MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - DECRETO 3 Dicembre 2007 | Ingegneri.info

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – DECRETO 3 Dicembre 2007

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - DECRETO 3 Dicembre 2007 - Termini e modalita' di presentazione delle proposte progettuali per l'accesso alle agevolazioni per la realizzazione di progetti transnazionali di sviluppo precompetitivo e ricerca industriale nel settore delle biotecnologie, nell'ambito del Programma comunitario EUROTRANS-BIO. (GU n. 294 del 19-12-2007 - Suppl. Ordinario n.276)

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

DECRETO 3 Dicembre 2007

Termini e modalita’ di presentazione delle proposte progettuali per
l’accesso alle agevolazioni per la realizzazione di progetti
transnazionali di sviluppo precompetitivo e ricerca industriale nel
settore delle biotecnologie, nell’ambito del Programma comunitario
EUROTRANS-BIO.

IL VICE MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Vista la legge 17 febbraio 1982, n. 46, che istituisce presso il
Ministero dell’industria, del commercio e dell’artigianato il Fondo
speciale rotativo per l’innovazione tecnologica;
Visto il decreto 16 gennaio 2001 del Ministero dell’industria, del
commercio e dell’artigianato contenente direttive per la concessione
delle agevolazioni del Fondo speciale rotativo per l’innovazione
tecnologica di cui all’art. 14 della legge 17 febbraio 1982, n. 46;
Vista la circolare del Ministero dell’industria, del commercio e
dell’artigianato 11 maggio 2001, n. 1034240, esplicativa della
direttiva sopra richiamata;
Considerato che il Ministero dello sviluppo economico e l’Istituto
per la promozione industriale (IPI) partecipano alle attivita’
previste dal Programma comunitario EUROTRANS-BIO – “European Network
of transnational collaborative research and technological development
for SME projects in the field of biotechnology”, promosso dalla
Commissione europea nel quadro dell’iniziativa ERA-NET;
Considerato che il Programma EUROTRANS-BIO si propone di sostenere
la crescita delle PMI nel settore delle biotecnologie in Europa,
anche attraverso specifici bandi transnazionali per il finanziamento
di progetti congiunti di innovazione tecnologica presentati da almeno
due PMI di due differenti Paesi aderenti al Programma;
Visto il decreto 3 novembre 2006 del Ministero dello sviluppo
economico, registrato alla Corte dei conti il 20 novembre 2006,
protocollo n. 1501, che destina risorse per 5 Meuro, a valere sulle
disponibilita’ del Fondo speciale rotativo per l’innovazione
tecnologica (F.I.T.), per il finanziamento di imprese italiane
partecipanti ai progetti congiunti di sviluppo precompetitivo e
ricerca industriale nel campo delle biotecnologie nell’ambito del
secondo bando transnazionale emanato nell’anno 2007 in accordo con
gli altri Paesi partecipanti al Programma EUROTRANS-BIO;
Vista la formalizzazione in data 6 novembre 2006 della
partecipazione del Ministero dello sviluppo economico al consorzio
EUROTRANS-BIO;
Visto il decreto 22 marzo 2007 del Ministero dello sviluppo
economico, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 12 aprile 2007,
con il quale l’Italia, ai fini dell’attuazione della collaborazione
transnazionale, ha aderito al secondo bando transnazionale
EUROTRANS-BIO, aprendo il proprio bando nazionale per la selezione di
specifici progetti nel settore delle biotecnologie destinando a tale
scopo 5 Meuro;
Visti gli esiti del bando che hanno dato origine a tre
full-proposal (progetti definitivi) con un tiraggio di risorse per le
agevolazioni pari complessivamente a 1,5 Meuro;
Vista la decisione del Consorzio EUROTRANS-BIO di lanciare un terzo
bando transnazionale congiunto;
Tenuto conto della disponibilita’ residua a livello nazionale del
secondo bando pari a 3,5 Meuro e che la stessa puo’ essere integrata
con Fondi FIT pari a 0,5 Meuro;
Tenuto conto del parere positivo espresso dal comitato tecnico di
cui alla legge 17 febbraio 1982, n. 46, nella riunione del 22 ottobre
2007 in merito all’emanazione di un bando tematico avente come
obiettivo la promozione della partecipazione di imprese e soggetti
italiani ai progetti transnazionali relativi all’iniziativa
EUROTRANS-BIO;

Decreta:

Art. 1.
Ai fini dell’attuazione della collaborazione transnazionale nel
settore delle biotecnologie e’ indetto un bando per la selezione di
specifici progetti presentati dalle piccole e medie imprese italiane,
anche in collaborazione con grandi imprese, universita’ e centri di
ricerca, associate con almeno una piccola e media impresa
appartenente ad un altro Paese, tra quelli partecipanti al terzo
bando transnazionale EUROTRANS-BIO.

Art. 2.
Al finanziamento dei partecipanti italiani ai progetti congiunti di
sviluppo precompetitivo e ricerca industriale nel campo delle
biotecnologie presentati nell’ambito del terzo bando transnazionale
EUROTRANS-BIO e’ destinata la somma di 4 Meuro a valere sul Fondo
speciale rotativo per l’innovazione tecnologica.

Art. 3.
I progetti ammissibili, la misura delle agevolazioni, le procedure
di valutazione, di concessione e di erogazione delle agevolazioni,
nonche’ l’elenco dei Paesi e delle regioni partecipanti al terzo
bando transnazionale EUROTRANS-BIO, sono individuati nel capitolato
tecnico che costituisce parte integrante del presente decreto.

Art. 4.
I soggetti proponenti possono presentare i progetti di massima a
partire dal giorno successivo alla pubblicazione del presente decreto
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e fino al
15 febbraio 2008.
I soggetti proponenti le cui proposte di massima siano state
valutate ammissibili, devono presentare i progetti definitivi entro
il 30 maggio 2008.
Le modalita’ e i tempi di presentazione delle domande sono
individuate nel capitolato tecnico.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 3 dicembre 2007
Il vice Ministro: D’Antoni

—-> Vedere da pag. 7 a pag. 36 in formato zip/pdf

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – DECRETO 3 Dicembre 2007

Ingegneri.info