MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA - DECRETO 6 ottobre 2010 | Ingegneri.info

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA – DECRETO 6 ottobre 2010

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA - DECRETO 6 ottobre 2010 - Assegnazione alle universita' dei contratti di formazione specialistica derivanti da finanziamenti regionali o privati nell'anno accademico 2009/2010. (10A14435) - (GU n. 287 del 9-12-2010 )

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

DECRETO 6 ottobre 2010

Assegnazione alle universita’ dei contratti di formazione
specialistica derivanti da finanziamenti regionali o privati
nell’anno accademico 2009/2010. (10A14435)

IL MINISTRO DELL’ISTRUZIONE,
DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

Visto il decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 368 e, in
particolare, l’art. 35, comma 2, il quale prevede che il Ministero
dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca, acquisito il
parere del Ministero della sanita’, determina il numero dei posti da
assegnare a ciascuna scuola di specializzazione in medicina e
chirurgia;
Visto i decreti 1° agosto 2005 e 17 febbraio 2008, relativi al
riassetto delle scuole di specializzazione di area sanitaria;
Visti i decreti 29 marzo 2006 e 22 gennaio 2008, emanati d’intesa
con il Ministero, del lavoro, della salute e delle politiche sociali,
con i quali sono stati definiti gli standard e i requisiti minimi
delle scuole di specializzazione;
Visto l’Accordo tra il Governo, le regioni e le province autonome
di Trento e Bolzano, intervenuto nella seduta del 26 marzo 2009 della
Conferenza Stato-regioni, sulla determinazione del numero globale dei
medici specialisti da formare nelle scuole di specializzazione e sui
contingenti dei contratti di formazione specialistica da assegnare
alle scuole di specializzazione mediche per il triennio accademico
2008/2009-2010/2011 di cui all’art. 35, primo comma del decreto
legislativo n. 368/1999;
Visto il decreto del Ministero del lavoro, salute e politiche
sociali del 27 luglio 2009, adottato di concerto con il Ministero
dell’istruzione, dell’universita’ e ricerca e con il Ministero
dell’economia e delle finanze, concernente il fabbisogno annuo di
medici specialisti da formare nelle scuole di specializzazione per
l’anno accademico 2008/2009, pari a 8.848 unita’ e la determinazione
del numero complessivo dei contratti di formazione specialistica da
assegnare nel medesimo anno accademico, pari a complessivi 5.000, con
la conseguente ripartizione per ciascuna tipologia di scuola di
specializzazione;
Visto il decreto 5 febbraio 2010, con il quale si e’ provveduto
all’assegnazione di 5.000 contratti di formazione specialistica alle
scuole di specializzazione universitarie ai sensi del predetto
decreto legislativo n. 368/1999;
Visti in particolare l’art. 3 del decreto sopra richiamato e la
ministeriale n. 669 del 5 febbraio 2010, che prevedono, in una fase
successiva, l’assegnazione dei posti aggiuntivi a finanziamento
regionale e a finanziamento comunque acquisito dalle universita’;
Rilevata l’opportunita’ di soddisfare le esigenze rappresentate
dalle regioni e dalle provincie autonome di Trento e Bolzano, nonche’
quelle derivanti da finanziamenti comunque acquisiti dalle
universita’, cosi’ come previsto nel decreto ministeriale 5 febbraio
2010;

Decreta:

Art. 1

Per l’anno accademico 2009/2010 il numero di medici da ammettere,
con assegnazione dei contratti di formazione specialistica finanziati
dalle regioni e’ stabilito alla III colonna della tabella allegata al
presente decreto e di cui ne costituisce parte integrale e
sostanziale, secondo quanto comunicato dagli atenei.

Art. 2

Il numero di medici da ammettere, con assegnazione dei contratti di
formazione specialistica derivanti da finanziamenti comunque
acquisiti dalle universita’, per l’anno accademico 2009/2010, e’
stabilito alla IV colonna della medesima tabella, secondo quanto
comunicato dagli atenei.

Art. 3

I medici extracomunitari non abitualmente residenti in Italia, in
possesso del riconoscimento, tramite il Ministero della salute,
dell’abilitazione professionale conseguita nel Paese di origine e con
borsa di studio finanziata dal proprio Governo, o da Istituzioni
italiane o straniere riconosciute idonee, sono indicati nella V
colonna della piu’ volte richiamata tabella, secondo quanto
comunicato al riguardo dalle universita’.
Roma, 6 ottobre 2010

Il Ministro: Gelmini

Allegato

Parte di provvedimento in formato grafico

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA – DECRETO 6 ottobre 2010

Ingegneri.info