Ministero dell'Interno, decreto 21 marzo 2017 (monitoraggio, grandi opere, antimafia) | Ingegneri.info

Ministero dell’Interno, decreto 21 marzo 2017 (monitoraggio, grandi opere, antimafia)

Individuazione delle procedure per il monitoraggio delle infrastrutture ed insediamenti prioritari per la prevenzione e repressione di tentativi di infiltrazione mafiosa e istituzione, presso il Ministero dell'interno, di un apposito Comitato di coordinamento. (17A02455) (G.U. Serie Generale n. 81 del 6-4-2017)

(Omissis)
Art. 1
Oggetto del monitoraggio antimafia

1. Ai fini dell’attuazione delle procedure di monitoraggio per la
prevenzione e la repressione di tentativi d’infiltrazione mafiosa
nelle infrastrutture e negli insediamenti prioritari per lo sviluppo
del Paese, di cui agli articoli 200 e seguenti del decreto
legislativo 18 aprile 2016, n. 50, sono considerati rilevanti i dati
e le informazioni attinenti:
a) alle aree territoriali interessate dalla realizzazione delle
infrastrutture e degli insediamenti prioritari, come indicate negli
elaborati progettuali;
b) alla tipologia dei lavori e alla qualificazione delle imprese
esecutrici e di quelle comunque interessate al ciclo dei lavori;
c) alle procedure di affidamento delle opere e delle
infrastrutture, adottate ai sensi dell’art. 200, comma 2, del decreto
legislativo n. 50 del 2016, nonche’ ai loro affidatari e
sub-affidatari e alle imprese terze interessate a qualunque titolo
alla realizzazione dell’opera o dell’infrastruttura;
d) agli assetti societari relativi ai soggetti di cui alla
lettera c) e alla evoluzione di tali assetti nel corso della
realizzazione delle opere e delle infrastrutture;
e) alle rilevazioni effettuate presso i cantieri, in particolare,
sulle imprese, sul personale e sui mezzi impiegati, anche in esito
agli accessi ed agli accertamenti di cui all’art. 93 del decreto
legislativo 6 settembre 2011, n. 159;
f) a ogni altro dato o informazione ritenuti rilevanti dal
Comitato di cui all’art. 3.
(Omissis)
(Scaricare l’allegato)

Ministero dell’Interno, decreto 21 marzo 2017 (monitoraggio, grandi opere, antimafia)

Ingegneri.info