MINISTERO DELL'INTERNO - DECRETO 26 Ottobre 2007, n. 238 - Regolamento recante norme per la sicurezza antincendio negli eliporti ed elisuperfici. (GU n. 294 del 19-12-2007 | Ingegneri.info

MINISTERO DELL’INTERNO – DECRETO 26 Ottobre 2007, n. 238 – Regolamento recante norme per la sicurezza antincendio negli eliporti ed elisuperfici. (GU n. 294 del 19-12-2007

MINISTERO DELL'INTERNO - DECRETO 26 Ottobre 2007, n. 238 - Regolamento recante norme per la sicurezza antincendio negli eliporti ed elisuperfici. (GU n. 294 del 19-12-2007 )

MINISTERO DELL’INTERNO

DECRETO 26 Ottobre 2007 , n. 238

Regolamento recante norme per la sicurezza antincendio negli eliporti
ed elisuperfici.

IL MINISTRO DELL’INTERNO

Vista la legge 23 dicembre 1980, n. 930, recante “Norme sui servizi
antincendio negli aeroporti e sui servizi di supporto tecnico ed
amministrativo-contabile del Corpo nazionale dei vigili del fuoco”;
Vista la legge 2 dicembre 1991, n. 384, concernente “Modifiche alla
legge 23 dicembre 1980, n. 930, recante norme sui servizi antincendi
negli aeroporti” e, in particolare l’articolo 4;
Visto il decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626 e successive
modificazioni, relativo alla sicurezza e alla salute dei lavoratori
nei luoghi di lavoro;
Visto l’articolo 7 del decreto-legge 4 ottobre 1996, n. 517,
recante “Interventi nel settore dei trasporti” e convertito, con
modificazioni, dalla legge 4 dicembre 1996, n. 611;
Visto il decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139, recante
“Riassetto delle disposizioni relative a funzioni e compiti del Corpo
nazionale dei vigili del fuoco, a norma dell’articolo 11 della legge
29 luglio 2003, n. 229”;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2001,
n. 398, concernente “Regolamento recante l’organizzazione degli
uffici centrali di livello dirigenziale generale del Ministero
dell’interno”;
Visto il decreto del Ministro dell’interno 2 aprile 1990, n. 121,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 117
del 22 maggio 1990, “Regolamento recante norme provvisorie per la
sicurezza antincendio negli eliporti”;
Visto il decreto del Ministero dell’interno 7 marzo 2002 con il
quale sono state individuate le posizioni funzionali di livello
dirigenziale non generale, nonche’ i relativi compiti da attribuire
ai dirigenti del Corpo nazionale dei vigili del fuoco nell’ambito del
Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della
difesa civile;
Visto il decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti
8 agosto 2003, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana n. 297 del 23 dicembre 2003, recante “Norme di attuazione
della legge 2 aprile 1968, n. 518, concernente la liberalizzazione
dell’uso delle aree di atterraggio”;
Visto il decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti
1° febbraio 2006, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana n. 106 del 9 maggio 2006, recante “Norme di
attuazione della legge 2 aprile 1968, n. 518, concernente la
liberalizzazione dell’uso delle aree di atterraggio”, che apporta
alcune modifiche al decreto 8 agosto 2003 citato;
Visto l’annesso 14 alla Convenzione relativa all’aviazione civile
internazionale, stipulata a Chicago il 7 dicembre 1944, approvata con
decreto legislativo 6 marzo 1948, n. 616, ratificato con legge
17 aprile 1956, n. 561, di seguito denominato “annesso ICAO”;
Visto il Doc. 9137 – AN 898 e il Doc. 9261 – AN 903 dell’ICAO;
Visto il Volume II dell’Annesso ICAO inerente gli eliporti, in
vigore dal 15 novembre 1990;
Visto il regolamento ENAC, edizione 2 del 1° marzo 2004 recante
“Norme operative per il servizio medico d’emergenza con elicotteri”;
Considerata la necessita’ di aggiornare il decreto del Ministro
dell’interno 2 aprile 1990, n. 121, citato;
Sentito il Ministero dei trasporti;
Visto l’articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400;
Udito il parere del Consiglio di Stato espresso dalla Sezione
consultiva per gli atti normativi nelle adunanze dell’8 maggio 2006 e
del 9 luglio 2007;
Vista la comunicazione fatta al Presidente del Consiglio dei
Ministri, ai sensi dell’articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto
1988, n. 400, effettuata con nota n. 21-21/A-151 (07003223) in data
1° ottobre 2007;

Adotta

il seguente regolamento:

Art. 1.

Definizioni

1. Ai fini antincendio si definisce:
a) eliporto: area idonea alla partenza e all’approdo di
elicotteri, conforme alle prescrizioni di cui all’annesso 14 ICAO –
Volume II;
b) aviosuperficie: area idonea alla partenza e all’approdo di
aeromobili, diversa dall’aeroporto, non appartenente al demanio
aeronautico, disciplinata da norme speciali, ferme restando le
competenze dell’ENAC in materia di sicurezza, nonche’ delle regioni,
degli enti locali e delle altre autorita’ secondo le rispettive
attribuzioni, come riportato dall’articolo 1 del decreto 1° febbraio
2006 del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e
dall’articolo 701 del Nuovo codice della navigazione;
c) elisuperficie: aviosuperficie destinata ad uso esclusivo degli
elicotteri, che non sia un eliporto;
d) elisuperficie in elevazione: elisuperficie posta su struttura
avente elevazione di tre metri o piu’ rispetto al livello del terreno
o del mare, se trattasi di piattaforma fissa in acqua;
e) tempo di risposta: tempo intercorrente tra la chiamata
iniziale ricevuta dal servizio di soccorso e lotta antincendio ed il
primo intervento effettivo sul luogo dell’incidente da parte del
servizio di assistenza antincendio e soccorso;
f) lunghezza fuori tutto: massima lunghezza fra i punti estremi
dell’elicottero con i rotori in moto;
g) assistenza antincendio e soccorso: presenza di dotazioni
antincendio e personale addetto pronto ad intervenire in occasione di
movimenti aerei;
h) movimento aereo: un atterraggio o un decollo di elicotteri.

Avvertenza:

Il testo delle note qui pubblicato e’ stato redatto
dall’amministrazione competente in materia, ai sensi
dell’art. 10, commi 2 e 3, del testo unico delle
disposizioni sulla promulgazione delle leggi,
sull’emanazione dei decreti del Presidente della Repubblica
e sulle pubblicazioni ufficiali della Repubblica italiana,
approvato con D.P.R. 28 dicembre 1985, n. 1092, al solo
fine di facilitare la lettura delle disposizioni di legge
modificate o alle quali e’ operato il rinvio. Restano
invariati il valore e l’efficacia degli atti legislativi
qui trascritti.

Note alle premesse:

– La legge 23 dicembre 1980, n. 930, reca: �Norme sui
servizi antincendio negli aeroporti e sui servizi di
supporto tecnico ed amministrativo-contabile del Corpo
nazionale dei vigili del fuoco�, e’ pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale 8 gennaio 1981, n. 7.
– Il testo dell’art. 4, della legge 2 dicembre 1991, n.
384 (Modifiche alla legge 23 dicembre 1980, n. 930, recante
norme sui servizi antincendi negli aeroporti), e’ il
seguente:
�Art. 4. – 1. Le abilitazioni di cui all’art. 3 della
citata legge n. 930 del 1980 sono rilasciate dal servizio
ispettivo antincendi aeroportuale e portuale del Corpo
nazionale dei vigili del fuoco.
2. Ai fini degli adempimenti di cui al decreto del
Ministro dell’interno 30 settembre 1985, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 259 del
4 novembre 1985, le modalita’ di pagamento delle
prestazioni rese dal Corpo nazionale dei vigili del fuoco,
di cui alla legge 26 luglio 1965, n. 966, e successive
modificazioni e integrazioni, possono prevedere
l’accorpamento semestrale o annuale dei pagamenti medesimi.
Fino all’adozione del regolamento di cui al primo
comma dell’art. 2 della legge 8 agosto 1985, n. 425,
l’entita’ del deposito provvisorio, di cui all’ultimo
comma dell’art. 3 e all’art. 6 della citata legge n. 966
del 1965, e’ commisurata alle prestazioni effettuate nel
semestre o nell’anno precedente.
3. Le disposizioni tecniche di cui al quarto
comma dell’art. 687 del codice della navigazione, per
quanto concerne il servizio antincendi negli aeroporti,
sono emanate con decreto del Ministro dell’interno, sentito
il Ministro dei trasporti.�.
– Il decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626,
reca: �Attuazione delle direttive 89/391/CEE, 89/654/CEE,
89/655/CEE, 89/656/CEE, 90/269/CEE, 90/270/CEE, 90/394/CEE,
90/679/CEE, 93/88/CEE, 95/63/CE, 97/42/CE, 98/24/CE,
99/38/CE, 99/92/CE, 2001/45/CE, 2003/10/CE e 2003/18/CE
riguardanti il miglioramento della sicurezza e della salute
dei lavoratori durante il lavoro�, e’ pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale 12 novembre 1994, n. 265, supplemento
ordinario.
– Il testo dell’art. 7, del decreto-legge 4 ottobre
1996, n. 517, convertito, con modificazioni, dalla legge
4 dicembre 1996, n. 611 (Interventi nel settore dei
trasporti), e’ il seguente:
�Art. 7 (Disposizioni in materia di elisuperfici). – 1.
In attesa dell’emanazione del regolamento relativo alla
disciplina delle aviosuperfici ed elisuperfici, le
disposizioni di cui all’art. 2 del decreto ministeriale
2 aprile 1990, n. 121, non si applicano alle elisuperfici a
livello del suolo…

[Continua nel file zip allegato]

MINISTERO DELL’INTERNO – DECRETO 26 Ottobre 2007, n. 238 – Regolamento recante norme per la sicurezza antincendio negli eliporti ed elisuperfici. (GU n. 294 del 19-12-2007

Ingegneri.info