l’euro al 31 dicembre 2002;
Decreta:
Art. 1.
1. A decorrere dal 1 gennaio 2003 la tabella B allegata al decreto
ministeriale 27 agosto 1998, come modificata ed integrata dai decreti
2 aprile 1999, 30 agosto 1999 e 1 marzo 2002, di cui alle premesse
del presente decreto contenente le vigenti misure delle diarie nette
per le missioni all’estero riferite a ciascun Paese ed ai gruppi di
personale statale civile e militare, delle universita’ e della scuola
di cui alla tabella A dello stesso decreto interministeriale, e’
sostituita dall’allegata tabella B.
2. I decreti ministeriali 2 aprile 1999, 30 agosto 1999 e 1 marzo
2002 sono abrogati.
3. Il presente decreto sara’ inviato ai competenti organi di
controllo e trasmesso per la pubblicazioni nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 13 gennaio 2003
Il Ministro: Tremonti

Tabella B

—-> Vedere Tabella da pag. 21 a pag. 25 allegata in formato pdf/zip

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

Ingegneri.info